Focus

In Australia Stoner mette le ali

- Rossi non è da meno, partito dalla quarta fila chiude secondo. Sul podio anche Hayden. In 250 vince Simoncelli


Stoner torna alla vittoria in Australia, Rossi secondo dopo una grande rimonta
Domenica, 05 Ottobre 2008

Motogp
Casey Stoner
replica la vittoria dell'Australian Grand Prix di Phillip Island del 2007, davanti ad altri due Campioni del Mondo Valentino Rossi e Nicky Hayden.
Davanti a 50.541 spettatori a Phillip Island, Stoner torna a vincere come l'anno scorso nel Gran Premio di casa. Il pilota Ducati, partito dalla pole position, è stato in testa dal primo all'ultimo giro e ha tagliato il traguardo con un distacco circa sei secondi sugli inseguitori.
Grazie alla quinta vittoria della stagione e alla caduta di Dani Pedrosa al primo giro, il Campione del Mondo MotoGP dello scorso anno si assicura il posto d'onore nel campionato 2008. Pedrosa se l'è cavata con una contusione alla gamba sinistra.
Nicky Hayden, futuro compagno di squadra di Stoner in Ducati, ha cercato di tenere il passo del pilota di casa per buona parte della corsa, ma negli ultimi dieci giri l'australiano è riuscito ad allungare. A quel punto Hayden ha dovuto guardarsi le spalle da Valentino Rossi, lanciato all'inseguimento del pilota che lo aveva sconfitto nel campionato 2006.
Rossi ha passato Hayden nel corso dell'ultimo giro costringendo l'americano a chiudere terzo. La rimonta di Rossi, partito dalla sua peggiore posizione in griglia della stagione, è stata semplicemente straordinaria.

Il compagno di squadra di Rossi, Jorge Lorenzo, ha chiuso in quarta posizione alla fine di una bella battaglia con Shinya Nakano, James Toseland e Andrea Dovizioso.
Toseland è stato protagonista di un bel duello con Valentino Rossi e Jorge Lorenzo nei primi giri, provando a festeggiare il suo ventottesimo compleanno con un podio. Il pilota del Team Yamaha Tech 3 è stato autore della sua più bella gara dell'anno in MotoGP, ma nel finale è stato sfortunato, chiudendo sesto dietro al più esperto Nakano. Settimo Andrea Dovizioso.

Colin Edwards, Randy de Puniet e Loris Capirossi completano le prime dieci posizioni, mentre il pilota di casa Chris Vermeulen è stato autore di un fuori pista nel primo giro che lo ha escluso dai giochi e ha chiuso penultimo.
Alex De Angelis è stato protagonista di una caduta nei primi giri quando si trovava davanti a Valentino Rossi.

Classe 250
Marco Simoncelli fa un altro grande passo verso il suo primo titolo
mondiale classe 250 con la vittoria a Phillip Island. 2º Bautista e 3º Kallio.
Parte male dalla pole Marco Simoncelli con Bautista Aoyama e Kallio che alla prima curva gli sono davanti. Nemmeno 2 giri e sembra già una storia a due tra Baustista, in testa alla gara, e il leader della classifica generale secondo. I due hanno già 1.5s di vantaggio sul primo inseguitore Kallio. Tre giri e Simoncelli con uno spettacolare sorpasso all'esterno trova la testa della corsa. Intanto Simon si riporta sui primi due, mentre i piloti della Red Bull KTM corrono spalla a spalla in 4ª e 5ª posizione a 9 decimi dal pilota della Metis Gilera.
A metà gara sono sempre Simoncelli e Bautista ad alternarsi in prima posizione, con Simon e Kallio che sembrano aver perso definitivamente il primo gruppo. Intanto cade e si ritira Mattia Pasini su Polaris World che in entrata di curva perde il contatto con l'anteriore.
Si ritira anche Hiroshi Aoyama quando mancano 8 giri dal termine.
Marco Simoncelli vince la quinta gara della stagione e dopo Mugello, Montmelo, Sachsenring e Motegi trionfa anche a Phillip Island portando il suo vantaggio in classifica generale su Bautista (2º) a 37 punti. La Malesia potrebbe essere il teatro per l'incoronazione a Campione del Mondo.
Bautista non riesce nell'impresa di recuperare punti su Simoncelli, mentre Kallio chiude il podio con un fantastico arrivo al fotofinish con Julian Simon quarto per 38 millesimi di secondo.
Alex Debon (Lotus Aprilia), Roberto Locatelli (Metis Gilera), Yuki Takahashi (JiR Scot Honda) e Aleix Espargaro (Lotus Aprilia) completano le prime otto posizioni dell'Australian Grand Prix 2008.

Fonte: Motogp.com

  • johnny44, la spezia (SP)

    a te principe

    Visto che stoner non è un campione..allora lo siamo io e te...io rispetto valentino e i suoi titoli,ma nessuno può dire che stoner non è un campione perchè è l'unico che ha saputo batterlo...e con questo la chiudo qui..ciao vale e ciao casey
  • Il Principe, Napoli (NA)

    x johnny 44

    Mi rendo conto che le sconfitte bruciano...ma sai bene che tra i due nel corpo a corpo non c'e storia. Anche Valentino ha avuto qualche problema a inizio anno, c'e stata una caduta, tante pol position mancate e non ultima la gara in Australia dove se non fosse partito dalla 12 posiz. non so mica come andava a finire. A Misano giocava in casa per cui il pubblico per forza è di parte...
    Non voglio infierire ulteriormente ma Stoner per il momento è come Hayden : campioni di passaggio.
Inserisci il tuo commento