MotoGP 2024. GP d'Italia. Moto3: David Alonso è il dominatore, gara ridotta per l'incidente Farioli-Zurutuza

MotoGP 2024. GP d'Italia. Moto3: David Alonso è il dominatore, gara ridotta per l'incidente Farioli-Zurutuza
Giulia De Ieso
  • di Giulia De Ieso
Al Mugello il pilota Aspar fa la storia della categoria. Il miglior italiano è Luca Lunetta: il romano ha tagliato il traguardo settimo
  • Giulia De Ieso
  • di Giulia De Ieso
2 giugno 2024

Al Mugello non ce n'è per nessuno: David Alonso ha dominato il weekend italiano dal venerdì e la domenica consolida la sua leadership nel mondiale con una vittoria davanti al pubblico delle colline toscane. Il numero 80 è il primo pilota nella storia della categoria a vincere cinque gare sulle prime sette

Niente da fare per Collin Veijer, secondo, che negli ultimi giri della gara ha cercato di richiudere il gap creato dal colombiano: "Ero a mio agio dietro David, quando ero davanti stavo bene. Andavo molto velocemente, ma David se ne è andato e ho deciso di rimettermi davanti ma era troppo tardi", ha dichiaro nel parco chiuso. 

Grande emozione per Ryusei Yamanaka, terzo al traguardo, che alle interviste nel parco chiuso non riesce quasi a parlare: "È il mio primo podio in Moto3, dopo 4 anni ce l'ho fatta".

La gara è stata ridotta a 14 giri per via della bandiera rossa dell'incidente al quarto giro tra Filippo Farioli e Xabi Zurutuza, che è stato investito dall'italiano. Se il pilota della SIC58 Squadra Corse ne è uscito indenne, il numero 85 è stato trasportato fuori dalla pista in ambulanza. Il pilota spagnolo era cosciente e sta ancora facendo tutti gli accertamenti al centro medico

Degli italiani il migliore è stato Luca Lunetta, che scattava dalla quarta casella ed ha tagliato il traguardo settimo: "Purtroppo non sono molto contento, potevo fare di più. Nella prima partenza sono partito bene, ma Veijer mi ha fatto sbagliare la chicane: mi hanno passato in troppi. Alla seconda partenza sono partito sedicesimo, ho rimontato ma sono rimasto nel secondo gruppo, i primi avevano già aperto un gap. Paolo Simoncelli mi ha sgridato giustamente: la top10 è buona, ma potevo fare di più, è tutta esperienza per il futuro", ha commentato. 

Le posizioni degli altri italiani: Matteo Bertelle è decimo, Riccardo Rossi è tredicesimo, Nicola Carraro è sedicesimo. Stefano Nepa è stato costretto al ritiro dopo un contatto con Jose Antonio Rueda, che ha coinvolto anche l'altro contendente al titolo, Daniel Holgado. Lo spagnolo è stato penalizzato con due long lap ed ha chiuso la gara sedicesimo, portando a casa uno zero pesantissimo per il mondiale

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese