MotoGP 2021. GP di Spagna a Jerez. La vigilia vista da Zam: tutto quello che c'è da sapere

MotoGP 2021. GP di Spagna a Jerez. La vigilia vista da Zam: tutto quello che c'è da sapere
Giovanni Zamagni
Chi è il più in forma? Chi il più voglioso di rivincita? Chi il più fiducioso? Chi il più atteso? A tutte le domande risponde Zam
29 aprile 2021

Si arriva a Jerez dopo tre gare e altrettante vittorie Yamaha: considerando chi ha vinto qui nel 2020, le possibilità di calare il poker sono molto elevate. Ma gli avversari non mancano: la Ducati va forte, anche se a Jerez, per la verità, ha vinto una sola volta, nel 2006 con Loris Capirossi. Naturalmente, c’è grande curiosità per il ritorno a Jerez di Marc Marquez per tutto quello che è successo nel 2020. Altri spunti: Valentino Rossi tornerà competitivo? L’Aprilia, che qui ha provato tanto durante l’inverno, può puntare in alto? Joan Mir non ama troppo questa pista, ma la Suzuki può essere molto efficace: può salire sul podio? Ecco i più del GP.

 

Il più atteso

Ancora una volta Marc Marquez e sarà probabilmente così per molti GP: sarà un Marquez ancora più forte rispetto a quello del Portogallo? Come aveva anticipato a Portimao, Marc arriva qui senza essersi allenato in moto, seguendo le direttive dei medici. Teoricamente, più passa il tempo e più Marquez sarà in forma fisicamente e, quindi, più vicino al podio. 

Il più in forma

Sicuramente Fabio Quartararo, capo classifica del mondiale con 61 punti e vincitore degli ultimi due GP. Su questa pista Fabio è sempre andato fortissimo in MotoGP (prima pole in questa categoria nel 2019), psicologicamente sembra molto solido: complessivamente è in questo momento il più in forma.

Il più vicino

Pecco Bagnaia sembra in questo momento quello più vicino a Fabio Quartararo, sia come velocità sia come forza mentale. Anche Pecco qui va fortissimo e le possibilità di fare un grande risultato sono molto elevate. Nei precedenti tre GP, Bagnaia è stato grande protagonista ma gli è sempre mancato qualcosina per arrivare alla vittoria: può essere la volta buona?

Il più difficile da giudicare

Maverick Vinales. Fenomenale in Qatar1, buono in Qatar2, disastroso in Portogallo, sempre, apparentemente, con gli stessi problemi. Vinales è un pilota fortissimo e velocissimo, ma anche fragile: difficile fare previsioni con lui.

Il più voglioso di rivincita

Alex Rins deve dimostrare che l’errore in gara a Portimao è stato un eccezione, non la regola: per battere Mir e tutti gli altri deve saper anche amministrare, non solo essere velocissimo. 

Il più bisognoso di un risultato

Dopo due nove posti e una caduta, Jack Miller ha assolutamente bisogno di fare una buona gara a Jerez: un altro risultato negativo potrebbe già essere compromettente per la sua stagione e per il mondiale. E non dimentichiamo che ha un solo anno di contratto…

Il più fiducioso

Aleix Espargaro arriva a Jerez molto carico e ottimista, confortato dal buon rendimento dell’Aprilia sia in Qatar sia in Portogallo e molto fiducioso dai tempi ottenuti qui nei test privati invernali.

Il più in difficoltà

In questo momento, sicuramente Valentino Rossi, che ha avuto il peggio inizio di stagione nella sua carriera in MotoGP. A Jerez Valentino è sempre andato forte, nel 2020 ha conquistato il suo ultimo podio: serve una svolta.

Il più vincente

Tra i piloti in attività, Valentino Rossi è quello che ha vinto di più su questa pista: 9 vittorie tra MotoGP (6), 500 (1), 250 (1), 125 (1). Il secondo più vincente è Marc Marquez (3). 

I favoriti del mondiale

Ecco come cambiano dopo tre gare le mie percentuali su chi è favorito per il mondiale.  Quartararo: 30%; Mir: 30%; Bagnaia 15%; M.Marquez 10%; altri 15%.

Ultime da MotoGP

Hot now

Caricamento commenti...