GP di Aragon

MotoGP 2019. Marc Marquez, pole con brivido ad Aragon

- Pole position per il leader del Mondiale, davanti a Quartararo e Vinales. Sesto Rossi, ottavo Morbidelli, decimo Dovizioso, 11esimo Iannone, 15esimo Petrucci, 16esimo Bagnaia. Bravissimo Espargaro, quinto con l’Aprilia, infortunato Espargaro

ALCANIZ - Una pole position scontata, ma con brivido finale: Marc Marquez non ha effettuato l’ultimo giro tirato, perché è rimasto in scia a Maverick Vinales per non dargli il riferimento, ma Fabio Quartararo al T3 aveva 8 millesimi di vantaggio.

8 millesimi di vantaggio che si sono trasformati in 327 di svantaggio, perché sul rettilineo la Yamaha perde almeno un paio di decimi.

Quindi pole per Marquez, secondo posto per Quartararo, terzo per Vinales: i tre piloti più in forma da venerdì mattina.

La superiorità del numero 93 appare schiacciante: sicuramente avrebbe potuto scendere sotto l’1’47”, ma non ne aveva bisogno e ha gestito. “Con la prima gomma ho fatto un buon giro, nelle FP4 ho tenuto un buon passo”, sottolinea Marquez: per come è andata fino adesso, domani si lotterà per il secondo posto.

Sfida Yamaha/Rins

Secondo posto che, apparentemente, si contenderanno i due piloti Yamaha, Quartararo e Vinales, entrambi efficaci sulla distanza. “Ci proverò a sfidare Marquez, se non sarà possibile punto al secondo posto. Bisogna partire bene, cercare di sfruttare i primi giri”, dice Vinales, anche lui bravo a sfruttare le qualità della sua Yamaha.

Ma attenzione anche ad Alex Rins, che non ha passato la Q1, anche per aver montato una gomma dura al posteriore nell’ultimo tentativo: una scelta ponderata che però non ha pagato.

Rins, 13esimo, guadagnerà domani una fila, per l’infortunio di Pol Espargaro, che si è rotto il radio sinistro e sarà immediatamente operato a Barcellona. Partendo dalla quarta fila, Rins non avrà comunque vita facile, ma ha il passo per giocarsi il podio.

Italiani in difficoltà

Il migliore degli italiani è Valentino Rossi, sesto, che però paga 1”006 a Marquez, 0”7 a Quartararo e 0”6 a Vinales: la sua posizione di partenza non è così male, ma come è già successo nelle ultime gare, Valentino sembra averne di meno dei compagni di Marca. Il suo passo è discreto, ma gli manca ancora qualcosa per puntare al podio.

Solo decimo Andrea Dovizioso, mentre la prima Ducati è quella di Jack Miller, addirittura quarto: il Dovi, si sa, non è uno specialista del giro secco, ma la sua qualifica è stata al di sotto del potenziale suo e della moto. Il suo passo non è malaccio, probabilmente migliore di quello di Miller, ma scattando così indietro dovrà partire bene allo spegnimento del semaforo.

Alle sue spalle Andrea Iannone, 11esimo, con Aleix Espargaro splendido quinto: l’Aprilia non aveva due suoi piloti nei primi 11 in qualifica dal 2000 (Harada e McWilliams con la 500 bicilindrica): bravi. Una buona boccata d'ossigeno, ci voleva.

Sempre in grande difficoltà Danilo Petrucci, 15esimo (guadagnerà una posizione per l’assenza di Pol Espargaro) e 16esimo Pecco Bagnaia. Per domani è previsto sole pieno.

Guarda gli Orari TV del GP di Aragon
Tutti i segreti della pista di Alcaniz

Leggi le statistiche del GP di Aragon
Tutte le notizie in diretta nel nostro LIVE

 

La classifica delle qualifiche

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 340.7 1'47.009  
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 327.3 1'47.336 0.327 / 0.327
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 327.3 1'47.472 0.463 / 0.136
4 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 339.6 1'47.658 0.649 / 0.186
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 333.4 1'47.733 0.724 / 0.075
6 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 329.3 1'48.015 1.006 / 0.282
7 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 337.5 1'48.322 1.313 / 0.307
8 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 328.3 1'48.372 1.363 / 0.050
9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 330.3 1'48.458 1.449 / 0.086
10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 338.6 1'48.608 1.599 / 0.150
11 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 328.3 1'49.240 2.231 / 0.632
12 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM    
13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 334.4 1'48.449 0.157 / 0.119
14 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 330.3 1'48.477 0.185 / 0.028
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 332.3 1'48.682 0.390 / 0.205
16 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 335.4 1'48.748 0.456 / 0.066
17 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 330.3 1'48.827 0.535 / 0.079
18 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 337.5 1'48.916 0.624 / 0.089
19 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 336.5 1'49.085 0.793 / 0.169
20 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 336.5 1'49.282 0.990 / 0.197
21 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 332.3 1'49.315 1.023 / 0.033
22 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 335.4 1'49.517 1.225 / 0.202
23 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Racing Team Aprilia 330.3 1'49.756 1.464 / 0.239
  • michele 74, Grosseto (GR)

    Aprilia....??!!??!!! Ma quale strada buona... Ad aragon ha sempre girato bene ogni anno!!!! Ducati è una moto vincente, non solo buona. Basti vedere che un brocco come petrucci è 3" dietro al suo amico mezzo brocco!!! Lorenzo... Ok gli infortuni, ok il compagno scomodo ma 2 secondi al giro senza mai in tutta la stagione aver indovinato neanche un giro è davvero troppo!!!! Almeno in ducati prima di vincere aveva già fatto qualche buona partenza e alcuni giri al comando... Poi il resto sono solo chiacchere
  • Campiglio1956, Lugagnano Val d'Arda (PC)

    Se Marquez avesse dei problemi, vediamo chi vince nel monomarca Yamaha. Possono vincere solo loro, gli altri sono lontani.
Inserisci il tuo commento