GP di Valencia

MotoGP 2020. Morbidelli vince a Valencia. A Mir il mondiale

- Joan Mir è settimo al traguardo ed è campione del mondo! Trionfo di Franco Morbidelli, davanti a un tenace Jack Miller, con Pol Espargaro di nuovo sul podio. Ottavo Andrea Dovizioso, 11esimo Pecco Bagnaia, 12esimo Valentino Rossi. Gara noiosa fino a cinque giri dalla fine, ma che finale: voto 8
MotoGP 2020. Morbidelli vince a Valencia. A Mir il mondiale

Non si è fatto prendere dalla frenesia, è stato tranquillo, ha solo pensato a non commettere errori: così Joan Mir, settimo al traguardo, ha conquistato il titolo mondiale, il secondo in cinque anni: Mir appartiene alla categoria dei piloti “buoni”, “buoni” per davvero, a livello, per me, di Valentino Rossi e Marc Marquez. Ha vinto una sola gara (quest’anno), ma in un anno così particolare, ha dimostrato di essere complessivamente il più forte, sicuramente il più costante, indubbiamente molto, molto lucido. Un titolo, per me, ampiamente meritato.

 

Che Morbido!

Così come se lo sarebbe probabilmente meritato anche Franco Morbidelli, capace di trionfare mentre le altre Yamaha sono sprofondate: decimo Maverick Vinales, 12esimo Valentino Rossi, a terra Fabio Quartararo, mentre era addirittura 17esimo. Insomma, il “Morbido” ha fatto una differenza mostruosa rispetto ai suoi compagni di Marca, riuscendo a resistere nel finale a un bravissimo Jack Miller, partito a sorpresa con la media anteriore. Teoricamente, nel finale, Jack avrebbe dovuto rallentare invece ha aumentato, ha spinto, si è avvicinato e l’ultimo giro è stato pazzesco: Miller è passato alla uno, è andato un po’ largo, ha messo forse anche le ruote sul verde; Morbidelli si è ributtato dentro, ma alla quattro ecco il nuovo sorpasso di Miller, ma alla cinque Franco è stato fenomenale per il sorpasso decisivo. Uno degli ultimi giri più belli di sempre, sicuramente il più affascinante, entusiasmante e spettacolare di questo 2020. Così Morbido è salito al secondo posto in classifica generale, con tanti rimpianti per quanto accaduto non per colpa sua a Jerez2 (rottura del motore); Austria1 (abbattuto da Zarco); Misano1 (coinvolto nella caduta di Aleix Espargaro e costretto a ripartire dall’ultima posizione). Insomma, un grandissimo pilota, quest’anno non inferiore a Mir, al più forte di tutti del 2020. Grande Morbido.

 

Ktm sempre a podio

A completare il podio, Pol Espargaro, ancora una volta terzo, anche grazie all’ennesimo errore di foga di Takaaki Nakagami, che ha buttato alla 14esimo curva, con un sorpasso esagerato al 19esimo giro, la possibilità di salire per la prima volta sul podio. La Ktm celebra anche il quinto posto di Brad Binder, come sempre lento all’inizio e veloce alla fine, e Miguel Oliveira sesto. Hanno davanti un buon futuro.

 

Dovizioso così così, disastro Rossi

Andrea Dovizioso chiude ottavo, in scia a Mir: considerando che era partito 17esimo la sua non è stata una brutta gara. Il Dovi deve migliorare in qualifica: fosse partito più avanti, si sarebbe anche potuto giocare il podio. 12esimo Valentino Rossi, lontanissimo, mai protagonista: un’altra gara da dimenticare.

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 156.8 41'22.478
2 20 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 156.8 +0.093
3 16 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 156.6 +3.006
4 13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 156.5 +3.697
5 11 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 156.5 +4.127
6 10 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 156.3 +7.272
7 9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 156.2 +8.703
8 8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 156.2 +8.729
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 155.8 +15.512
10 6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 155.6 +19.043
11 5 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 155.5 +19.456
12 4 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 155.5 +19.717
13 3 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 155.3 +23.802
14 2 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 155.0 +27.430
15 1 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 154.9 +30.570
16   73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 154.9 +30.619
17   53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 154.1 +42.365
18   32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 153.9 +46.472
Non classificato
    30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 156.6 9 Giri
    20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 153.8 19 Giri
    5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 154.7 22 Giri
Leggi tutti i commenti 173

Commenti

  • wolf6667, Silvano d'Orba (AL)

    Strano. In Suzuki non è passato Lorenzo a fare presenza. Come ha fatto a migliorare così tanto?
  • gdn1963, Casale Monferrato (AL)

    Tra l'altro, io personalmente trovo una cosa fantastica che si possa mediamente commentare senza tante polemiche, come fino a poco tempo fa, impensabile.

    Si, penso che sia finalmente iniziata una nuova era.
    Speriamo si continui così.

    Lamps a tutti
Leggi tutti i commenti 173

Commenti

Inserisci il tuo commento