GP DI FRANCIA

MotoGP 2017. Vinales: "Ero pronto anche al contatto"

- Maverick ha colto un successo fondamentale, sfruttando gli errori di Rossi nell’ultimo giro. “Ma ero pronto ad attaccarlo: per recuperare i 4 decimi di distacco, ho affrontato la prima chicane a occhi chiusi, ho spinto come in qualifica. Sapevo che sarebbe stata una battaglia fino alla fine, ci saremmo anche potuti toccare”
MotoGP 2017. Vinales: Ero pronto anche al contatto

LE MANS – In un solo GP, Maverick Vinales si è riportato in testa al mondiale, ha battuto Valentino Rossi all’ultimo giro e ha conquistato la vittoria numero 500 per la Yamaha. Come dire: non si può chiedere di più.


«E’ stata una gara incredibile, sia io sia Valentino abbiamo spinto al 200%: non pensavo di poter fare un passo di 1’32”, facendo anche il giro veloce all’ultimo passaggio. Quando sono passato sul traguardo dietro a Rossi, ho dato il tutto per tutto per recuperare i quattro decimi di svantaggio: alla prima variante ho chiuso gli occhi e ho spinto come in qualifica. Mi sono riattaccato e la mia intenzione era provarci alla 7 o alla 8, dove mi sentivo particolarmente forte. Ma lui ha sbagliato alla sei, sono riuscito a passarlo e ho continuato a spingere chiudendo tutte le porte e prendendo anche qualche rischio: solo al traguardo ho capito che era caduto. Volevo vincere, nell’ultimo giro ero pronto a tutto, anche a un contatto con Valentino, che è sempre molto aggressivo nella sfida ravvicinata».


Oggi hai potuto spingere forte: cosa è cambiato rispetto a Jerez?

«Niente, perlomeno a livello di messa a punto. Ma qui, con la gomma anteriore, avevo le stesse, buone sensazioni delle prime due gare: ho sfruttato l’occasione e ho vinto, sulla stessa pista dove colsi il mio primo successo iridato nel 2011».


Consideri questo successo il più importante dei tre che hai conquistato con la Yamaha?

«Questa è una gara molto importante, soprattutto per il campionato: ho sfruttato al meglio la nostra competitività. Ma credo sia più importante quella ottenuta in Qatar: avevo tanta pressione, dovevo vincere a tutti i costi e riuscirci è stato fondamentale».


Per il Mugello come la vedi?

«Inutile fare previsioni: in Texas pensavo di essere molto competitivo e sappiamo come è andata a finire… E poi lì Valentino va fortissimo. Senza dimenticarsi le Honda e Pedrosa, che quando è in forma è quasi impossibile battere».

  • mauromoto, Treppo Grande (UD)

    Datevi una calmata, al Mugello il patron Don Ezpeleta imporra una vittoria "una tantum" per Rossi, cosi calmerà gli animi dei tifosi ridando equilibrio al campionato.
    E' tutto deciso, perfino chi sara il vincitore finale !!!!!!!
  • ICEICE, Cesena (FC)

    ieri Vinales ha meritato di vincere punto, ma rossi è stato veramente convincente ha perso perché ha fatto una coglionata non perché era più lento, in poche parole ieri ha regalato la vittoria all'avversario le altre 4 volte perdeva perché era il più lento sto giro no!!!
    mi spiace ma anche se vinales era pronto al contatto non avrebbe vinto ha vinto per la caxxata alla 8 (o alla 6 come dice vale)
Inserisci il tuo commento