Prova Maxiscooter

Aprilia SRV 850

Il più potente del mondo

In giro per la Maremma col più potente dei maxiscooter. Derivato dal cugino Gilera, con cui condivide l’esclusivo bicilindrico a V, punta ai 200 km/h, ed è già in consegna a 9.630 euro

aprilia srv 850 motoit gallery

La prova del maxi scooter Aprilia

Aprilia è una casa che ha dato molto al nostro motociclismo sportivo, nel corso della sua relativamente giovane età. Fondata nel ’45 come fabbrica di biciclette , iniziò infatti a dedicarsi alle due ruote motorizzate solo nel 1968. E da allora ad oggi, investendo presto nelle corse, sia fuoristrada che sulle piste d’asfalto, si è creato un palmarès di ben 49 titoli iridati, con più di 300 vittorie.
Titoli che ovviamente i boss del Gruppo Piaggio, che dal 2004 ingloba anche il marchio veneziano, si augurano che diventino 50 già quest’anno (capito, Biaggi e Laverty?). Un marchio che certamente va fiero del suo dna sportivo e del suo elevato know how tecnologico: tant’è che i suoi progettisti hanno voluto accreditarsi anche il merito di aver realizzato lo scooter più potente del mondo. O meglio: hanno voluto ulteriormente enfatizzare una supremazia già acquisita dal cugino Gilera. L’operazione di “fine tuning” è consistita nel rimodellare in galleria del vento il GP800 - nato nel 2007 col motore V2 da 839,3 cc da 75 cavalli derivato dall’Aprilia Mana – ritoccando elettronica, ciclistica e rifiniture varie per trasformarlo in SRV 850: un mezzo che si rivolge ad un’utenza tendenzialmente più sportiva, come peraltro sottolineato dal nuovo musetto chiaramente ispirato a quello della formidabile superbike di famiglia, la RSV4 1000. In Aprilia credono molto in questo nuovo maxiscooter, che tra l’altro, seguendo le orme di Yamaha, è inserito nel listino moto, al prezzo di 9.630 euro.
Prezzo peraltro esteso allo stesso Gilera, che ha beneficiato dei medesimi aggiornamenti ma che si rivolge, secondo il marketing Piaggio, ad un’utenza più gran turistica.
Una nota: il progetto SRV avrebbe rappresentato l’occasione giusta per introdurre qualcosa di molto utile a livello di sicurezza. Ma non è stato così nemmeno questa volta. Niente Abs dunque (non doveva arrivare già ai tempi del GP 800?), né controllo di trazione (Beverly 350?). Certo, il prezzo sarebbe lievitato, ma ne sarebbe certamente valsa la pena, specie considerando le prestazioni del mezzo.

Stile Aprilia

E’ evidente, e dichiarato, che la galleria del vento abbia avuto chiare istruzioni dagli stilisti, veneti o toscani che siano, del Gruppo Piaggio: “devi creare uno stile che ricordi molto da vicino la RSV4 1000!”. E così è stato, anche se frontalmente l’SRV appare, per forza di cose, decisamente più grassottello della profilatissima superbike iridata. Anche l’inserto effetto metallo sul tunnel centrale, del resto, ricorda vagamente le forme del suo telaio. E gli stessi parafango anteriore e specchietti (con “frecce “ integrate) sono fedeli allo stile di famiglia. Rispetto al GP800, qui il plexiglass di serie è più basso e sportivo (tranquilli, c’è anche l’opzionale più alto), però non è regolabile in altezza.
Il sottostante cruscotto è più o meno (anzi, più) quello del Gilera: elegante, con tachimetro e contagiri analogici e, al centro, il classico display digitale che ospita il doppio contachilometri parziale, contachilometri totale, spie di servizio, termometro del liquido di raffreddamento. Le funzioni sono selezionabili col dito indice tramite un tasto piazzato sul blocchetto destro del manubrio. Peccato però che non siano disponibili le indicazioni relative ai consumi – medio e istantaneo – e all’autonomia residua seguente all’accensione della spia di riserva. Sull’SRV non abbiamo né Abs e controllo di trazione, né tantomeno diverse mappature elettroniche disponibili.
Tuttavia, sotto al display figura una spia con la scritta “sport”. «Ci siamo lasciati una porta aperta…», dichiarano i tecnici. Domanda: perché non l’avete aperta subito?

Aprilia dichiara un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi, e una velocità massima di ben 200 km/h


Comunque sia, l’Aprilione appare elegante, ben fatto e rifinito in generale. Sono molto belle le due colorazioni disponibili: in bianco/nero opaco, o tutta nera opaca, entrambe contrappuntate da filetti e cifre rossi. Com’è bella la stessa sella: rivestita in materiale antiscivolo e anch’essa rifinita con cuciture rosse, ha il supporto lombare regolabile longitudinalmente per circa 3 centimetri, e sotto c’è un ammortizzatore per tenerla sollevata una volta sbloccatane la serratura. Sblocco curiosamente effettuabile in due modi: girando al contrario la chiave di avviamento, oppure premendo il vicino pulsante piazzato al centro del retro scudo, ma sempre con chiave inserita nel blocchetto. Il quale non ospita alcun portaoggetti di comodo, ma solo la leva del freno a mano, agevolmente raggiungibile sul lato destro. Lo scheletro in plastica della sella alloggia il telo estraibile per proteggerla dalla pioggia in parcheggio, e un porta-attrezzi integrato. Il vano sottostante, che include lucina di cortesia e presa di corrente a 12 Volt, può contenere un casco jet, e dietro ad esso troviamo il tappo di rifornimento.
Passando alla coda del mezzo, troviamo l’affilato fanalino a led mutuato dalla Dursoduro 1200, rifinito ai fianchi dagli appigli per il passeggero, che si avvale di pedane estraibili.

Gli accessori disponibili:


- Silenziatore in titanio e carbonio progettato da Arrow, omologato, con sistema bolt-on, provvisto di DB Killer, sensibilmente più leggero rispetto all’originale.
- Sella Sport, con inserto in gel isotermico nella zona della seduta del pilota.
- Kit bauletto a sgancio rapido, capace di ospitare un casco integrale e un casco full jet con visiera. Il guscio superiore è verniciato in tinta con il veicolo ed è dotato di poggiaschiena per garantire il passeggero. Il bauletto è realizzato con lo stesso materiale della sella, in tessuto effetto carbonio e con cuciture rosse.
- Allarme elettronico completo di cablaggio.
- Parabrezza touring fumé, in metacrilato di alta qualità, per garantire la massima protettività e il miglior comfort di guida in ogni condizione meteo.
- Telo copri gambe, dotato di antifurto, facile e rapido nel montaggio, con inserti riflettenti e impermeabile integrato.
- Telo protettivo copriveicolo impermeabile, nero con cuciture termosaldate con logo Aprilia, fascia rifrangente, finestra trasparente per la targa e anello catena rivestito in PVC. Il telo è dotato di elastico perimetrale regolabile e apposite sacche per ospitare anche bauletto e parabrezza.
- Pedane in alluminio anodizzato, applicabili senza alcuna modifica grazie all’utilizzo dei fissaggi già presenti sul veicolo. Si integrano perfettamente alle pedane di serie mantenendo la funzione antiscivolo.
- Antifurto meccanico blocca manubrio, veloce e pratico: quando non è in uso rimane fissato tra la sella e la pedana. L’antifurto è estendibile con un accessorio specifico per fissare lo scooter a un palo.
- Copri telaio e parafango anteriore cubicati “carbon look”
- Kit per l’installazione del navigatore Tom Tom, che comprende la staffa e minuteria di fissaggio.

La tecnica dell’SRV: il motore…

È noto a tutti che il suo motore sia il primo ed unico bicilindrico a V di 90° utilizzato anche per utilizzi scooteristici. Raffreddato a liquido e alimentato da un sistema di iniezione elettronica con singolo corpo farfallato da 38 mm di diametro, questo motore con lubrificazione a carter secco ha testate monoalbero con 4 valvole e due candele per cilindro, e un rapporto tra alesaggio e corsa di 88 x 69 mm. Ottimizzando il software gestionale del motore, la potenza ha dunque guadagnato un cavallo, quindi siamo a quota 76 (55,9 kW) a 7.750 giri con una coppia massima di 7,8 kgm (76,4 Nm) a 6.000 giri.
L’ottimizzazione ha compreso anche l’adozione di due sonde lambda anziché, per una lettura individuale, quindi più accurata, della combustione nei cilindri ottenendo anche una regolarità di funzionamento al minimo, un’elasticità ed una progressività di erogazione della coppia ai bassi e medi regimi davvero notevoli, per un propulsore del genere. Come interessanti dovrebbero essere i consumi, non dichiarati, né rilevabili nel corso del nostro test. Ma domandando ai progettisti se i 20 km/litro fossero facilmente a portata di mano, una perentoria risposta “sì” è arrivata in un microsecondo. Ricordiamo anche che l’albero motore e il gruppo trasmissione sono controrotanti rispetto alle ruote (soluzione recentemente adottata anche da MV Agusta per i suoi nuovi tricilindrici da 675 cc), per ridurre notevolmente le inerzie rotanti e quindi l’effetto giroscopico interno, a vantaggio della maneggevolezza del mezzo e della sua rapidità di ingresso in curva. 

aprilia srv 850 2012 static 192
Il sistema di trasmissione CVT è stato oggetto di attenzioni atte a migliorarne la dolcezza di funzionamento


Anche il sistema di trasmissione automatica CVT è stato oggetto di attenzioni atte a migliorarne la dolcezza di funzionamento, mentre la trasmissione finale è affidata a una robusta catena Regina sigillata con o-ring, dotata di pratici tenditori eccentrici. Una soluzione, quella della catena, confermata dunque dai tecnici, che hanno a suo tempo provato molto a lungo anche il sistema a cinghia, ma evidentemente senza rimanerne soddisfatti più di tanto, per dichiarati problemi di affidabilità. Peccato.
In quanto a prestazioni, Aprilia dichiara un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi, e una velocità massima di ben 200 km/h. Ma diciamo che se anche fossero “solo” 190 effettivi saremmo comunque sul tetto del mondo scooter. Ribadiamo comunque che si tratta più che altro di una questione di prestigio aziendale.

…e la ciclistica

Sul robusto telaio i tubi d’acciaio abbondantemente rinforzato (pesa soli 22 kg, quindi più o meno come quello di una moto di media cilindrata) è infulcrato direttamente il massiccio forcellone in alluminio, mentre il motore vi è ingabbiato elasticamente, con l’ovvio scopo di trasmettere meno vibrazioni possibile. Da notare che anche l’impianto di scarico tipo 2-1-2 è totalmente svincolato dal telaio, sempre per non trasmettere vibrazioni.
Sulle sospensioni, o meglio, sulla forcella, viene spontaneo arricciare un po’ il naso. Si, perché praticamente tutti i concorrenti (Honda SW-T escluso, e addirittura il fu Malaguti 500 incluso) montano solide forcelle a doppia piastra stile moto, in alcuni casi (Yamaha e BMW) addirittura a steli rovesciati. Logico che per adottare questa soluzione si sarebbe dovuto lavorare parecchio, ma tant’è. L’unità a perno trainato adottata su GP800 ed SRV850, comunque, ha il piantone di sterzo pieno, anziché cavo (ovviamente per ottenere la massima robustezza) e steli da 41 mm, con un’escursione di 122 mm.
Il forcellone posteriore, invece, fa lavorare un monoammortizzatore laterale orizzontale, regolabile in precarico su 7 scatti, garantendo alla ruota motrice un’escursione di 133 mm.
Quanto al materiale rotabile, abbiamo cerchi in lega di alluminio da 3,50x16” davanti e 4,50x15” dietro, equipaggiati – sui mezzi che abbiamo provato - con radiali tubeless Pirelli Diablo Scooter da 120/70 e 160/60.
I freni sono Brembo; due dischi anteriori semiflottanti da ben 300 mm, con pinze flottanti a due pistoncini paralleli da 28 mm, e disco posteriore da 280 mm con pinza flottante a due pistoncini da 25,4 mm.
Concludiamo con qualche numero: le quote principali della ciclistica sono i 25,5° di inclinazione del cannotto di sterzo abbinati all’avancorsa di 108 mm, e all’interasse di 1.593 mm, contro i 1.580 del Tmax 530 e i 1.591 dei nuovi BMW. La sella è a 780 mm da terra, mentre la capienza del serbatoio è di 18,5 litri, 3 dei quali di riserva. Dulcis in fundo (?), il peso a secco dichiarato per l’SRV è di 249 kg, che col pieno salirebbero a quasi 263.

La nostra prova

Per tastare il polso al nuovo arrivato, siamo andati nella dolce Maremma toscana, dove non mancano certamente bei percorsi con curve a sazietà (e nemmeno gli autovelox…).
L'impostazione, in sella all'SRV, è molto naturale: si guida a busto eretto, con braccia e gambe per nulla stressate, e con molto spazio a disposizione anche per i più alti. Il supporto lombare regolabile in avanzamento è di ulteriore aiuto per chi guida; inoltre va sottolineato che qui sgranchirsi le gambe cambiando la postura in sella è facile: infatti si può dunque guidare a gambe avanti, piuttosto che con le ginocchia a 90°, ma anche assumere una seduta prettamente motociclistica poggiando i piedi nella parte più arretrata (e più stretta, ma comunque non scomoda) delle pedane, il che aiuta a spingere sulle stesse chi sia abituato a farlo, per guidare più sportivamente. Anche un eventuale passeggero di stazza importante può godere di una postura ottimale e di un discreto spazio a disposizione. La sella - a 78 cm da terra, per quanto riguarda il pilota - non ha un'imbottitura faraonica, ma i suoi piani di seduta ampi e ben conformati e per nulla scivolosi, e chi guida - seduto a 70 cm da terra - può toccar terra. Sempre che non sia un piccoletto, nel qual caso la situazione si fa certamente più difficile.
Che questo scooter sia imponente è palese, specie osservandolo di fronte, e che sia pesante lo si avverte subito negli spostamenti a mano. Issarlo sul cavalletto centrale tuttavia è abbastanza facile, e questo è già un pregio, e anche le manovre a bassissima velocità non creano grosse difficoltà (sempre parlando di piloti di statura dalla media in su, chiaramente) come accadeva sul primo Gilera GP800 del 2007, che aveva un angolo di sterzata piuttosto limitato, ma che è stato aumentato da 37 a 42 gradi già nella versione successiva. E ovviamente riportato oggi anche su questo SRV, che in effetti consente facili inversioni ad U in spazi stretti anche senza dover poggiare per forza i piedi a terra.

L'accelerazione è dolce ma vigorosissima, e accompagna in fretta a raggiungere velocità decisamente importanti


Insomma, siamo al cospetto di un maxi-maxiscooter di stazza importante, che necessita di qualche chilometro per farsi capire per bene da utenti non espertissimi, magari provenienti da mezzi più piccoli, leggeri e anche decisamente meno potenti. Ma un motociclista navigato non avrà certo problemi, e una volta superate eventuali diffidenze personali - molto diffuse tra chi vede come il fumo negli occhi qualunque "due ruote" a motore somigli a uno scooter, o in ogni caso sia privo di leva di leva della frizione e pedale del cambio – grazie anche all'ottima messa a punto di motore e trasmissione, molto probabilmente inizierà a divertirsi.



Usciti da Orbetello, abbiamo percorso un trafficato tratto di superstrada prima di inoltrarci verso l'entroterra, in direzione di Scansano, per poi tornare via Montemerano, Manciano, Sgrillozzo e raggiungere Porto Santo Stefano, prima di rientrare alla base, nei pressi di Porto Ercole. Un bel giro, su strade collinari belle e divertenti, senza grandi spunti per significativi allunghi velocistici , ma con alcuni tratti sufficienti ad enfatizzare le notevoli doti di accelerazione di questo motore. Come già accennato, questa versione ottimizzata dell'ottimo Aprilia V2 a 90° sfodera un'erogazione pulita e vigorosa fin da subito, sempre con estrema dolcezza, quindi senza mai denunciare strappetti più o meno accentuati.
L'accelerazione è dolce ma vigorosissima, e accompagna in fretta a raggiungere velocità decisamente importanti, che magari impressionerebbero poco chi è abituato a guidare mezzi ben più potenti ma che, chissà perché, forse sarà la suggestione, su uno scooter sembrano parecchio magnificate. 

aprilia srv 850 2012 152
Non male anche i freni: anche se la prima parte di corsa delle leve (regolabili) è inerte, quando le due pinze Brembo iniziano a mordere la loro azione è potente e progressiva


Il parabrezza dell'SRV non è certo enorme, però devia più che discretamente l'aria dal busto anche ad andature autostradali, e oltretutto è sagomato in modo da non far ciondolare la testa (perlomeno nel mio caso), il che è già di grande aiuto per il collo. Tuttavia credo che molti acquirenti non esiteranno ad acquistare il plexiglas touring opzionale.
Sul maxi Aprilia automatico non si avvertono vibrazioni importanti, si percepisce il motore frullare piacevolmente, magari in decelerazione, ma siamo sempre ben lungi dal diventare noioso.
Lungo e col baricentro più alto rispetto agli altri concorrenti (tutti com'è noto dotati di bicilindrici paralleli orizzontali), l'SRV, come del resto lo stesso GP800, non è certamente il maxiscooter più maneggevole del mondo, ed è abbastanza autoraddrizzante al solo pizzicare il doppio disco anteriore, probabilmente anche per via della poco usuale forcella a perno trainato. Una volta raggiunta la parte collinare e tutta curve del nostro test, si è ovviamente iniziato a guidarlo sempre più speditamente, e a rinfrescarci la memoria rispetto al parente Gilera provato qualche anno fa (ma oggi anch'esso aggiornato, come già detto), che accusava sospensioni - perlomeno davanti - meno a punto, e una netta tendenza dell'avantreno a chiudere lo sterzo nella manovre a bassa andatura. Qui la situazione mi è parsa migliorata. Le sospensioni dell'Aprilione sono effettivamente più toniche e precise, anche sullo sconnesso, e di conseguenza danno più confidenza anche ad andature sostenute, con la ciclistica che rimane sufficientemente solida. Si può piegare abbastanza prima di strisciare col cavalletto, e una volta assimilata la guida piuttosto fisica del mezzo, in particolare nelle esse veloci, gustarsi la gioiosa spinta del motore diventa ancora più piacevole.
Non male anche i freni: anche se la prima parte di corsa delle leve (regolabili) è inerte, quando le due pinze Brembo iniziano a mordere la loro azione è potente e progressiva; solo che il posteriore arriva fin troppo presto a guastare la festa con la sua esuberanza, e quando si esagera – tipo frenata da panico, per intenderci – fa saltellare noiosamente la ruota , in particolare in discesa, quando il trasferimento di carico sull’anteriore è massimo. Il che, oltre certe andature, può disturbare la guida di chi è abituato a far correre il mezzo tenendo sempre sottomano la leva di sinistra, per correggere eventuali errori di traiettoria.

Al termine del nostro giro in Maremma, che alla fine è durato circa 180 chilometri, come di consueto mi sono chiesto se avrei voluto usare l’SRV ancora un po’. E mi sono risposto immediatamente di si. Certo, non è “Mister Perfettini” come il best seller Tmax, però ha un carattere che mi piace, e mi ci sono divertito molto. Anzi, in una così bella giornata con ci sarei tornato volentieri a Milano, magari lungo la vecchia Cisa...

Pregi
Motore, prestazioni, freni, stabilità, comfort
Difetti
Peso, mancanza Abs, cruscotto da implementare
 

Sono stati inseriti 87

Commenti

. Commenta
  • 1. Esagerato

    Classico "bombardone" all'italiana, con i tipici pregi e difetti della nostrana produzione, personalmente doveva nascere ai tempi del bruttarello GP 800 Gilera, anche per lo scarso appeal del marchio, ora riciclato in salsa Aprilia puo' forse dire la sua, ma rimane un mezzo per pochi appassionati, lo vedo più come oggetto del desiderio, più che lo scooterone da tutti i giorni, insomma non ruberà clienti al solito tmax. Peccatissimo per la mancanza dell'ABS!!! In aprilia lo montano ovunque... Boh! Pero' me lo comprerei.......
    max597761 -
  • 2. Ma......

    impenna????? buahahahahah!!! Sicuramente più bello del T-Max, ma che non comprerei comunque. Con quei soldi ci sono moto molto più belle, e se voglio uno sccoter prendo uno scooter"
    Freeonthesky -
  • 3. mmmm

    Mi spiace x Aprilia ... ma spesso il marketing del gruppo piaggio fa 'orrori' colossali ... spero di sbagliare perchè tifo per il made in Europe ma a naso penso che venderà poco ... Dico la mia sull'estetica: capisco avere un family style al giorno d'oggi, ma qui siamo alla farsa ... non puoi pensare di prendere il muso della Stupenda RSV 1000 ed incollaro su qualunque cosa abbia due ruote ... davvero non capisco come si possano fare determinate scelte. A presto
    TakeItEasy -
  • 4. Aprilia sveglia!!!

    Ma come si può proporre nel 2012 un maxi scooter da 76 CV senza ABS? Ho guidato l'Aprilia Atlantic 500 per 7 anni e mi sono deciso a cambiarlo con un Suzuki Burgman 650 proprio perché volevo un mezzo che lo avesse. L'esperienza di essermi trovato a gambe all'aria proprio per mancanza dell'ABS non è piacevole! Ma è mai possibile che Aprilia possa commettere simili indecenze? Come spendi 9600€ ne puoi spendere 10.000€ con l'ABS se proprio ti piace quello scooter, altrimenti vedi altre marche che pensano alla sicurezza dei loro clienti! Se aggiungiamo il dettaglio che mancano anche le indicazioni per il consumo del carburante (sul mio Atlantic c'erano) , con i tempi che corrono..... Scusate ma da italiano che preferirebbe acquistare un mezzo italiano sono molto arrabbiato nel vedere che una ditta come Aprlia non capisca cosa deve proporre al mercato. E poi si stupiscono che non riescono a scalzare il TMax dal podio?
    Marcello2017 -
  • 5. non capisco...

    tutto questo interesse di fronte a un rimarchiamento nel quale non credono nemmeno i concessionari. A sto punto proverete anche i nuovissimi sr max aprilia? boh, forse sarò pessimista io, ma non capisco come possa migliorare le pessime vendite dell'originale da cui deriva.
    billy079 -
  • 6. bello però.....

    bè che dire ben fatto, ben rifinito, bella linea ma purtroppo non avrà successo. all'aprilia mi devono dire come potranno contrastare lo strapotere del tmax, che ha si minor cavalli ma è più guidabile e leggero, poi da aprilia mi sarei aspettato di più in termini di sicurezza( abs-asr) e di riduzione dei pesi e aggiungerei una bella forcella a steli rovesciati
    gianluca.arpino -
  • 7. Qualcosa forse mi sfugge

    Una bella esercitazione tecnica, ma a che e a chi serve? Il peso, la maneggevolezza, l'ingombro sembrano penalizzanti. Inoltre i tempi attuali non credo premieranno questo scooter, anche perché i cultori modaioli di tali mezzi propenderanno sempre per il T max . Bello, ma inutile (forse). Sicuramente da provare per valutare anche il gap con moto di analoghe prestazioni, così per curiosità.
    fabry196002 -
  • 8. mah...

    questa necessità di fare scooter con cilindrate enormi mi pare per soddisfare la gente che in moto non ci sa andare... parere personale... ma lo scooter deve fare lo scooter e la moto deve fare la moto. Io lo scooter lo rintengo molto utile e pratico, ma non lo farei più di 250 cm cubici! Comunque se uno deve esagerare fa bene a prendere questo ma il t-max oltre che il nome ha secondo, anche un discreto equilibrio!
    Nick_Farl_4035092 -
  • 9. alla fine....

    gira che ti rigira si finisce sempre ad imitare il tanto amato/odiato TMAX con annessi e connessi.... Magari per la ciclistica e per il motore sarà anche meglio ma esteticamente proprio non mi prende, il triangolo di sella per il passeggero mi ha fatto venire in mente le supersportive sulle quali lo "zainetto" sta seduto sacrificato sul trespolo. Mah.....
    lordfenner4004 -
  • 10. UAAAAAAAAH !!

    B-E-L-L-I-S-S-I-M-O
    emanuele.cattaneo -
  • 11. Bella Tanca , ma sta

    Attento a non metterla per cappello ( vedi BUEL) per il resto va bene è un gran scooter , ma io preferisco il T.MAX ciao il rapace notturno ti saluta
    valerio.ricci -
  • 12.

    Premetto che sono contrario a questi tipi di scooter. Lo scooter lo concepisco come mezzo piccolo, leggero e agile per muoversi in città nel traffico. Per la potenza, la giuda sportiva o del turismo ci sono le moto. Solo in italia hanno mercato questi mezzi ma se così deve essere ben venga l'aprilia SRV. Purtroppo però siamo un popolo di esterofili che segue le mode e anche questo scooter farà la fine del gp800 non essendo aprilia (o gilera) un marchio figo. Cioè se arrivi al bar del porto per l'aperitivo con questo non sei nessuno....
    lorenz753344 -
  • 13. quanto è bello?!?!?!?

    nonostante sia indietro anni luce come ciclistica e dotazioni mi piace tantissimo e mi attira più dei suoi classici concorrenti...
    maxhgt -
  • 14. niente da fare.....

    Ennesima occasione sprecata ,la guidabilità del Tmax non è stata scalfita neppure questa volta....Inutile avere tanti cv se non puoi sfruttarli....
    Marcotano -
  • 15. speriamo.....

    speriamo bene, che nn sia la solita cinesata, che alla prima apertura di gas nn ci si ferma....Aprilia deve rifarsi le spalle, ma con moto affidabili e motori innovativi altrimenti sarà sempre peggio....
    motard12 -
  • 16. Ma!

    Sarà anche bello e potente,ma non ha la forcella rovesciata,e per piegare bisogna essere fisici,senza dimenticare che l'angolo di piega è molto ridotto.A me sembra la costa concordia.
    Caos03 -
  • 17. *

    ma poi, scusate l'ignoranza, a che serve il contagiri su uno scooter? O.o
    daniloursen -
  • 18. Continuo ad essere scettico..

    Al di la che sicuramente non è un brutto oggetto ed andrà fortissimo ma che cosa è? 1) è uno scooter? bene secondo me per essere uno scooter tipo TMAX è troppo grosso di cilindrata troppo sportivo e potente (vi immaginate consumi e usura variatore..) inoltre non ha ABS e soprattutto è troppo vistoso e sportivo per chi compra maxiscoter. Di solito gli utenti di maxiscoter vogliono qualcosa di fighetto ma non troppo sportivo, insomma un super mezzo ma non troppo pacchiano 2) e' una moto? ma uno che compra una moto media secondo voi passa ad una cosa del genere?..io non ci credo...In definitiva non capisco che mercato un mezo del genere possa avere come non lo capivo per il GP 800..poi se al gruppo piaggio fare numeri che faceva il GP 800 diviso per 2 va bene bva bene anche a me... (-> visto che il GP 800 rimane in listino le vendite se le spartiranno questi 2 modelli con prevalenza di Aprilia)
    apu_1 -
  • 19.

    ma perchè non si può produrre una moto senza fare riferimento alla bmw o uno scooter senza copiare il tmax? in realtà mi sembra che questo sia proprio il caso contrario, un veicolo a se stante, unico per cilindrata potenza e dimensioni. Inutile dire somiglia o è peggio del tmax perchè è un'altra cosa! Si possono esprimere giudizi tecnici o estetici ma paragoni no, non ci sono proprio: o piace o no. Personalmente ritengo che Aprilia si sia smarcata dalla produzione tutta uguale di scooter e l'originalità è sempre un pregio. Forse non avrà successo anche per via dei costi di gestione, ma non lascia indifferenti come il solito, ubiquitario yamaha.
    LUX1021 -
  • 20. A me piace

    salve a tutti secondo me come dice l'autore del commento n19 è una cosa a se stante non è fatto per impensierire il Tmax o altri del genere come ha detto anche un'altro commentatore il Tmax è uno scooter da fighetti questo è una moto comoda senza compromessi che offre anche delle discrete prestazioni insomma puoi usarlo per il giretto domenicale, per tutti i giorni o per il viaggio delle vacanze avendo sempre la comodità di uno scooter dove ci puoi salire anche con le ciabatte senza errere impegnativo come una moto, comunque peccato solo per la mancanza dell'ABS che sarebbe sicuramente servito. Detto tutto io se posso lo compro perchè é anche tremendamente bello, mi sarebbe piaciuta di più la colorazione con il cupolino rosso come nelle prime foto fatte circolare almeno la somiglianza con la RSV 1000 sarebbe stata totale.
    Dario.Cremona -
  • 21. questioni di marchio

    se avesse 3 diapason o un'elica in qualche parte della carrozzeria, i commenti sarebbero più lusinghieri....
    gioca7121 -
  • 22.

    I commenti successivi hanno in parte risposto alla mia domanda...non è accomunabile agli scooter premium ma alle moto..il mercato dirà in che misura gli utenti preferiscono avere una moto tradizionale o questo crossover..spesso andare fuori dagli schemi mischiando + generi porta a grandi successi (multi 1200, nissan Quasquai, bmw x6) in altri casi no..io per parte mia spero di cuore che questo prodottio abbia successo...
    apu_1 -
  • 23. x dario cremona

    è vero in parte hai ragione ,ma come tu sai l'aprilia è un'azienda con degli utili e se non vende non si fanno utili , e se non si fanno utili si rischia il fallimento e di questi tempi l'aprila e l'italia non possono permetterselo. quindi quando si lavora a un prodotto bisogna farlo con professionalità e ingegno. chi ti scrive è un nazionalista convinto che ama il suo paese ma che purtroppo con queste idee non si va
    gianluca.arpino -
  • 24. Ma gli scooter

    non sono nati per soppiantare i cari-vecchi motorini come Ciao, Bravo, Garelli, etc.... per girarci in citta' piu' comodamente? Mi dispiace ma io lo scooter lo vedo come un'evoluzione del motorino, queste robe per me hanno senso come i Suv in citta'.......
    NINJA94 -
  • 25. Prima di parlare

    il gp800 è il miglior maxiscooter in circolazione, lo è da quando è stato fatto, ma ci siete mai saliti su un gp o srv, prima di parlare dovete provare, le sensazioni di guida di questo moto/SCOOTER non sono paragonabili a mio parere a nessun altro mezzo a due ruote, una stabilità di guida eccezionale (anche a 200 km/h) ha solo un difetto è un prodotto Italiano e come sempre i saccenti pecoroni di casa nostra che sanno solo parlare (forse perchè se lo sognano un mezzo del genere) a sproposito....Viva il Gp800 -Srv850 viva l'Italia
    elionet -
  • 26. ...

    alla fine potrete dire: non ha venduto ma era bello ... A me piaceva ... ma sempre un fiasco è stato ... Ps troppo clamaore cmq per un mezzo nato diversi anni fa ma con un altro nome.A parte quel mezzo cavallo in piàù dichiataro (che pena ...) perchè il tester non ha mensionato il fatto che è solo una riedizione estetica di un mezzo che ha venduto davvero poco???
    TakeItEasy -
  • 27. non capisco...

    .....perchè dare tanto spazio ad uno scooter di scarsissimo successo rimarchiato. Non lo comprerà nessuno, è obsoleto e metterci il muso dell'rsv è una bestemmia. pensa che contento chi ha la rsv a incrociare uno di sti obbrobri al semaforo.
    michelevian -
  • 28.

    oramai l'aprilia usa il davanti della rsv 1000 come stampo per tutti i suoi prodotti dal 50 al 1000 stesso. Non mi sorprenderei se in futuro producesse anche un triciclo con il muso del 1000
    theciance -
  • 29. l'ennesimo errore

    Ma in Aprilia le fanno le indagini di mercato prima di lanciare un prodotto? O sono così sprovveduti da procedere a caso? eppure sarebbe facile e anche gratis ... basterebbere cominciare a frequentare gli innumerevoli forum sul web per capire i pensieri dei motociclisti. Possibile che ci sia un orda di motociclisti desiderosi di possedere una bestione di 263 KG!!! per affrontare piste e tornanti? Pronti a spendere 9mila e passa euro quando con molto meno si trovano moto davvero agili e sportive o scooter comodi ed economici? E l'ABS? e il controllo di trazione? NOn potevano aggiungere mille euro e almeno cercare di raggiungere la concorrenza? Se proprio bisogna scopiazzare gli altri almeno si deve far bene, altrimenti la figura è proprio barbina. Voglio proprio vedere quanto pezzi venderanno in meno rispetto a yamaha e bmw. Voglio dire: Aprilia è prima nelle vendite? NO! vuol dire cha qualcosa non funziona? SI! e allora cosa aspettano a cambiare direzione? che la ditta fallisca? BOH!
    burner -
  • 30. x TakeitEasy

    Il tester ti risponde che dovresti tener fede al tuo nick name, cioè prendertela comoda e leggere bene l'articolo anzichè, come molti altri, criticare a vanvera: "...O meglio: hanno voluto ulteriormente enfatizzare una supremazia già acquisita dal cugino Gilera. L’operazione di “fine tuning” è consistita nel rimodellare in galleria del vento il GP800 - nato nel 2007 col motore V2 da 839,3 cc da 75 cavalli derivato dall’Aprilia Mana – ritoccando elettronica, ciclistica e rifiniture varie per trasformarlo in SRV 850". Contento? P.S.: perché, 76 cv non ti bastano? E poi, cosa significa "troppo clamore"? Quando una casa invita la stampa per provare quello che a tutti gli effetti un modello nuovo, ci si va, si prova, e si racconta il come ed il perché e il come va. I media specializzati esistono per quello, da sempre.
    Tanketto01 -
  • 31. solite

    critiche anti prodotti italici. è un prodotto che ha i suoi indubbi pregi e qualche indubbio difetto, ma che se fosse marchiato BMW sarebbe osannato...bah
    enjoyash -
  • 32. Premesso che per me

    chi è motociclista dentro non spende più di 5.000 euro per uno scooter, se avesse anche l'ABS non vedo perché chi gradisce il genere non dovrebbe comprarla, costa sempre meno delle concorrenti e non è di sicuro peggio ...
    braveweb -
  • 33. soliti commenti

    il problema e che c'è scritto aprilia solla carena altrimenti se c'era una B... o una Y... starebbero tutti a "sbavare"...Italiani ! perdenti di natura.
    walterguzzi -
  • 34. A che cosa serve

    A che cosa serve uno scooter da 850cc? Mi sembra il classico mezzo da sborone, e poi ci si lamenta che le case Italiane vanno male, certo se propongono mezzi così...
    andrea.pestalozza -
  • 35. A cosa serve 2

    Ciao, in risposta a cosa serve io lo userò di sicuro sia come scooter pratico per girarci tutto l'anno, sia per macinare km, premesso che ho anche una moto sportiva Guzzi V11 sport con la quale ho sverniciato diverse sportive giapponesi salendo ad esempio al passo S.Marco, ho avuto anche un Beverly 500 un giorno con un'amico ho fatto una strada che a detta sua era da motociclista vero, premesso che lui era con una Kawa 1000, io con il beverly gli ho dato in 36km quasi 3 minuti di distacco, quindi vedendo le premesse di motore e sportività di questo dovrebbe essere una bomba e tutte le malelingie che danno contro ad Aprilia per questo mezzo non capiscono nulla di moto e parlano solo perchè magari loro non hanno mai avuto mezzi del genere oppure perchè non lo dicono apertamente ma sono stati pagati alla grande da uno di questi mezzi che a detta loro non servono a nulla. Personalmente lo comprerò di sicuro.
    Dario.Cremona -
  • 36. dimenticanza

    Riciao a tutti, mi scuso per gli errori di ortografia, mi sono dimenticato di aggiungere prima che anche il T-max ad esempio è sempre la stessa solfa e rivisitazione del solito T-max di prima hanno cambiato qualcosa dal vecchio modello, perchè non lo ha fatto anche Aprilia? Se proprio devo fare un paragone lo faccio con la Honda e BMW che hanno fatto un mezzo nuovo allora si che si potrebbero fare dei commenti e differenze. Il T-max l'ho provato sia in fiera a Milano che per le strade e non mi è sembrato poi sto gran che, come sportività l'unica cosa vera che ho trovato è che ha un'accelerazione un po più forte dei normali 500 che girano ma niente di così eclatante, perciò piantatela di dare contro all'SRV 850 perchè se non lo avete mai provato non potete parlare.
    Dario.Cremona -
  • 37. Sempre le solite critiche alla roba italiana!

    A me piace, e molto anche, certo il prezzo è parecchio impegnativo, ma vedo che fino ad ora 115.000 italiani hanno speso cifre ancora + alte per comprare l'osannatissimo T-max, che tra l'altro nemmeno monta l'ABS di serie, a meno di non richiederlo all'ordine, quindi perchè non dovrebbero comprare questo? Tra l'altro mi sembra pure fatto bene, anche se sicuramente delle cose si possono migliorare; se avessi 10.000 € da spendere lo prenderei, anche per far lavorare un industria del mio Paese.
    bottazzi4539 -
  • 38. Basterebbe qualche modifica !!!!

    Ottimo prodotto e con qualche modifica sarebbe eccezionale .....si potrebbe cominciare da una forcella rovesciata con steli da 43 mm.naturalmente regolabile in compressione ed estensione... con annesso pinza freno ad attacco radiale e dischi flottanti ...per poi passare alla parte posteriore con ammortizzatore anc'hesso regolabile e con in più la regolazione in altezza ( come Nexus Gilera ) Premetto che quido una Ducati Streetfighter da 3 anni ed un Nexus Gilera 500 da 8 anni e vi assicuro che con il nexus mi lascio dietro 80 % dei motociclisti ...questo per chi ha pregiudizi sui max-scooter . Aggiungo che lo scooter BMW a confronto all'SRV 850 fa pena. W I prodotti Italiani.
    speedy arrow -
  • 39. x il tester

    è proprio quello il passaggio dell'articolo che mi ha spinto a scrivere il mio posto ed io, mantenendo fede al mio nick (...), comodamente e in maniera serena e rilassata ho detto la mia. Per come la vedo 70 e passi cavalli possono essere pochi o tropppo pochi (ho una custom da una 60ina d cavalli ed una honda cb dell'82 che ne ha 80 ...) dipende dai 'gusti' del centauro ma mi sorprende leggere, non solo in questo sito, tanto entusiamo per un progetto presente sul mercato già da qualche anno. That's all ... sorry if u don't like my post ...
    TakeItEasy -
  • 40. provato

    Ciao a tutto oggi finalmente l'ho provato e così a freddo in effetti il peso importante si avverte subito e questo lo limita nelle manovre a bassa velocità, ma appena si passano i 40km orari diventa quasi una bicicletta, l'accelerazione è possente arriva ai 130 orari in un soffio, il peso aiuta per la stabilità, è granitico, frena bene e anche trotterellando a 60 all'ora è di una comodità che fin'ora su una moto ho provato solo in sella ad una honda goldwing, certo non è un mezzo da fighetti ma è una moto adatta proprio a chi vuole sia fare il giretto domenicale che la vacanza al mare o farci 1200km tipo quelli che ci farò questa estate tornando sempre non rilassato, le vibrazioni si avvertono solo a bassissime velocità, salendo un poco spariscono. Un'ottimo prodotto, se devo scegliere trà gli altri e questo scelgo questo al di la del fatto che è bello, la mancanza dell'ABS sinceramente non mi fa un gran che comunque se ci fosse sarebbe meglio ma lo metteranno di sicuro, non è un mezzo per principianti è per gente che vuole stare comoda senza rinunciare alle prestazioni.
    Dario.Cremona -
  • 41. Definizione di scooter

    Dicesi scooter : Veicolo a due ruote dotato di elevata maneggevolezza e discreta potenza (comunque sempre sufficiente), possibilmente di sicurezza anche eccessiva
    Milito01 -
  • 42. se...

    Se la Multipla fosse Audi sarebbe una fig.. ma siccome è Fiat fa cag... Il problema non sta nel prodotto ma nella mentalità degli Italiani, la cancelliera Merkel ci dovrebbe baciare il lato B visto che il parco auto tedesche in Italia è oltre il 60%, siamo Noi a mantere la loro economia, pure quella dei francesi e dei giapponesi. Nulla da dire per qualità, prezzo e tecnologia, ma dovremmo essere più patrioti ed amare la propria terra, e quanto meno apprezzare ogni sforzo che fa l'Italia per risorgere. Comunque un applauso alla Aprilia e a tutti coloro che ci hanno creduto per questo super scooter! continuate così.
    Carlitos -
  • 43. Lo comprerei se.........

    Avesse l'Abs e il TC::li reputo ormai indispensabili ! Non discuto sull'estetica(personale come opinione)o sulla potenza(ognuno sceglie il mezzo e la potenza desiderati)ma la SICUREZZA con le strade,il traffico e gli imbecilli odierni non e' piu' un'optional....mi spiace cara Aprilia che non l'abbia considerata!!! A questi livelli 500-800 euro in piu' non impensieriscono.... A proposito:posseggo uno Scarabeo 500 ultimo modello che va' veramente forte e lo avrei cambiato subito con l'SRV 850 se.....
    Cb130001 -
  • 44. Risposta a Cbl3000l

    Ciao hai ragione sul fatto dell'abs e del TC ma anche io sono motociclista da parecchi anni orma e ho fatto anche un paio di cadute quindi conosco bene gli imbecilli che girano ma appunto imparando dalle mie esperienze passate non diamo tutta la colpa agli altri perchè il 99% delle situazioni di rischio per i motociclisti si possono evitare con un minimo di attenzione in più e qualche accorgimento tipo quello di rallentare agli incroci anche se si ha precedenza oppure di tenere il gas leggermente meno aperto quando non è necessario, ci sono anche dei limiti e secondo la legge andrebbero rispettati, le moto prima dell'SRV non avevano l'ABS la maggior parte almeno sopratutto le sportive che sono quelle coinvolte nella maggior parte degli incidenti ( per velocità eccessive o manovre azzardate) non colpevolizziamo o scartiamo un prodotto solo perchè manca un accessorio se poi siamo noi stessi ad essere indisciplinati, perchè se un motociclista è "Pirla" anche con l'ABS andrà a sbattere, sicuramente l'Aprilia prima o poi lo metterà pure sto abs ma io credo che con un minimo di attenzione nemmeno serve.
    Dario.Cremona -
  • 45. Non capisco...

    ...oltre a pensarla coma Carlitos vorrei chiedere alla redazione: perchè per l'Aprilia passare anche i commenti estremente negativi e per il T-Max no? Ve ne avevo mandati un paio (educatissimi e pulitissimi) ma, non sò perchè, non li avete pubblicati... e non rispondetemi che mandate solo commenti "politacally correct" perchè a volte leggo insulti e bestialità totalmente gratuite, basti vedere nella sezione "le strane" dove chi crea moto con passione viene spesso definito un mentecatto! Saluti...
    Mikele46 -
  • 46. Non si rendono conto

    Di 50 messaggi scritti, la quasi totalità si è chiesta del perchè non ci sia un ABS e anche un ASR. Come fa l'Aprilia a non capirlo. Pure kimco l'ha capita che ABS è fondamentale. Capisco che serve rivedere la taratura delle sospensioni per l'abs, e che magari c'è da vedere di farci stare la centralina ABS da qualche parte, ma caspita, se parti per PERDERE allora cosa giochi a fare, aspetta il prossimo tram (anno) o quando sarai pronto decentemente. Inoltre secondo me il peso non aiuta per nulla, hai 70 cv che non si sfrutteranno mai sulle curve, un mezzo come il tmax con 50 kg in meno oppure un nexus 500 gli fanno le orecchie sui passi. Non credo che cambi tanto dal vecchio gp800 alla fine. Parliamo di nuovo di un mezzo ne carne ne pesce, gran motore, ciclistica non sfruttabile, non ci fai nemmeno touring perchè i consumi non lo consentono vedi honda integra. Io rimango sempre più perplesso dalle scelte attuate da chi sta a monte.
    crazyscientist -
  • 47. NON MALE...!!

    D'altra parte Aprilia ha sempre usato componenti di qualità, sulle moto prodotte, che poi a uno piaccia o no, questo è un altro paio di maniche. E' difficile accontentare tutti, comunque chi ha provato le case giapponesi, ha voce per dire la sua, per quanto riguarda la componentistica appena sufficente. Brava Aprilia...!!
    Corra7083 -
  • 48. bisognerebbe provare prima di sputare sentenze ...

    mi vien da ridere se non da piangere a leggere certi commenti puramente critici e da pessimisti. ABS, peso, troppa potenza, tutti visti come difetti... ma l'avete provato ?! avevo un Nexus prima, poi una Z750, senza ABS, con i suoi bei 230 kg... Ho appena preso un GP 800, e ne sono semplicemente entusiasta !... il peso ?! si fa sentire nelle manovre strette, ma se giochi di acceleratore/freno, fai un inversione ad U senza problemi. Meglio che con la Z, vista la posizione di guida. L'ABS ?! non ce l'avevo sulla Z, non è un problema non averlo su questa, basta saper frenare, a meno che non siate tutti aspiranti della staccata alla Stoner ... Troppi cavalli ?! Pesante e poco agile ?! ma per favore, non si potrà salire sui marciapiedi per evitare il traffico, ma allora compratevi uno Zip 50 !... Io lo trovo agile snello e dalla facile piega, anche nei tornanti stretti. Ha un erogazione dolce ma potente, nell'incertezza apri un pò il gas e lui torna su da solo... Poi, ogni mezzo ha il suo utilizzo... avessi voluto qualcosa di più agile e potente nei tornanti avrei comprato un Duke ad esempio, vi pare ?! altra cosa.... può piacere più o meno, ma basta con l'osannare sto Tmax, che diamine !!! Che la maggior parte dei Tmaxisti li vedi in giro solo da luglio a fine agosto, a settembre fa già freddo per uscire con la canotta e l'infradito !! E questi sono gli stessi che parlano di prestazioni, di potenza, di consumi, e di tornanti !! che gli unici tornanti sono quelli delle rotonde da casa loro al bar !! E comunque ribadisco.... provate prima di criticare, ed imparate ad apprezzare anche i prodotti italiani......
    nexand76 -
  • 49. bravo nexand76

    Bravo, i prodotti italiano in quanto a prestazioni sono i migliori e anche e sopratutto come design, come anche io ho detto l'abs è solo per chi non sa usare i freni e non sa come guidare nelle varie condizioni, i consumi poi prima di tutto vediamo quanto bevono gli altri Tmax compreso, e poi il peso ma che cavolo dicono che il nuovo Tmax pesa 230kg solo 20 meno di questo tutte cazzate, anche io l'ho provato e ne sono talmente entusiasto che lo andrò ad ordinare entro la fine della prossima settimana.
    Dario.Cremona -
  • 50. Solite polemiche tanto per criticare

    Non comprerei mai uno scooter, ma questo non mi sembra male il suo unico problema come detto già da altri, èil marchio..se fosse yamama sarebbero tutti ad osannarlo! Mi vien da ridere a chi dice che può essere scambiato per una rsv4..io se vedo una Aprilia sr 2006 non lo scambio per la coda di una rsv 1000 2006! Non capisco chi insiste con l'utilità del controllo di trazione su uno scooter, vendono moto da 180 cv senza tc e voi lo volete su uno scooter? bah, se non vi sentite pronti ad una 60ina di cv alla ruota prendetevi qualcosa di meno potente. Per l'abs vi basta aspettare 4 anni dai..
    dany rr -
  • 51. lo scooter

    Lo scooter nasce come mezzo dalla vocazione cittadina. Ruote basse e cambio automatico lo rendono un mezzo molto pratico ma ne sportivo tantomeno adatto a velocità elevate causa la scarsa stabilità delle ruote piccole. Ma allora a che servono questi mezzi da duecento all'ora? Perchè si investono 10000 euro in uno scooterone e non in una moto? Voglio dire, chi ha intenzione di viaggiare potrebbe farsi una moto -che è molto più appagante da guidare- e poi avere una vespetta per la città, anche perchè dubito che un mostro del genere sia agile nel traffico. So che queste sono le solite domande che ci si pone davanti ad uno scooterone, ma io davvero non trovo risposta.
    Pippo8145 -
  • 52. Ma quante polemiche....

    Ho avuto scooter italiani , moto giapponesi , inglesi, tedesche...ed ognuno troverà pregi e/o difetti su qualsiasi modello. Il mercato ci dirà di più su questo scooter che non critico ma che per le mie esigenze non va bene. Mi fa sorridere però chi mi paragona le prestazioni in generale di uno scooter con un Kawa 1000 (o di altra sportiva) su strade extraurbane.... A sto punto vedremo Stoner , Rossi e c. lasciare le loro moto per correre con uno scooter...mentre gli altri continuano con le tradizionali....
    ezio.poggiani -
  • 53. per 'nexand76'

    sei un grande!!! tutto giusto quello che dici! si vede che sei che prima di aprire bocca prova con la sua mano e non corre dietro al 'sentito dire'...
    maxhgt -
  • 54. è un errore

    Secondo me è il posizionamento sul mercato che è sbagliato insieme al prodotto che non ha una caratteristica che compie bene. Domanda 1 è uno scooter sportivo? Direi di no apparte il motore, il resto non lo rende sportivo, vedi peso alto, bassa agilità, ciclistica non sfruttabile. Domanda 2 è uno scooter per il touring? Direi di no, nel 2012 uno scooter da touring deve come minimo offrire maggior protezione aerodinamica, offrire confort esempio manopole riscaldabili ecc vedi bmw, e fondamentale l'ABS se possibile anche asr come optional. Altro fattore fondamentale sono i consumi e manutenzione. Ma quindi di cosa parliamo? Che funzione ha questo scooter? A voi le risposte, perchè il fatto di essere italiano poco conta con i fatti.
    crazyscientist -
  • 55. gp 800 ricarrozzato...

    solo perchè è aprilia e quindi un prodotto italiano dovremmo preferirlo ad una altro??solo perchè ha il family design della rsv????il gp 800 è stato un disastro di vendite,e questo probabilmente farà la stessa fine.
    DIRT -
  • 56. Un mezzo figlio dei nostri tempi...

    ...analogamente a certe auto denominate SAV, SAV coupè che dovrebbero essere ibridizzazioni tra SUV, supercar,berline,furgoni e pulmini....mastodonti allucinanti e pacchiani. Qui almeno siamo contenuti nelle misure e nelle aspettative. La vedo forse una buona alternativa alle moto touring, ma senza la pretesa di fare di più. Ripeto, da provare per curiosità e preferibile a mio avviso al T max, non fosse altro che per distinguersi dalla massa.
    fabry196002 -
  • 57. ma bastaaaaaaaaaa

    Basta con tutte ste critiche, il fatto è che ad esempio uno che compra una macchina lo fa per necessità perchè al giorno d'oggi è fondamentale, ma una moto non lo è e ognuno di noi sceglie la moto che gli piace senza badare alle critiche o a questo e quell'accessorio, ad esempio le harley sono moto scomode mattoni pesantissimi con delle vibrazioni da far concorrenza ad un trattore e una sete di benzina che consumano più di un camion eppure ne girano un casino perchè piacciono perciò basta, a chi piace lo prende gli altri !!! Staremo comunque a vedere
    Dario.Cremona -
  • 58. 46 kg in più

    è vero che ci sono 300 cc in più rispetto al tmax, ma 46 kg di differenza sono troppi, e questo vale anche per bmw
    gianluca.arpino -
  • 59.

    al motodays me lo volevano far provare gli ho chiesto quanto mi avrebbero pagato...
    ragnarok6206 -
  • 60. dario cremona

    scusa ma qual è il motivo epr cui non si puo' 'criticare'? Il verbo criticare, da cui il sostantivo critica, esprire il concetto di dialettica, confronto, il tutto finalizzato al confronto? E' ineccepibile il fatto che pesi un casino, è senza abs, che esteticamente ha il muso della SBK di casa Noale ... che poi piaccia o meno è un discorso personale ... da 2000 anni e più esiste un motto latino che recita 'de gustibus ... ' ergo ad ugnuno la sua moto. E si le HD sono moto ... questo è uno scooter vabbè dai apriremmo un altro capitolo ...
    TakeItEasy -
  • 61. Pataccata

    Sono un meccanico e appassionato di moto, ieri sono andato al concessionario per vedere questo fantomatico scuterone. Le mie impressoni sono proprio negative: 1- sono rimasto incredulo quando ho sentito che il modello non prevede abs ne controllo trazione. 2- prezzo 9000 e passa euro! 3- il bauletto è veramente ridotto. 4-la componentistica arriva direttamente da PECHINO. Plasticone. 5-La linea mi sembra veramente vecchia. 6-la trasmissione a catena mi fa pensare a tulla la manutenzione aggiuntiva che richiede. MA QUELLO CHE MI HA FATTO RIDERE IN FACCIA AL CONCESSIONARIO E' LA PRESENZA DEL CONTACHILOMETRI... SICURAMENTE UTILISSIMO SU UNO SCUTERONE AUTOMATICO Saluti e viva la MOTO
    maiacasa -
  • 62. l'ennesima critica

    caro maiacasa vedo che conosci molto bene il tuo lavoro tanto da confondere il contachilometri con il contagiri cosa che al posto dei progettisti anche io avrei eliminato a favore magari di qualche altra cosa come forse un bel navigatore integrato con altre funzioni, o di una piastra in più a reggere la forcella anteriore, la scelta della catena potrebbe anche essere sensata vista la potenza da gestire, hai mai visto una moto da più di 70CV con la cinghia ? Harley a parte! Se hanno progettato questo mezzo così è perchè sicuramente ci hanno pensato prima e per l'abs anche il Tmax esce senza e se lo vuoi è extra e già di suo costa 1000 euro in più, la linea è sempre soggettiva è da sempre che si riprendono le linee delle macchine da corsa per riportarle ad esempio su quelle di serie ma alle auto nessuno dice nulla sopratutto se sono BMW o altro mentre i desiner italiani sono quelli che dettano gli stili nel mondo, perchè il Tmax n on ha ripreso la linea da quello vecchio cambiando solo qualche dettaglio ?, l'ho provato sabato e sono rimasto deluso anche lì, mentre andavo prendendo una buca uno degli sportellini portaoggetti si è aperto e comunque il livello di finiture non è il massimo anche lì le plastiche vengono dalla cina e anche lì c'é il contagiri al posto di qualcos'altro, quello che mi fa arrabbiare sono queste cose scritte senza riflettere minimamente su cos'altro gira, le critiche ci stanno bene e devono essere costruttive sopratutto per i progettisti per imparare ma le ammetto solo dopo aver provato il mezzo in tutte le condizioni allora si che sono giuste, il bauletto è piccolo? vero ma quale casa propone bauletti più grandi su uno scooter? se ne vuoi uno grosso lo prendi a parte e lo metti e il gioco è fatto, é sempre stato così, al giorno d'oggi si vuole sempre di più la pappa pronta senza sacrificare nulla e senza pensare che ogni cosa ha il suo prezzo, se avessero fatto un Tmax 850 ad esempio sarebbe costato come minimo 12000 euri
    Dario.Cremona -
  • 63. il mercato emetterà i suoi giudizi!

    per ora in giro ne ho visti O (ZERO), mentre di TMAX qualcuno si!
    gp75 -
  • 64. x Dario Cremona

    Perché "Harley a parte"? I 115 cavalli delle Harley V-Rod o gli oltre 150 delle Buell 1125 (ma anche il centinaio delle stesse 1200) sono cavalli diversi dagli altri? E degli 85 delle BMW F800 S ed ST, anch'esse dotate di cinghia finale? Evidentemente, volendo, la cinghia si potrebbe benissimo utilizzare su moto di potenze più che soddisfacenti. Anche le stesse grosse Harley "tranquille", magari saranno poco potenti, ma arrivano anche superare i 4 quintali (400 kg a secco, dichiarati per l'Electra Glide U.C.!), quindi le loro cinghie non è che non siano sollecitate, specie nello spunto in partenza. Quanto al contagiri sui motori automatici, ci sono sulle auto, perché non dovrebbero esserci qui? Sono utili per ottimizzare i consumi, per esempio, ovvero il modo di guidare: infatti si può marciare magari a 130 orari, mettiamo a 5.000 giri, oppure a 125 (quindi poco meno) a 500 o 600 giri in meno...
    Tanketto01 -
  • 65. me lo hanno lasciato per una settimana...

    il concessionario aprilia presso il quale mi servo da anni, mi ha lasciato in prova per una settimana l' srv... ha mille difetti, tra cui: poca protazione all' aria ruota posteriore che va in percussione nelle frenate decise poca manegevolezza nelle rotonde impossibile o quasi issarlo sul cavalletto centrale consumi elevati (circa 15km/l se gli si da il gas) tende a sgommare con facilità forcella anteriore rumorosa e a volte imprecisa... sicuramente mi sto dimenticando qualche difetto... ma quando gli si da il gas tutti questi difetti diventano pregi!!!! ha un motore impressionante, un erogazione brutale per essere uno scuter se si apre a tutto gas in partenza da fermo. una trasmissione non perfetta ma godereccia, perchè quando si spalanca il contagiri si piazza a fondo scala ed è la ruota posteriore che litiga con l' asfalto!!! alla fine secondo me un gran scuter...è vero, ci sono difetti, ma se uno vuole divertirsi senza avere il cambio di torno, e avere un mezzo da usare per andare al lavoro come per fare una bella gita per divertirsi secondo me è azzeccato. poi è ovvio, dipende sempre dalle esigenze personali. io sono tentato all' acquisto anche con la benza a 2euro
    maxhgt -
  • 66.

    Tra qualche anno avremo sputer di 1000cc. A questo punto gli scooteristi potranno comprarsi una moto vera,con un cambio vero,ed imparare cosi'ad andare in moto,seriamente. L'SRV a me sembra ne'piu ne meno una rivisitazione dell'GP 800. Mio parere personale.... gli scooter dopo i 300-500 cc di cilindrata sono solo piu'che altro dei mezzi eccessivi.
    motoman03 -
  • 67. Ma!

    Le avevo sentite tutte,ma questa del beverly che ammazza un Kawa 1000 mi mancava.Avevo conosciuto uno che si vantava di spaccare in due le CBR 1000,con una mini cooper S.Era li che parlava e starmazzva da ore quando gli ho detto che avevo una CBR 1000,e che volelvo proprio vedere cosa sapeva fare,è sparito.ma per cortesia a che serve uno scooter con dotazioni da moto,ha la forcella regolabile,il telaio perimetrale,i freni da pista,boh!.Se voglio il motorino,perchè è di un motorino che stiamo parlando,con 70 cv,mi compro un motorino.Se voglio la moto mi compro la moto,no che c'è il motorino con la dotazione di una moto,ma è più modaiolo,e comodo.Ci sono anche le moto comode,e secondo le proprie esigenze uno compra quello che gli serve e gli piace,ma sto compromesso tra il motorino e la moto non lo mai capito,oltre tutto ne viene giustificato il prezzo perchè è simile ad una moto.Ma con quei soldi compro una Z 1000 e me la mangio la strada.
    Caos03 -
  • 68. Strano mezzo

    E' un bel bestione, grosso e potente. Non sono un appassionato di scooter, perciò non lo comprerei mai, a meno che non venisse venduto ad un terzo del prezzo attuale. Comunque a qualcuno piacciono anche questi mezzi "strani", né moto né scooter, ma una via di mezzo. Però effettivamente mi chiedo che senso abbia uno scooter che consuma quanto una moto di discreta potenza, che pesa ben più di una moto ma che una moto non è... Si parla di crisi e poi vengono sfornati mezzi che sembrano più da collezione che altro... Per come la vedo io uno scooter dovrebbe essere pratico, possibilmente leggero e consumare poco. Questo Aprilione non è certamente piccolo e pratico, e non può consumare poco vista la potenza del motore e il peso! Mi verrebbe da fare un paragone un po' cattivo con i cosiddetti suv. Veicoli che ai miei occhi hanno soltanto difetti e niente di utile. Consumano, sono ingombranti, non permettono una guida sportiva, non costano poco e hanno costi di gestione non propriamente contenuti. In pratica i SUV raccolgono tutti i difetti delle 4 ruote e li amplificano. Gli scooteroni li vedo come dei suv a due ruote. Mi chiedo cosa spinga la gente a scegliere mezzi di questo tipo, a due o quattro ruote... Piuttosto che un bestione del genere mi prenderei una HD da 400 kg. Almeno è una moto, ha una storia alle spalle, ha delle caratteristiche particolari che la rendono unica e dotata di personalità...
    utchka -
  • 69. fatti

    il Tmax costa 1500 euro in più, non ha l'abs di serie (e voglio proprio vedere quanti sborsano i soldi per averlo optional), ha i fari posteriori scopiazzati dall'R1 e una sezione frontale da TIR, eppure ne vendono a montagne. Questo scopiazza i fari della RSV4 ed è un DRAMMA. E' grosso ed è un DRAMMA. E' senza abs ed è un DRAMMA. E costa 1500 euro in meno. Ma siccome è Aprilia allora bisogna criticarlo con toni drammatici per le caratteristiche che invece vengono apprezzate sul Tmax. Proprio vero, gli italiani sono un popolo di masochisti.
    enjoyash -
  • 70. è vero

    é vero che tutti quanti un po scopiazzano e per rispondere a quel signore che dice che gli mancava che un beverly da via a un Kawa 1000 è vero probabilmente è dipeso tanto dal tipo di percorso, che si è svolto sulla strada da Idro a Gargnano 36km di curve, a metà c'è una diga e con partenza da Idro sono arrivato parecchio prima credici o no come vuoi io so cosa ho fatto. Comunque appunto parlando di prezzi è vero magari se l'SRV fosse costato 1500 euri in più sarebbe stato al pari del Tmax come componenti e ciclistica ma il Tmax è un 500 questo un 850 con i suoi pregi e i suoi difetti, c'é gente che fa turismo anche con moto che bevono 10Lt per 100 km quindi!!! é anche vero che questo fa i 15 Kml a Gas aperto al massimo e tirando come dannati ma con andature normali o da autostrada è come tutte le altre moto. é una moto Italiana e per questo non viene osannata punto e basta, per conto mio é bella va forte e la ritengo validissima.
    Dario.Cremona -
  • 71. X Enjoyash

    Ma amico mio tu devi capire che l'Aprilia non fa tendenza,vuoi mettere,arrivare con un T-Max e con un Aprilia?Poi il T-Max lo hanno tutti i tipi giusti,e dato nche gli Italiani sono come le pecore vanno tutti dove va il gregge.Non esistono più i motociclisti di una volta che compravano la moto perchè gli piaceva,perchè quando la vedevi passare ti faceca bollire il sangue,perchè l'avevi provata da un tuo amico e pensavi solo a quella e le altre non esistevano,e non te ne fregava niente se gli altri ti dicevano che era superata come moto,tanto poi era l'asfalto a parlare.Stabilivi un vero e proprio contatto vitale con la tua moto,e sapevi che certe cose,e il il piacere unico poteva dartelo solo quella moto,neanche il modello nuovo,che era più potente.A me per esempio piacciono le Hornet dell 2000,perchè ne ho avuta una,è a carburatori,ha il faro tondo degli anni 90',e non me ne frega niente che quello nuove anche della stessa casa hanno le sospensioni,regolabili,,l'igniezione,la strumentazione a led,l'Hornet del 2000 ha la forcella tradizionale,e neanche 100 cv,ma ne ho fatti piangere una marea,e la soddisfazione era maggiore quando ti fermavi e ti guardavano basiti,perchè avevi una umile Hornet,per non parlare di come cantava il motore 4 cilindri con lo scarico aperto,ma io non sono alla moda e alcuni mi chiedevano se mi vergogbavo ad andare in giro con la moto di 10anni,io rispondevo che la moto potevo sempre cambiarla,ma loro con la faccia che si ritrovavano come potevano fare?
    Caos03 -
  • 72. provato

    domenica ho avuto l'occasione di provarlo, bè che dire dal vivo è veramente bello, più che dalle foto. provato per circa 40 minuti su tutti i tipi di percorso e devo dire che è entusiasmante , hai la sensazione di portare una moto, tira come un dannato, nei curvoni veloci sembra sui binari e in mezzo al traffico non ho avuto problemi, l'unico appunto sono le manovre da fermo e i tornanti dove và guidato con decisione, le finiture sono ottime come la linea specie nel posteriore. comunque a parer mio è un mezzo valido ma come ho già detto si colloca in una fascia di mercato difficile , dove il motociclista rimarrà motociclista e così anche per lo scooterista, sarà comprato dall'appassionato o dallo sborone
    gianluca.arpino -
  • 73. dai dati di vendita

    di marzo appena pubblicati comunque è partito abbastanza bene.. 130 immatricolati in 3 settimane (credo sia arrivati ai primi di marzo nelle concessionarie). è già sopra il silverwing e tallona il burgman che ovviamente son in vendita da inizio anno. più su c'è solo l'integra (700 e rotti) e ovviamente l'inarrivabile Tmax, con 3290 venduti in 3 mesi (cifra allucinante a mio avviso, comunque complmenti a yamaha)
    enjoyash -
  • 74. 130 immatricolati, mah...

    ne hanno immatricolati 130, ma secondo me sono quelli in prova ai rivenditori, come quello che sto guidando io!!! gran scuter comunque. tra questo e il t-max, prenderei questo.
    maxhgt -
  • 75. dati di vendita?

    @enjoyash secondo me i dati di vendita si guardano a fine anno per avere un quadro veritiero, quelli sono solo scooter immatricolati dalle rivendite, stop, e forse di mezzo c'è anche qualche venduto. Io non l'ho provato l'aprilia, ma il gilera si, voglio sperare per loro che sia una scelta azzeccata anche se come spiegato già sopra i dubbi sono tanti.
    crazyscientist -
  • 76. 74 e 75

    certo c'è in mezzo qualche demo, ma vale per TUTTI (non è che le moto le fa provare solo aprilia)
    enjoyash -
  • 77. Ritirato ieri...

    Che dire... in famiglia abbiamo anche il tmax... ecco non c'è paragone e questa storia del peso non è assolutamente fastidiosa, anzi, si fa più fatica ad issare il tmax sul cavalletto centrale. Il motore è sbalorditivo, la frenata è ottima anche se va modulata visto che la leva all'inizio sembra inerte, in curva sembra sui binari e vi assicuro che ho anche delle moto "vere" da utilizzare, insomma, ok non è da fighetti come il tmax per andare a caricare le tipa da portare su lago ma non lo teme affatto per quanto riguarda prestazioni e design, almeno per il mio gusto ovviamente
    valla -
  • 78. gran scuter...

    io sto ancora usando il demo aprilia... è un grande scuter...come dicevo, non è perfetto come il t-max 530 che ho avuto in prova per tre giorni, però ti da tante soddisfazioni. in confronto il t-max è un 'motorino'... ha una stabilità strabiliante ed un motore esagerato, inaduato per girare per strada, che siano strade cittadine o autostrada...si raggiungono velocità imbarazzanti in pochi secondi. e se si va piano non consuma nemmeno molto. dire attorno ai 20Km/l andando normale...
    maxhgt -
  • 79. Provatelo !!! e innamoratevi

    Scooter"one" sportivo meraviglioso !!! la cosa che piu mi fa arrabbiare, che è il piu potente, per me il piu bello, miglior prezzo e consumi dichiarati ed alla fine cosa vedremo sulla strada ??? gli orribili BMW e il Transformer Tmax !!!! buaaaa
    ..._2 -
  • 80. ahi ahi ahi

    Premetto che non sono un amante di questi ibridi, premetto che per strada avere un mezzo che fà piu' di 130/140 km-h non ha senso per il cervello per l'anima si! Io sono circa 12 anni che giro in lungo e largo il nord italia in moto e sempre supersportive a volte rispetto i limiti e a volte no ma tornando al discorso scooter è vero che come qualcuno sostiene sono piu' comodi della moto, sono meno impegnativi e anche se vuoi piu' facili in tutto ma e ripeto ma con questo tipo di mezzi (t-max - burgman 650 - ecc...ecc..)come gli altri secondo me si perde questa facilità....poi ognuno è libero di comprare cio' che vuole....ma il senso si perde...
    yoshimachine -
  • 81. Aprilia SRV 850

    Sono possessore di un T-Max 500 a carburatori del 2003 con il quale ho percorso 74.000 km fino ad oggi. Visto che potrò circolare a Roma fino al 31 dicemebre 2012, sto pensando di cambiarlo. Ho preso seriamente in considerazione l'ipotesi di acquistare un Aprilia SRV 850 che ciclisticamente, tecnicamente ed anche esteticamente non ha nulla da invidiare alla concorrenza molto agguerrita. Si tratta sicuramente di una "BELVA", mostruosamente accattivante, e meccanicamente all'avanguardia. In sostanza per chi ama il made in Italy, sarebbe il maxi Scooter ideale che finalmente poteva contrastare lo strapotere del T-Max, di cui sono assolutamente soddisfatto. Non capisco tuttavia come una casa come l'Aprilia, possa pensare di contrastare la concorrenza giapponese ed in particolare il T-Max che rimane il riferimento della categoria, se poi non prevede nemmeno a richiesta la possibilità di avere l'Abs su uno scooter simile. Un vero peccato ma anche un oltraggio alla sicurezza, che evidentemente a Noale non è considerata necessaria. Un vero peccato..!!!! Per fortuna c'è sempre il T-Max.
    Schweiz65 -
  • 82. Aprilia SRV850

    La sicurezza non è un optional. Peccato perchè è veramente bello ed anche anche valido. Ma non prevedere nemmeno a richiesta l'ABS è un vero peccato. Dopo quasi 10 anni di T-Max con 74.000 km percorsi, avrei voluto comprare questa "Belva", ma dovrò rinunciarci. Poi si dice che non compriamo il "Made in Italy". Sarà tutta colpa nostra?
    Schweiz65 -
  • 83. Aprilia SRV 850

    Ciao Schweize65, ho avuto un tmax per 10 anni, e un mese fa ho acquistato l'SRV....mi sono detto: da fiducia al prodotto Italiano vedrai che sarai soddisfatto. ebbene la moto e' ferma da quasi due settimane per un pezzo che non arriva. praticamente la moto e' arrivata col KM e tachimetro che non funzionavano. ho il mio concessionario che sta diventando matto ma il pezzo non arriva. ho chiamato il numero di aprilia due volte, mi hanno risposto che controllavano e mi facevano sapere...silenzio totale. VALE VERAMENTE LA PENA COMPERARE ITALIANO.........Aprilia se ne frega completamente dei miei problemi, pero' i soldi li hanno voluti "buoni" e prima di immatricolare la moto. Compera ancora il TMAX
    ciopa63 -
  • 84. ABS ARRIVATO

    e già.. a distanza di tempo(troppo) l'abs e atc è arrivato anche sul maxi scooter aprilia!!! un vero peccato per chi lo ha già acquistato senza aver potuto scegliere, viene via per meno di 10000 euro e adesso potrà sicuramente dire la sua. io sono andato a vederlo ma purtroppo non me l'hanno fatto provare, mi spiace ma a scatola chiusa non compro nulla. A vista ho potuto notare solo due difetti: il vano sotto sella è piccolo, chi compra uno scoooter cosi' grande vuole più spazio, poi il cupolino è un piccolo, monta già uno sportivo, io l'avrei messo come optional. un altro punto da vedere è la forcella che non è rovesciata, magari però va bene anche così, ma ripeto non me l'hanno fatto provare.
    massimo.tracanna -
  • 85. Un pò generico

    Mi spiace essere qualunquista e "grillesco" ma è una tortura dover leggere tante stoltaggini/banalità, per trovare solo sporadiche e sperse nel marasma, un pò di sane impressioni di guida o esperienze di proprietari dei mezzi. Possibile che chi non ha nulla, ma prorpio nulla da dire abbia tutta questa voglia di dirlo?! Mi ci metto anch'io, ma solo perchè sono fuori tema ma esasperato: io ho sia le moto che gli scooter: gli scooter non sono delle sottomoto SONO UN'ALTRA COSA! Quindi volendo anche superiori alle moto, nel senso che hanno delle caratteristiche (per me positivissime) che nessuna moto può avere! Punto e basta
    enduromac -
  • 86. un pò generico 2

    Comunque l'arrivo dell'abs atc ritardato e a sorpresa è stato un controsenso commerciale: io per esempio, persa la speranza, vista l'uscita col cambio di marchio (da Gilera ad Aprilia) ma ancora senza ABS , ho acquistato un TMax usato con L'abs. Spero comunque di dotarmi presto di un Aprilione d'occasione! Quando li avrò ambedue a disposizione potrò dirne qualcosa: il mio ideale resta comunque un triciclo stile MP3 con ABS e motore bello potente montato su un telaio di alluminio (speriamo nella BMW!)
    enduromac -
  • 87. Provato oggi Aprilia SRV 850

    Un scooter multo bello e performante come motore . Non risponde bene il sterzo a base velocità . A 50 km/h un forte rumore di ferro con ferro (penso che sia la catena) . La casa madre dichiara che fa di velocita ,, quello che fa , se lo provate , e la verità . Limitato con un blocco alla centralità e marmitta più trasmissione . Per momento rimango a 40 Cv 3 ruote. Provatelo e poi ci pensiamo http://www.youtube.com/watch?v=pcN6Ig6pTU4&feature=plcp Grazie a tutti
    Lorenzo.Dascanio -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti