Video

DopoGP con Nico e Zam. Il GP d’Australia 2017

- Una gara fantastica: gran battaglia, Márquez perfetto, Dovi tredicesimo. Il titolo è assegnato? Non è che le gomme costituiscono un limite al talento dei piloti? Tracollo improvviso di Ducati e resurrezione Yamaha, tanti misteri da spiegare

Marc, alla sesta vittoria della stagione, prende un vantaggio di 33 punti sul Dovi con una gara magnifica, e per scappare via negli ultimi giri si prende pure molti rischi. Yamaha porta Rossi e Viñales sul podio (Zarco quarto) subito dopo il disastro del Giappone. Le Suzuki con Iannone e Rins volano forte anche qui a Phillip Island. L’ingegner Bernardelle ci illustra le ragioni di questa altalena e del mezzo disastro generale della Ducati.

Andrea Dovizioso ha alzato bandiera bianca? Da Sydney, collegato in diretta con lo studio di Milano, Zamagni ci rassicura: il clima in Ducati resta sereno al di là della delusione. E non è tutto perduto: in Malesia non c’è niente da perdere, e ci si proverà. Perché la Ducati non digerisce l’Australia? Perché Lorenzo ha usato anche qui la carena alata e Petrucci, a sette giorni dal podio di Motegi, finisce penultimo? E come spiegare l’improvvisa competitività del binomio Iannone-Suzuki? Si capiscono bene, invece, la soddisfazione di KTM e la delusione di Aprilia.


Infine, un ritratto del maiorchino Joan Mir che in soli due anni, proprio qui a Phillip Island, passa dalla prima timida partecipazione in Moto3 all'ennesima vittoria in gara e al titolo mondiale. Inoltre, un’analisi delle possibilità di Franco Morbidelli in Moto2 dopo il bel podio australiano.

 

I Sondaggi

 

 

Guarda la puntata su YouTube

Scarica l'audio della puntata

 

 

  • elr0ndk, Lecco (LC)

    "Lo sport nazionale e' quello di demolire i piloti di casa nostra". Campanilismo.
  • Duca551

    dovi o non dovi diceva bene zam che ha visto cadere marc rialzarsi sorridere e continuare tranquillo e portare la moto allimite. al dovi la caduta ha bloccato le prove di sabato non aveva più fiducia,la paura fa oltre il decimo posto. BISOGNA VINCERE SEMPRE non solo quando le cose ti girano bene. la grinta, le palle, preferisco uno che cade ma quando ci riesce mette in fila tutti e non uno che se la fa sotto oppure un altro che per 14 miloni vuole solo moto vincenti. Tra moto GP e sbk ci rifacciamo con rinaldi e pirro.
Inserisci il tuo commento