mostra aiuto
Accedi o registrati
Africa Twin CRF1000L

Honda Adventure Week, una settimana di test ride per Africa Twin

- In tutte le concessionarie ufficiali della Casa dell’Ala dorata, da lunedì 18 a sabato 23 gennaio
Honda Adventure Week, una settimana di test ride per Africa Twin

Da lunedì 18 gennaio fino a sabato 23, c’è un motivo in più per fare visita alle concessionarie Honda: la nuova CRF1000L Africa Twin (di cui potete leggere qui la nostra prova in Sud Africa, avvenuta prima su strada e poi in offroad) è disponibile per le prove su strada.

È sufficiente contattare la propria concessionaria Honda di zona e prenotare il test, in modo da potersi presentare nel giorno e nell’orario concordato certi di poter salire in sella alla più attesa moto dell’anno. Scegliete la concessionaria più vicina a voi attraverso la pagina dedicata del sito Honda Italia e prenotate il vostro test!

  • Ponan6529, Monza (MB)

    L'ho provata nella versione DCT nei giorni scorsi e anche dal vivo mi è sembrata molto bella, e ben fatta in tutti i particolari. Ha delle proporzioni che non ti sembra una maxi-enduro. Con la sella ad altezza standard (870 mm) tocco terra comodamente (sono 175 cm). Ma il peso da fermo ovviamente si sente. Appena mosso però l'ho trovata abbastanza agile, passa tranquillamente tra le macchine in coda quasi come uno scooter. Il rumore è stupendo, bello pieno da fermo e a bassa velocità. E quando vai più forte non dà fastidio. Il cambio a doppia frizione funziona bene. Non è per niente rumoroso, come nelle NC700/750 che ho provato negli anni scorsi. E la logica di funzionamento è quasi perfetta. Quasi perché se lo lasci in Drive tende ovviamente a prediligere confort e riduzioni consumi, ma nelle curve a bassa velocità, non avendo freno motore, ti sembra che la moto caschi verso l’interno. Un comportamento un po’ scooteristico… che ovvi però con le mappe Sport. Inoltre nell’apri/chiudi del gas l’attacco è sempre un po’ brusco e il piacere della cambiata automatica viene un po’ meno. In compenso il DCT butta dentro le marce in accelerazione in maniera velocissima e non ti accorgi neanche del cambio di rapporto. In ripresa, con la mappa Drive, mi è capitato che tenesse la marcia impostata e il motore “raspasse” un po’. Il bicilindrico ha comunque un funzionamento per me ideale: non vibra per niente, ha un ottima ripresa e un ottimo allungo. A 130 km/h per la mia altezza la protezione aerodinamica è buona, nessuna pressione al busto e pochissima al casco. Anche se avevo un po’ di turbolenze al casco fastidiose più per il rumore che per la pressione. Le sospensioni per la strada (urbana e extra-urbana) sono ottime per il confort. In sostanza direi che per le mie aspettative ed esigenze è quasi perfetta!
  • gianlu_8, tornaco (NO)

    Provata ieri....Ero molto curioso e da felice possessore di una rd 07 sapientemente elaborata negli anni dalla fantastica organizzazione "Boano", vorrei condividere le mie impressioni.
    Ho provato la versione con cambio DCT presso la concessionaria Segale di Vigevano alla quale faccio i miei complimenti per disponibilità e professionalità.
    Che dire....emozionante e strana, l'impatto con la tecnologia DCT ha sicuramente caratterizzato la prova e le impressioni derivate, l'adattamento ha richiesto del tempo e nonostante la facilità di guida mi trovavo a muovere il piede e la mano sinistra alla ricerca di leva del cambio e frizione. Ho potuto apprezzare comunque l'assenza totale di vibrazioni, la comodità nella guida nel traffico cittadino, negli stop e ripartenze ai semafori. Penso che nell'utilizzo quotidiano e turistico sia una soluzione paragonabile all'automobile con cambio automatico o sequenziale, un'innovazone che riduce drasticamente impegno e affaticamento nella guida. Rispetto alla mia ho sentito invece il peso in più che questa soluzione comporta, peso al quale non sono abituato e che a mio avviso la penalizzerebbe in un utilizzo fuoristradistico che personalmente prediligo.
    Ho trovato la rapportatura lunga e più adeguata ad un utilizzo stradale-turistico con una sesta marcia di riposo idonea al viaggio autostradale. Il cambio in funzione auto iserisce immediatamente la marcia superiore ed il motore resta sempre abbondantemente sottocopia e a basso numero di giri, probabilmente programmato così per il contenimento dei consumi. Questa regolazione non mi ha enstusiasmato e ho preferito di gran lunga l'utilizzo sequenziale manuale.
    Il motore ha un suono entusismante ed un comportamento molto regolare, dolce e senza buchi di erogazione. Quando entra in coppia è graduale e spinge davvero forte tanto che superando un paio di automobili ed inserendo le marce superiori ho raggiunto in pocche centinaia di metri i 200 Km/h senza rendermene conto, ottima la protezione aerodinamica. Posizione di guida perfetta sia seduto che in piedi, comportamento in curva rigoroso con cambi di direzione un pò più lenti rispetto alla mia "vecchia 750".
    Attenderò le risposte dei preparatori più esperti che dovrebbero intervenire accorciando la rapportatura con un dente in meno al pignone, restringendo ed alzando la sella per una migliore transizione alla guida in piedi, alleggerendo con un terminale di scarico più essenziale e un avantreno a disco singolo con forcella e piastre dedicate, serbatoio più leggero e capiente da 25 litri, gomme fuoristrada polivalenti così da ottenere un mezzo con potenza più che soddisfacente, dinamico e che fermi l'ago della bilancia sotto i 200 Kg.
    Il mio giudizio è ovviamente condizionato da anni di utilizzo di moto anni 90. L'ultima considerazione riguarda l'elettronica che ovviamente oggi caratterizza tutte le produzioni motoristiche moderne, quale sarà l'affidabilità di queste parti quando si sarà lontani dalla civiltà ? Cosa dobbiamo portarci dietro come ricambi ? Un regolatore? una pompa benzina? Un gruppo iniettori? Potenziometri? Ci vorrà un pò di tempo per capirlo....
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Honda Africa Twin DCT ABS Travel Edition (2016)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Honda
  • Modello Africa Twin CRF 1000 L
  • Allestimento Africa Twin DCT ABS Travel Edition (2016)
  • Categoria Enduro Stradale
  • Inizio produzione 2016
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 16.800 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.335 mm
  • Larghezza 930 mm
  • Altezza 1.475 mm
  • Altezza minima da terra 250 mm
  • Altezza sella da terra MIN 850 mm
  • Altezza sella da terra MAX 870 mm
  • Interasse 1.575 mm
  • Peso a secco 222 Kg
  • Peso in ordine di marcia 242 Kg
  • Cilindrata 998 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 92 mm
  • Corsa 75,1 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 8
  • Distribuzione monoalbero
  • Ride by Wire No
  • Controllo trazione No
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 95 cv - 70 kw - 7.500 rpm
  • Coppia 98 nm - 6.000 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia
  • Consumo medio VMTC 21,8 km/l
  • Capacità serbatoio carburante 18,8 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Semi-doppia culla in acciaio con telaietto reggisella ad alta resistenza
  • Sospensione anteriore Forcella rovesciata a perno avanzato Showa con steli da 45 mm, completamente regolabile
  • Escursione anteriore 230 mm
  • Sospensione posteriore Monoammortizzatore Showa pluriregolabile
  • Escursione posteriore 220 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 310 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 256 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote raggi
  • Misura cerchio anteriore 21 pollici
  • Pneumatico anteriore 90/90-R21"
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore 150/70-R18"
  • Batteria 12V/8.6AH
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Honda
  • Honda Motor Europe Ltd. Italia Via della Cecchignola, 13
    00143 Roma (RM) - Italia
    848846632   www.hondaitalia.it

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta