Focus

MotoGP. La pole è di Casey

- Stoner conquista la prima pole del 2009. Lo insegue il duo Yamaha, composto da Rossi e Lorenzo. Terribile caduta di Hayden. ORARI TV


MotoGP- Gran Premio del Qatar
L'australiano rimane imprendibile sulla pista in cui è stato trionfatore nelle due passate edizioni, dietro di lui il duo della Fiat Yamaha Rossi - Lorenzo.

Sono sufficienti appena tre giri a Stoner per far segnare un tempo praticamente identico a quello registrato poche ore prima nelle FP2, e mettere così pressione a tutto il resto della compagine MotoGP.

Valentino Rossi è il primo a rispondere e dopo pochi minuti riesce a piazzarsi a circa 3 decimi dall'australiano. I due sono gli unici capaci di scendere rapidamente sotto la barriera dell'1'57, con Dovizioso e Capirossi subito alle spalle con una crono praticamente identica.

Partita chiusa addirittura a 24 minuti dal termine, con Casey Stoner che fa registrare un 1'55.504 (lo migliorerà addirittura a tre minuti dal termine). Sua la prima pole position della stagione con l'australiano che da una grande prova di forza, soprattutto nei confronti di Valentino Rossi, che chiude in recupero a meno di cinque decimi di distacco.

Completa la prima fila Jorge Lorenzo che trova un buon ritmo nell'ultima parte della sessione e chiude a soli 24 millesimi dal tempo del compagno di squadra.

Seconda fila che parla italiano con Andrea Dovizioso (Repsol Honda) e Loris Capirossi (Rizla Suzuki) che chiudono davanti al solito Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3).

Uscita di pista per Marco Melandri a 10 minuti dall'inizio della sessione. Nessun problema per l'italiano che rientrerà immediatamente sul tracciato chiudendo in 11ª piazza.

Nel finale di sessione terrificante caduta per Nicky Hayden (Ducati Marlboro) che perde il controllo della sua Desmosedici GP9. Immediato il trasporto alla clinica mobile per i primi accertamenti che hanno subito tranquillizzato il box Ducati: solo qualche lieve contusione alla schiena.

Classe 250
La pioggia rischia di rovinare lo spettacolo delle qualifiche classe 250. Sessione posticipata di 25 minuti e partenza con pista asciutta. Un'eventuale annullamento della qualifica avrebbe promosso Hiroshi Aoyama (Scot Racing), più veloce nella classifica combinata FP1-FP2, in pole position.

La sessione conclusiva del sabato incorona Alvaro Bautista su Mapfre Aspar, nonostante una grande lotta con il giapponese Hiroshi Aoyama che mette in pericolo la prima posizione dello spagnolo fino all'ultimo giro. 2'00.677 il tempo conclusivo del Campione del Mondo 125 2006, ad un decimo esatto il pilota della Scot Racing.
Mike Di Meglio si dimostra in forma strepitosa in questa sessione conquistando la terza piazza e chiudendo davanti ad Hector Barberá che completa la prima fila del Commercialbank Grand Prix of Qatar.
Hector Faubel (Valencia C.F. - Honda SAG), Gabor Talmacsi (Balatonring Racing), Mattia Pasini (Team Toth) e Alex Debon (Blusens Aprilia) compongono invece la seconda fila ufficiale.

Con Simoncelli sicuro assente per la gara, gli altri italiani qualificati sono Roberto Locatelli (Metis Gilera) 10º e Raffaele De Rosa (Scot Racing) 14º.

Classe 125
La sessione più importante per la classe 125 inizia con la pioggia che fa capolino sui cieli di Losail a pochi minuti dal via. Pista asciutta alle 22.05 ora locale, ed inizia la prima sfida dell'anno, tra i favoriti i componenti della Bancaja Aspar, guidati da Julian Simon.
È subito sfida Italia - Spagna, con Andrea Iannone a lottare a suon di decimi di secondo con Julian Simon e Nico Terol. Come da pronostico vicinissimi anche Bradley Smith e Sergio Gadea.
Julian Simon si conferma ancora una volta il migliore, riuscendo a scendere addirittura sotto il muro dei 2'07, unico a riuscirci. Grande battaglia con il compagno di squadra Bradley Smith, pole lo scorso anno qui, che si deve accontentare della seconda piazza a meno di due decimi di ritardo.
Completano la prima fila del Commmercialbank Grand Prix of Qatar Andrea Iannone (Ongetta Racing I.S.P.A.) e Nico Terol (Jack-Jones WRB).
Sandro Cortese (Ajo Interwetten), Sergio Gadea (Bancaja Aspar), Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) e Pol Espargaro (Derbi Racing Team) partiranno dalla seconda fila.

Così in TV domenica su Italia1
Alle 18.45 su Italia1 inizia la Classe 125.
Alle 20.15 è la volta della 250.
La MotoGP corre alle 22.

 

  • elgriso, Trieste (TS)

    motogp

    ...ha ragione "il doctor"...di notte si fanno altre cose(parole sue da fazio).
    in moto si corre di giorno:e poi,dov'e' tutta sta bellezza di losail? vuoi mettere il mugello,assen o quant'altro? MAH!!!!!
Inserisci il tuo commento