team

Moto2. Italtrans Racing Team, ecco la squadra 2019!

- Locatelli e Bastianini alla caccia del titolo 2019 della Moto2 insieme al team Italtrans

Il team Italtrans compie 10 anni, e nel 2019 accetta la sfida del nuovo motore Triumph con una squadra tutta italiana: il bergamasco Andrea Locatelli è stato infatti confermato per il terzo anno consecutivo, e accanto a lui debutterà nella classe intermedia Enea Bastianini.
Da mercoledì 20 a venerdì 22 febbraio, la squadra sarà sul circuito di Jerez de la Frontera, in Spagna, per la prima sessione di test ufficiali. Seguiranno quelli a Losail, da venerdì 1 a domenica 3 marzo. La settimana successiva, con il Gran Premio del Qatar, il primo dei 19 appuntamenti in calendario, prenderà il via il campionato 2019.

 

ANDREA LOCATELLI

“Sono molto contento di continuare la mia avventura in Moto2 con Italtrans Racing Team. Questo sarà il nostro terzo anno insieme, e poter continuare a correre con una squadra seria e professionale come la loro è un grande stimolo. Non vedo l’ora di iniziare la stagione, perché abbiamo lavorato duramente durante l’inverno e sono sicuro di poter partire con il piede giusto. Grazie a tutta la squadra per la fiducia. Sono contento di avere Bastianini nel box come compagno: ci conosciamo bene dalla Moto3 e potremo lavorare insieme con profitto per lo sviluppo della moto”.


 

ENEA BASTIANINI

“Il 2019 sarà il mio anno di esordio in Moto2 e sono contentissimo della scelta di affrontarlo insieme a ItaltransRacing Team. La squadra mi ha dato subito molta fiducia, e sto già imparando molto. Le prime gare saranno difficili e sarà importante ascoltare i consigli del team e imparare dagli altri piloti. Accanto a me ci sarà Locatelli: questo sarà il suo terzo anno con Italtrans e sono certo che saprà darmi un grande aiuto. L’obiettivo è quello di stare più avanti possibile e battagliare per i risultati che contano. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura!”.

 

GIOVANNI SANDI, DIRETTORE TECNICO

"Le corse e le sfide hanno sempre fatto parte del DNA di Italtrans e sono contento, oltre che orgoglioso, di affrontare una nuova stagione ricca di novità insieme a loro. Guardiamo con soddisfazione ai risultati raccolti nella scorsa stagione, dove le nostre moto sono costantemente risultate competitive. Ripartiamo dai risultati positivi del 2018 per fare un ulteriore decisivo passo in avanti. Siamo consapevoli che le competenze e le motivazioni che animano il gruppo di lavoro Italtrans Racing Team rappresentino un valore in più rispetto ai nostri avversari in Moto2. Colgo l'occasione per ringraziare la proprietà e tutti i partner che ci hanno voluto supportare in passato insieme a quelli che ci daranno il loro contributo nella nuova sfida 2019”.

 

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Aldilà che può dispiacere a tutti se un pilota rimane senza una moto (Pasini), dispiace anche sentire commenti fuori luogo del tipo: oggi conta di più la "valigia"
    Onestamente non credo che Bastianini sia arrivato al posto di Pasini con la valigia.
    Parere puramente personale e non mi interessa neppure, semplicemente prima di parlare e in definitiva offendere, bisognerebbe pensarci bene.

    In bocca al lupo a Bastianini e alla Italtrans, anche a Pasini ovviamente che trovi un altra sistemazione all'altezza della situazione.

    Valentino Masini
  • gra61, San Giovanni in Marignano (RN)

    Capisco gli emergenti ma abbandonare Pasini,per cui ignoro le motivazioni,non mi sembra il massimo!
    In ogni caso penso tanto che un pilota/persona come il Paso non sia affatto giusto rimanga fuori!
Inserisci il tuo commento