GP DI SPAGNA

MotoGP 2017. Spunti, considerazioni, domande dopo le qualifiche del GP di Spagna

- Quali potrebbero essere le chiavi del GP? Tre frasi delle qualifiche? Il pronostico di Zam
MotoGP 2017. Spunti, considerazioni, domande dopo le qualifiche del GP di Spagna

Ideal time delle QP.

L’ideal time (IT) è la somma dei migliori tempi realizzati da un pilota in ciascuno dei quattro settori in cui viene suddivisa la pista (tra parentesi il tempo reale ottenuto, BT).

Marquez 1’38”019 (1’38”298); Pedrosa 1’38”186 (1’38”249); Crutchlow 1’38”446 (1’38”453); Iannone 1’38”576 (1’38”744); Vinales 1’38”608 (1’38”677); Lorenzo 1’38”801 (1’38”910); Rossi 1’38”851 (1’38”908); Zarco 1’38”855 (1’38”861); Folger 1’38”894 (1’39”108); Miller 1’38”964 (1’39”125), Redding 1’39”152 (1’39”152); A.Espargaro 1’39”317 (1’39”400).

Considerazioni: Senza l’errore tra la curva 11 e 12, Marquez avrebbe effettivamente potuto conquistare la pole position; solo per Scott Redding l’IT coincide con il BT: Come dire, su questa pista è facilissimo commettere una sbavatura.

 

Quali potrebbero essere le chiavi del GP?

1) La temperatura. Se farà molto caldo, la gomma dura posteriore potrebbe dare un grande vantaggio. Ma, al momento, per i due piloti Yamaha la dura posteriore non sembra essere una opzione valida; se così sarà, la Honda sarà certamente favorita;


2) I primi giri. Secondo Dovizioso: «Su questo tracciato è complicato superare e nei primi giri si possono accumulare anche parecchi secondi, poi difficili da recuperare». Ecco, la partenza e i primi passaggi potrebbero essere fondamentali per Rossi: rimanere invischiato tra la 5-6-7 posizione potrebbe significare l’addio al podio;


3) Il warm up. Se nei 20 minuti del mattino, al box Yamaha si riuscirà a risolvere il problema dello “spinning” nelle curve a sinistra, allora la situazione potrebbe cambiare.

 

Il passo nelle FP4 (secondo la classifica finale delle ultime libere)

Marquez: 1’43”280, 1’39”712, 1’41”602, 1’39”867, 1’39”467, 1’39”732. Box. 1’40”547, 1’39”920, 1’39”714, 1’40”213, 1’47”376, 1’40”102.

Zarco: 1’42”827, 1’41”287, 1’41”798, 1’41”421, 1’40”439, 1’40”825. Box. 1’40”247, 1’39”674, 1’39”791, 1’40”452, 1’42”547, 1’41”467, 1’40”856.

Folger: 1’41”703, 1’39”675, 1’41”530, 1’44”385, 1’40”067, 1’40”344. Box. 1’40”263, 1’40”795, 1’42”136, 1’44”330, 1’40”620.

Lorenzo: 1’40”001, 1’39”732, 1’39”933, 1’39”854, 1’40”104, 1’40”320. Box. 1’40”169, 1’40”283, 1’40”260, 1’40”517, 1’40”643, 1’40”499.

Crutchlow: 1’44”056, 1’40”267, 1’39”981, 1’39”790, 1’46”770. Box. 1’40”749, 1’40”412, 1’43”067, 1’40”421.

Rossi: 1’42”672, 1’41”394, 1’41”097, 1’40”737. Box. 1’40”057, 1’39”871, 1’39”968, 1’40”092, 1’44”596, 1’40”375, 1’40”341, 1’40”400, 1’40”494.

Dovizioso: 1’42”495, 1’41”760, 1’39”999, 1’39”947. Box. 1’41”785, 1’41”469, 1’41”070, 1’40”087, 1’40”141.

Pedrosa: 1’43”109, 1’41”037, 1’40”724, 1’39”994, 1’40”336, 1’40”842. Box. 1’42”007, 1’47”143, 1’41”066, 1’40”872, 2’08”613, 1’42”020, 1’40”555.

Vinales: 1’41”621, 1’46”702, 1’40”864, 1’40”384, 1’40”174, 1’41”432. Box. 1’41”495, 1’41”098, 1’41”278.


Tre frasi delle qualifiche

3) Lorenzo: «Rispetto alla Yamaha sono più veloce in due punti: in rettilineo e nella maggior parte delle staccate. Questa volta, posso passare dei piloti in frenata».


2) Dovizioso: «Quando Pedrosa guida così è uno spettacolo vederlo, mentre Marquez ha fatto due giri da mani nei capelli».


1) Pedrosa: «Quando ho visto Marquez dietro di me ero indeciso sul da farsi, perché sapevo che lui poteva migliorare il mio tempo sfruttandomi come riferimento. Poi mi sono detto: questa volta, accetto la sfida! E ho tirato più che potevo».

 

IL PRONOSTICO DI ZAM

1. Marquez 2. Pedrosa 3. Rossi

  • michele1960 Natural, Pesaro (PU)

    la Ducati,...Lorenzo,...

    siamo realisti,...sono li' perche' sono mancate le Yamaha ufficiali,

    vediamo le prossime gare,...
  • michele1960 Natural, Pesaro (PU)

    buongiorno e ben ritrovati,...

    oggi è veramente dura, andare sul podio per noi,

    se il Vale oggi ci riesce, puo' vincere il mondiale,...

    segnatevi questo commento, poi ne riparliamo alla fine.
Inserisci il tuo commento