gp d'argentina

La versione di Zam. Nuove gomme, tutto da rifare

- Giovanni Zamagni commenta da Termas de Rio Hondo il sabato di prove e qualifiche del GP d'Argentina, ma soprattutto il caos Michelin

Pole per Marquez, velocissimo. Ma quello che è successo sabato potrebbe non avere nessun senso. Nelle FP4 Redding è riuscito miracolosamente a non cadere nonostante il battistrada della sua gomma posteriore si sia staccato dalla carcassa. A fine giornata la Michelin ha deciso di ritirare entrambe le gomme posteriori (morbida e dura). In gara si userà una nuova gomma con mescola morbida ma carcassa più dura. Sarà un caos.

  • Black 58, Narni (TR)

    Hanno puntato tutto sulla prestazione e zero sulla sicurezza dei piloti, spero che i piloti si riuniscano e gli dettino le loro condizioni!!! quando non c'è sicurezza le moto devono rimanere ai box!! prima la sicurezza poi i record della pista!!
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Tutto nella norma.
    La Michelin sta sicuramente cercando di mettere in campo il meglio che sa fare.
    Dopo anni di assenza non è facile essere competitivi (rispetto a quelli di prima) in tutta sicurezza.
    Diciamo che loro hanno messo in campo gomme competitive senza sapere fino in fondo se fossero state anche ultra sicure.
    Ora sappiamo (anche loro lo sanno) che non è così.
    Buon per loro ( anche per i piloti ) che hanno messo in preventivo tale eventualità e che hanno costruito pure ( tenendo nascoste? ) gomme meno perforanti e sicure…. forse!!
    Staremo a vedere

    Valentino Masini
Inserisci il tuo commento