mostra aiuto
Accedi o registrati
Salone di Milano 2017

Benelli ad EICMA 2017 [VIDEO]

- La Casa del leoncino si presenta al Salone di Milano 2017 con ben 8 novità: dalla piccola naked da 125 cc alla TRK 502 X con cerchio da 19”. Scopritele tutte nel dettaglio

Il Marchio italo-cinese non si fa cogliere impreparato al Salone di Milano 2017 e presenta ben 8 nuovi modelli che vanno ad arricchire la gamma di moto in vendita da Benelli. Arriva la BN 125, l’Imperiale 400, la 402 S, la 752 S, TRK 251, Leoncino 500 Sport, Leoncino 250 e la TRK 502 X.

 

BN 125

Arriva una piccola naked dedicata ai sedicenni: la BN 125 ha un look molto simile a quello delle sorelle maggiori. Il motore è un monocilindrico, a 4 tempi, raffreddato ad aria, in grado di erogare una potenza di 11,1 CV (8,2 kW) a 9500 giri/min e coppia massima a 10 Nm a 7000 giri. Il telaio è a traliccio in acciaio.

La nuova BN 125 sarà disponibile dai primi mesi del 2018 in tre colorazioni: bianco, nero e rosso.

 

Imperiale 400

Stile vintage e classico: è questo lo spirito della nuova Benelli Imperiale 400. Con questa moto, il Marchio del leoncino si lanciato in una nuova categoria di moto. Imperiale 400 è dotata di un motore monocilindrico, 4 tempi raffreddato ad aria, con distribuzione a singolo asse a camme in testa ed alimentazione ad iniezione elettronica. La potenza tocca i 19,7 CV (14,5 kW) a 5500 giri/min, la coppia di 28 Nm (2,85 kgm) a 3500 giri/min. L’impianto frenante, ovviamente, è all’avanguardia: disco anteriore da 300 mm e pinza flottante a due pistoncini. Inoltre, è presente di serie anche l’ABS. Sarà disponibile nella colorazione rossa a partire dalla seconda metà del 2018.

 

402 S

Benelli espande la gamma delle naked con l’esclusiva 402 S: linee tonde ed eleganti abbracciano il telaio, un traliccio in tubi con piastre in acciaio. All'anteriore è presente una forcella up-side-down con steli da 41mm e un doppio disco semi-flottante da 260 mm morso da pinze a 4 pistoncini. La sella si trova ad un’altezza di 740 mm per accogliere motociclisti di ogni taglia.

La Benelli 402S sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2018.

 

752 S

Arriva un altro nuovo modello nella gamma naked di Benelli: è la 752 S, spinta da un motore bicilindrico 4 tempi raffreddato a liquido da 750cc che eroga una potenza di 81,6 CV e una coppia di 67 Nm. Come da tradizione il telaio è a traliccio in tubi d’acciaio, sorretto da una forcella a steli rovesciati da 50 mm e un monoammortizzatore regolabile nel precarico molla. L’impianto frenante è composto da un doppio disco anteriore da 320 mm con pinze radiali a 4 pistoncini. Presente l’ABS di serie.

Esteticamente si presenta molto bene, con linee tonde a partire dal faro anteriore fino al codino.

La 752 S sarà in vendita a partire dalla seconda metà del 2018 mentre il prezzo è ancora in via di definizione.

 

TRK 251

La globetrotter TRK 501 avrà dal 2018 una sorella minore: la TRK 251. Esteticamente si somigliano molto, con il parafango anteriore allungato e il doppio faro anteriore. Ovviamente è tutto in miniatura, a partire dal motore: monocilindrico 4 tempi raffreddato a liquido, con distribuzione a doppio asse a camme in testa ed alimentazione ad iniezione elettronica (già visto e molto apprezzato sulla BN251). La potenza massima è di 25,8 CV (19 kW) a 9250 giri/min e la coppia di 21,2 Nm (2,16 kgm) a 8000 giri.

All’anteriore è presente una massiccia forcella a steli rovesciati da 41 mm, al posteriore un monoammortizzatore regolabile nell’idraulica. Davanti è presente un singolo disco con pinza a 4 pistoncini. I cerchi sono entrambi da 17”, con misure delle gomme di 110/70 all’anteriore e 150/60 al posteriore.

La nuova TRK 251 è proposta nella colorazione rossa e sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2018. Il prezzo è ancora in via di definizione.

 

TRK 502 X

Sapevamo sarebbe arrivata e così è stato: la TRK 502 X si presenta con cerchio anteriore da 19” e cerchi a raggi, che la rendono ancora più adatta ai viaggi anche in off-road. Confermato il motore bicilindrico in linea da 47,6 CV. Il monoammortizzatore è completamente regolabile. I dischi anteriori sono da 320 mm con pinze a 4 pistoncini. Cambia anche il design dello scarico.

La Benelli TRK 502 X è proposta nelle colorazioni bianco, nero e rossa e sarà disponibile a partire dai primi mesi del 2018.

 

Leoncino 250

Arriva la sorella minore della Leoncino ed è 250. Il motore è un monocilindrico 4 tempi, raffreddato a liquido da 250 cc, condiviso con il resto della categoria presente all'interno della gamma Benelli. 25,8 CV (19 kW) a 9250 giri/min e di 21,2 Nm (2,16 kgm) a 8000 giri/min. Il telaio traliccio in acciaio è abbracciato dalle plastiche tutte tonde che riprendono quelle della sorella maggiore. La forcella è up-side-down da 41 mm, con un disco anteriore da 280 mm morso da pinza a 4 pistoncini. Presente di serie l’ABS.

La Leoncino 250 sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2018. Il prezzo è ancora in via di definizione.

 

Leoncino 500 Sport

Per il 2018 arriva una versione Sport della Leoncino 500: look da vera cafè racer e colori moderni. Molto retrò i cerchi a raggi da 17” e il doppio silenziatore laterale. Il cuore pulsante di Leoncino 500 Sport è il bicilindrico quattro tempi, raffreddato a liquido, da 500cc firmato Benelli: 48 CV (35 kW) a 8500 giri/min e coppia di 46 Nm (4,6 kgm) a 6000 giri/min. Il telaio è il classico traliccio in tubi in acciaio a vista, la cui parte terminale viene nascosta dal serbatoio e si integra nel design della moto. Impianto frenante al top (presente l’ABS) con doppio disco da 320 mm e pinze radiali a 4 pistoncini.

Leoncino 500 Sport sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2018. Prezzo non ancora dichiarato.

  1 di 22  
  • luciopx, Trento (TN)

    Belline le nuove benelli. Viste dal vivo, non sono fatte neanche male. A me piace vedere che ci sono case vive, che sfornano modelli ogni anno. L'unico limite di questa marca risorta è la mancanza di una rete di vendita e assistenza sul territorio.
  • mimmoduro, Lavello (PZ)

    A me queste Benelli piacciono ,(lo dice uno che ama le giapponesi ) poi per i tanti denigratori dei cinesi o assimilati , guardate cosa è diventata la LAND ROVER dopo che la comprata la TATA ( indiana ) , ok le idee erano gia' nel cassetto ,appunto lasciamo lavorare la Benelli , con le loro idee e i capitali Cinesi puo' aprirsi una bellissima pagina Italiana .
Inserisci il tuo commento