Motomondiale

MotoGP 2021. GP di Spagna a Jerez, Binder conduce le FP1

- Brad Binder porta la KTM al primo posto, davanti all’Aprilia di Aleix Espargaro e alla Honda di Marc Marquez. Pecco Bagnaia, quarto, è il primo degli italiani, con Franco Morbidelli 12esimo, Lorenzo Savadori 13esimo (bravo), 18esimo Danilo Petrucci, 19esimo Enea Bastianini, 20esimo Valentino Rossi, 22esimo Luca Marini
MotoGP 2021. GP di Spagna a Jerez, Binder conduce le FP1

Fa ancora abbastanza fresco a Jerez, in gara ci saranno temperature decisamente differenti: i valori potrebbero cambiare. Per il momento, però, il più consistente è stato Aleix Espargaro con l’Aprilia. Non è una sorpresa, per almeno un paio di motivi: l’Aprilia ha provato tanto su questa pista durante l’inverno e Aleix è uno di quei piloti che nelle FP1 trova subito il ritmo. Solo meriti, naturalmente: le sue libere sono state di altissimo livello, sempre davanti a tutti a dettare il ritmo con le gomme usate.

Poi, nell’ultimo tentativo con le gomme nuove, è stato superato da Brad Binder per 0”191. Il primo tempo del pilota della KTM è per certi versi sorprendente, ma nemmeno così tanto, considerando quanto va forte su questa pista il campione del mondo della Moto3 (qui vinse la sua prima gara), mentre la moto austriaca sembra adattarsi meglio a Jerez, come conferma anche il settimo tempo di Miguel Oliveira. E’ chiaro che i tempi non sono ancora quelli che vedremo nel pomeriggio con più caldo, però l’inizio è promettente.

Marquez a 0”278

Al terzo posto un Marc Marquez che ha fatto una buonissima FP1, magari un po’ meno esplosivo rispetto al passato, ma molto concreto e consistente, fino all’attacco finale del tempo con soffice anteriore e media posteriore, scelta fatta da tutti i piloti in pista. Marquez sembra messo meglio sulla moto rispetto a Portimao, anche se, naturalmente, ancora non è al meglio. Ma la sensazione è che qui possa essere più consistente.

Ducati c'è

All’inizio, con le temperature più basse, la Ducati ha faticato un po’, ma poi è cresciuto con il passare die minuti, fino al quarto posto di Pecco Bagnaia e al sesto di Johann Zarco, in questo momento nettamente i due piloti Ducati più in forma, mentre Jack Miller continua a faticare. Bagnaia è andato in progressione, mettendo in mostra un buon passo: fatica un po’ nel T4. Johann è stato più rapido da subito e ha messo in mostra una buona costanza.

Rossi sempre in difficoltà

La migliore Yamaha è quella di Fabio Quartararo, quinto: il suo passo non è male, ma l’inizio è forse un po’ sotto le aspettative. Maverick Vinales è nono, Franco Morbidelli 12esimo (gli è stato cancellato il tempo migliore), mentre Valentino Rossi continua a faticare ed è 20esimo. L’inizio non è sicuramente incoraggiante e fanno fatica anche i debuttanti, con Enea Bastianini e Luca Marini nelle ultime posizioni. Molto meglio Lorenzo Savadori, 13esimo grazie anche al “gancio” di Marquez: su una pista sulla quale ha girato abbastanza con la MotoGP, Savadori fa vedere di poter stare con questi piloti. Dai Lorenzo, dai.

La classifica delle FP1

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.7 1'38.013  
2 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 289.5 1'38.204 0.191 / 0.191
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 288.0 1'38.291 0.278 / 0.087
4 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 295.0 1'38.301 0.288 / 0.010
5 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 284.9 1'38.344 0.331 / 0.043
6 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 295.0 1'38.397 0.384 / 0.053
7 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 289.5 1'38.398 0.385 / 0.001
8 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 293.4 1'38.433 0.420 / 0.035
9 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 285.7 1'38.434 0.421 / 0.001
10 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 286.4 1'38.484 0.471 / 0.050
11 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 288.7 1'38.484 0.471 
12 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 283.4 1'38.492 0.479 / 0.008
13 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 286.4 1'38.630 0.617 / 0.138
14 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 289.5 1'38.706 0.693 / 0.076
15 6 Stefan BRADL GER Honda HRC Honda 293.4 1'38.764 0.751 / 0.058
16 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 291.8 1'38.819 0.806 / 0.055
17 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 297.5 1'38.871 0.858 / 0.052
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 286.4 1'39.054 1.041 / 0.183
19 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 288.7 1'39.110 1.097 / 0.056
20 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 283.4 1'39.299 1.286 / 0.189
21 53 Tito RABAT SPA Pramac Racing Ducati 290.3 1'39.502 1.489 / 0.203
22 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 288.7 1'39.531 1.518 / 0.029
23 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 292.6 1'39.825 1.812 / 0.294
  • serg10, Ardea (RM)

    ma si può sentire SKY che parla per 30 minuti di sto progetto di Rossi invece di seguire le prove?? ma non hanno un po' di dignità?
  • Fra4314, Monte San Savino (AR)

    Rossi asfalta Rabat.......si fa per ridere eh
Inserisci il tuo commento