Motomondiale

MotoGP 2020, via libera per due gare in Austria

- Le autorità nazionali austriache dicono sì per 16 e 23 agosto. Il calendario inizia a prendere forma
MotoGP 2020, via libera per due gare in Austria

Piano di allentamento delle restrizioni preciso, per l'Austria, che riapre a sport e manifestazioni culturali con pubblico - poco e ben distanziato. In particolare, agosto (quando si svolge tradizionalmente il festival di Salisburgo, manifestazione importantissima dedicata a opera e musica classica) dovrebbe concedere la possibilità di aprire ad eventi fino a 1.000 spettatori, cosa che permetterebbe alla MotoGP di correre a porte... quasi aperte, con mille spettatori sugli spalti, mantenendo ovviamente le distanze di sicurezza.

Il calendario inizia quindi a prendere forma, dando fondamenta concrete all'ipotesi di poter avere una stagione 2020, sia pure compressa e con un numero di location ridotto rispetto al tradizionale calendario GP. Come anticipato altrove, si dovrebbe partire con Jerez il 19 e il 26 luglio (con un test orientativamente attorno al 15) per poi passare a Brno il 9 agosto, e proseguire tornando sul tracciato dello Spielberg il 16, e il 23 agosto e venire in Italia con la gara di Misano.

  • Federico Chiadini

    Due vittorie Ducati ottimo
Inserisci il tuo commento