intervista

Loris Capirossi su Marquez, Rossi e Biaggi

- L'ex pilota MotoGP Loris Capirossi, safety advisor del motomondiale, in un'intervista a motogp.com spiega le sue impressioni sul GP del Mugello, del contatto tra Bautista e Rossi e sul test di Biaggi in MotoGP con la Ducati al Mugello
Loris Capirossi su Marquez, Rossi e Biaggi


L'ex pilota MotoGP Loris Capirossi, safety advisor del motomondiale, in un'intervista a motogp.com spiega le sue impressioni sul GP del Mugello, su cosa ne pensa del contatto tra Bautista e Rossi e sul test di Biaggi in MotoGP con la Ducati al Mugello.
 

Parlando di Marquez, come giudichi il suo fine settimana al Mugello? Credi sia già pronto per il titolo?
«Sono con lui perché ha grinta da vendere. Ha molto da imparare in MotoGP™ ma è sempre tra i protagonisti…Al Mugello è caduto un po’ troppo, è vero, ma ha anche imparato molto. Non sarà facile, ma ha già il potenziale per il titolo di quest’anno, non rimarrei del tutto sorpreso se fosse lui a spuntarla».

 

Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa al GP del Mugello
Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa al GP del Mugello

E tra Lorenzo e Pedrosa, chi la spunterà?
«Secondo me sia Lorenzo che Pedrosa sono in gran forma. Lorenzo ha una gran grinta, ma adesso Pedrosa è un rivale durissimo e in più quest’anno ha fatto una cosa che non aveva mai fatto, è partito fortissimo. Se fa la sua solita seconda parte di stagione, sarà complicato batterlo. Comunque li metto al 50%».


Il sorpasso di Jorge su Dani Pedrosa alla curva 1 avrebbe potuto muovere qualche polemica. Tu come lo giudichi?

«Se Dani avesse continuato la sua traiettoria si sarebbero toccati è vero, ma è un sorpasso normale».


Parlando di tocchi, come hai visto l’incidente tra Alvaro Bautista e Valentino Rossi?

«Molto difficile da analizzare. Al primo giro, Iannone ha rallentato un po’ Bautista, Rossi ha visto Bautista un po’ più lento e ha tentato il sorpasso all’esterno e ad un certo punto era già davanti. Bautista dice di non averlo visto assolutamente. Noi abbiamo rivisto con loro i video per capire la situazione, Valentino è chiaramente stato quello sfortunato e colpito, poi però è difficile dare colpe. C’è da dire che in una categoria così complessa, non si possono perdere metri nei primi giri ed entrambi lo sanno perfettamente e ci hanno provato».


Valentino tornerà a vincere gare?

«Credo che in questa prima parte la fortuna non l’ha aiutato. Il potenziale ce l’ha tutto perché è un grande campione e sarà protagonista nel proseguo di stagione».


Per chiudere, Biaggi con la Ducati al Mugello…

«Mi fa sorridere questa cosa, ma sono contento per lui, vediamo cosa sarà capace di fare in questi due giorni ma non sarà facile, anche lui inizia ad avere una certa età…».

  • pizza76, Recanati (MC)

    Manuela 910

    ...ha azzeccato tutto!!
  • Nico8948, Collegno (TO)

    Se l'avessero fatta provare a Stoner il cancello sarebbe diventata la moto vincente. Poi sarebbero di nuovo caduti in depressione compresi i piloti . Si meglio evitare queste fantasie perche ' se dovessero diventare realtà causerebbero molti guai. Poi C'e sempre la Honda che aspetta il canguro mannaro. Chissà un giorno . Io ci spero sempre.
Inserisci il tuo commento