Video

DopoGP con Nico e Zam. Il GP delle Americhe 2017

- La caduta di Viñales ha tolto sapore alla terza prova dell’anno, Valentino è leader del mondiale e il mondiale che torna in Europa. Tanti argomenti da approfondire e analizzare

La caduta di Viñales ha tolto sapore alla terza prova dell’anno: niente sfida, ad Austin, tra Márquez e il fenomeno della Yamaha. Con l’ing. Bernardelle analizziamo la quinta di Marc (5 su 5 sulla sua pista preferita) e la crescita della Honda,che mette tre piloti nei primi quattro posti. Parliamo poi di gomme, per spiegare le scelte così differenziate in gara per il retrotreno: Honda con le hard, Yamaha con le medie e Ducati con le morbide. Un record.


Ora Valentino è leader del mondiale. E questa volta entriamo nel suo box per raccontare il metodo particolare di lavoro nel team di Galbusera, e le differenze con la squadra di Forcada. E ancora, cosa succede in Ducati? Il bilancio non è positivo e sembra di vedere una certa confusione tecnica dopo la pur bella prestazione del Dovi in Qatar. Ne parliamo a fondo, come facciamo per Aprilia, che questa volta non si gioca le sue carte, e di KTM, che sta provando tante soluzioni, rompe un motore in gara, raccoglie informazioni.


Dal 7 maggio scatta la fase europea del campionato, con il GP di Spagna a Jerez. E’ una pista che Rossi ama, ci ha vinto otto volte, e che si addice alla Yamaha. E dopo il successo di Fenati in Moto3 e la terza consecutiva di Morbidelli in Moto2, non sembra esagerato puntare ancora più in alto.
 

Guarda la puntata su YouTube

Scarica l'audio della puntata

 

 

I SONDAGGI

 
  • ghero, bergamo (BG)

    lorenzo ha 2 anni per fare 2 secondi posti,che corrisponderebbero ad aver fatto meglio di rossi,quindi trovo inopportuno fare un sondaggio alla terza , di 36 , gara....anche se si sa gia che se dovesse fare meglio,poi si dirà che la ducati di adeso va meglio di quella di allora,, che con il pilota precedente faceva 9 podi nella peggior stagione in ducati
  • luca!, Affile (RM)

    Se in passato non si fosse creato un mito Valentino - Valentino che per me resta il più forte degli ultimi 20 anni - oggi sarebbe molto più facile criticare un lavoro ai box che per responsabilità sua o dei tecnici è sempre in ritardo da in bel Po.... e cosi piuttosto che ammettere un qualcosa di semplicissimo, si preferisce un Po tutti alludere che forse Valentino il top non lo è più...
Inserisci il tuo commento