MotoGP

Marc Márquez: “Sembrava facile recuperare, ma non è così”

- Alex e Marc Márquez sono stati premiati a Barcellona come migliori atleti catalani dell’anno, per aver vinto i titoli Moto2 e MotoGP. Marc ha raccontato che recuperare dopo l’operazione è più difficile dell’anno scorso
Marc Márquez: “Sembrava facile recuperare, ma non è così”

I fratelli Alex e Marc Márquez sono stati premiati ieri sera Barcellona come “migliori atleti catalani dell’anno” durante la Festa dello Sport Catalano. I due nuovi compagni di squadra nel team Honda MotoGP sono anche i campioni in carica MotoGP e Moto2.

Queste alcune battute dal palco. Marc ha detto “Vorrei che il mio recupero fosse migliore rispetto a com’è ora. L'anno scorso ho subito un intervento chirurgico simile alla spalla sinistra, e il recupero è stato diverso. Questa volta mi è sembrato fosse più facile, ma non è stato così. Spero di poter arrivare bene ai test in Malesia. Lo spero". 

Rispondendo a proposito di Alex, Marc ha continuato “È un debuttante e deve imparare. Ha detto cose interessanti sulla moto.
Il primo avversario è sempre il compagno di team, e non cambia il fatto che ci sia lui. Siamo fratelli, ci aiutiamo a vicenda, ma siamo rivali”.

Alex ha risposto così: “Il cambiamento è stato grande, ma lo è anche la motivazione. Questa sfida mi eccita, e mi sto preparando per essere pronto a febbraio. Ho fatto solo tre giorni di test con la MotoGP e non ho nemmeno provato la moto 2020: c’è molto da fare. Fino a quando non sarò in Malesia non saprò esattamente a che punto sono”.

Su Marc: “La sua preparazione è molto diversa, a causa dell'infortunio alla spalla. Teniamo separata la famiglia con quello che facciamo in pista. Non credo che sia un problema, e non sono ossessionato dalla sua presenza”.

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Non per dire ma già anno scorso….. lo avevo detto!

    Già rompersi un osso per un pilota potrebbe costare caro in termini di risultati, poi tempo al tempo nella stragrande maggioranza dei casi si ritorna come prima.
    Le articolazioni sono una cosa ben più seria e le spalle per un pilota sono più importanti delle gambe.
    Non vorrei dire ma….. tutte quelle "sleppe" per terra proprio con le spalle….. quasi "volute"….. forse abusando oltre misura del fisico eccezionale di cui madre natura lo ha dotato……

    Agostini lo ha apostrofato più volte: bisogna evitare le cadute il più possibile anche le più banali.
    Marquez lo sa solo lui (forse) come la pensa, noi possiamo solo dedurlo da quello che dice.
    Dire per esempio che Lorenzo per imparare a guidare la Honda avrebbe dovuto cadere…. tot volte! Mi lascia alquanto perplesso sul suo modo di pensare ma forse quella frase l'aveva pronunciata per un altro motivo.

    Che dire? In bocca al lupo per una veloce guarigione e chissà che in futuro non impari a rispettare il fisco eccezionale che si è ritrovato, almeno nel rispetto dei colleghi (non solo) non parimenti fortunati.

    Valentino Masini
  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    sempre detto, la spalla è devastante.
    L'altra volta ha avuto un recupero miracoloso.

    Ma è il peggior infortunio che può farsi uno sportivo.
Inserisci il tuo commento