MotoGP 2023 Joan Mir: “Se Marc Marquez soffre significa che la situazione è disperata”

MotoGP 2023 Joan Mir: “Se Marc Marquez soffre significa che la situazione è disperata”
Nico Cereghini
  • di Nico Cereghini
E’ una fase difficile per tutti, in casa Honda: Joan fa un bilancio di questa prima metà di stagione, dice di essersi rivolto a uno psicologo dello sport, assicura che non mollerà. Ma sottolinea che se il pilota più forte di tutti non riesce a venirne fuori...
  • Nico Cereghini
  • di Nico Cereghini
10 agosto 2023

In un'intervista esclusiva con l'emittente spagnola DAZN, Joan Mir ha fatto il punto sulla sua situazione attuale e ha fugato ogni dubbio sui suoi progetti futuri: le voci di un suo ritiro sono infondate e lui rispetterà l’impegno con la Honda. Per cominciare, Joan sottolinea il buon momento personale.

"Questa pausa è stata fantastica per me, ho avuto la fortuna di diventare papà e penso che in momenti così complicati avere un barlume di gioia sia molto bello. Mi ha dato la forza per continuare a provarci”.

In un'intervista esclusiva con l'emittente spagnola DAZN, Joan Mir ha fatto il punto sulla sua situazione attuale e ha fugato ogni dubbio sui suoi progetti futuri: le voci di un suo ritiro sono infondate e lui rispetterà l’impegno con la Honda. Per cominciare, Joan sottolinea il buon momento personale.

"Questa pausa è stata fantastica per me, ho avuto la fortuna di diventare papà e penso che in momenti così complicati avere un barlume di gioia sia molto bello. Mi ha dato la forza per continuare a provarci”.

La stagione 2023: difficilissima.

"È sicuramente l'anno peggiore della mia carriera - ammette Mir - per una serie di cose. Mi guadagno molto bene da vivere facendo quello che mi piace, ma siamo sotto pressione da sempre, sin da quando eravamo molto giovani e quest'anno, prima dell’incidente, la mia testa ha detto 'calmati’: ho lavorato con uno psicologo dello sport, ho fatto tutto il necessario per ribaltare questa situazione con Honda. Non cerco alternative, voglio che funzioni quello che ho. Sì, ho anche considerato la possibilità di fermarmi, ma sono sicuro che me ne sarei pentito”.

Mir è certo: rispetterà il suo accordo con la Honda. Anche se la situazione è disperata.

Se Marc sta soffrendo su questa moto, allora significa che la situazione è disperata. Lui è il miglior pilota in griglia, senza alcun dubbio, e non è bello vedere in questa situazione uno che ha vinto così tanto”.

Mir vuole tornare a vincere e non molla, anche se ammette che Rins, il suo ex compagno in Suzuki, ha gestito i momenti difficili molto meglio di lui ed è un grande pilota. Ad Alex, conclude ”auguro tutto il meglio in Yamaha”.

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese
Caricamento commenti...