curiosità

MotoGP 2015. Il trofeo del GP Movistar di Aragón? E' firmato Lorenzo

- Il campione spagnolo ha collaborato alla creazione del trofeo realizzato dall'artista Marc García Rojals che verrà consegnato domenica ai vincitori
Se mai a Lorenzo servisse un'altro stimolo - oltre ai 23 punti da recuperare su Rossi - magari potrebbe essere quello di mettere le mani sul trofeo alla cui creazione ha collaborato e che domenica verrà alzato al cielo dai vincitori. Infatti, per sottolineare il legame che c'è tra lo sponsor Movistar, il team Yamaha e il circuito spagnolo, a Jorge Lorenzo è stato offerto onore di collaborare con il famoso designer Marc García Rojals per realizzare il trofeo 2015.
Lorenzo ha svolto un ruolo di consulenza nella progettazione. Quando si è incontrato con Rojals a Montmeló l'artista gli aveva chiesto quale fosse la prima cosa che gli veniva in mente pensando al circuito di Aragon. La risposta di Lorenzo, senza esitazioni è stata: "il muro di pietra!".
 
Per costruire il trofeo Rojals ha fatto prima uno stampo in gesso che ha riempito con una miscela di resina e calcestruzzo. Il tutto, quando asciutto, è stato pitturato con la tecnica del pennello a secco per rendere più realistica la colorazione delle pietre. Infine sul retro è stata applicata una lastra di carbonio a simboleggiare l'asfalto. La "M" di Movistar bica da parte a parte il muro e una targa incisa in acciaio racchiude i dettagli del GP.
 

 

 
«E' stata una bellissima esperienza aiutare nella progettazione - ha commentato Lorenzo al termine della presentazione del trofeo -. E' stata una cosa nuova per me, anche se mi sono sempre interessato di design. E' qualcosa che mi piace sin da quando ero bambino, quando ho iniziato a disegnare i miei loghi e le mie grafiche. A Montmelò Marc Garcia Rojals e io ci siamo scervellati per trovare una buona idea di base e crediamo che il muro sia l'elemento più rappresentativi del circuito. Spero di essere in grado di mettere le mani sul trofeo anche domenica».

 

  • rikirix, Roma (RM)

    Che ad un pilota un circuito faccia venire in mente un muro......è un brutto presagio. Comunque brutto forte questo trofeo.
  • Fortu G., Roma (RM)

    "la prima cosa che gli veniva in mente pensando al circuito di Aragon?"

    le ombrelline spagnole , e facevano un trofeo come si deve :)
Inserisci il tuo commento