Domande e risposte

Moto Guzzi Stelvio 1200 - 1 domanda, 35 risposte Vedi tutte
preparazione filtri ricerca...
28 settembre 2016 - Moto Guzzi Stelvio 1200
stefano122 stefano122
Ciao a tutti.
Proveniente da una Suzuki gsx 1250 fa, per cambio genere, sono attratto dalla Moto Guzzi Stelvio NTX 1200.
Sono un viaggiatore, oltre 30mila km annui in tour a meno di 10mila in città/uso quotidiano. Uso la moto tutto l'anno.
Ho in mente Capo Nord, le Repubbliche Baltiche ed altro.
Consigli?
Affidabilità?
2 o 4 Valvole?
Usata o Nuova?
Problemi del 1200?
Dicono che è in arrivo la nuova 900, sarà meglio?
Grazie a tutti!
Questa domanda è interessante ?
  • micio1995 micio1995
    16 marzo 2017 - Buongiorno!
    Io ho avuto la 2008 e adesso ho la 2011.
    Ti consiglio di prenderla dal 2011 in poi, le prime erano molto divertenti e potenti ma inadatte al turismo. Se non conosci a menadito la Stelvio evita di fare officina fai da te e rivolgiti ad una officina autorizzata, le Guzzi danno molte soddisfazioni ma sono moto particolari che hanno bisogno di essere curate da persone competenti.
    Io di problemi non ne ho mai avuti, tagliandi in concessionaria Guzzi e via andare, il resto è sola libidine! Anche le giapponesi e i BMW si rompono quindi ti consiglio di non ascoltare i commenti degli esterofili! :-)
    Questa risposta è utile ?
  • bicant bicant
    2 ottobre 2017 - Ciao...con Stelvio ntx 2010 a giugno 2017 fatto Capo Nord in 17 giorni...8.700 km...Perfetta...
    Questa risposta è utile ?
  • rinfo rinfo
    5 ottobre 2016 - Ciao stefano penso che la risposta sia tutta nella tua frase sono attratto dalla Guzzi.Nel senso che quando scegli una moto per passione nessun altra è meglio della guzzi .Ogni volta che fai un viaggio ne scopri un pezzetto in piu.Piu' che ci viaggi meglio funziona, se ti lasci guidare dalle emozioni stai tranquillo che non la rimpiangerai.Certo tutto quello che altri hanno scritto è vero gli inconvenienti ci sono e le problematiche a volte sono salate. ma io 50000 km non la cambio .Puo arrivare in capo al mondo senza mai fermarsi e si puo rompere quando la parcheggi in garage(Vedi richiamo cavalletto).Non è una moto da scegliere con la razionalità e dati alla mano , anche se potrei dartene a gigabyte alla volta.consuma un po' di piu'delle prime della classe e il caldo non fa per lei i cv sono pochi e mai impegnativi , ma se dici ora tocca a noi ,qualche campioncina piange fra i tornanti l'avantreno è granitico e la stabilità in curva è oltre la media delle enduro piu' che altro è comunicativa e se vuole sa far vedere i sorci verdi a tante soprattutto se la sottovaluti.Detto questo il bello te lo da quando vai piano magari in 2 a filo gas , ti rapisce la mente , non te lo so spiegare.Preparati a spendere un po' di soldi in ricambi e sei a posto.(Ma anche in BMW non sono tutte rose e fiori)
    Questa risposta è utile ?
  • GIOVANNI.DONVITO7105 GIOVANNI.DONVITO7105
    5 ottobre 2016 - Posso solo dire bene della Stelvio.Posseggo una 2008 con 50.000,problemi zero, tagliandata sempre da Motoeuropa,Gorla. Maggiore.Moto affidabile,componentistica ottimo livello.
    Questa risposta è utile ?
  • maxref8630 maxref8630
    5 ottobre 2016 - La Stelvio è come tipologia di moto, perfetta per l'uso che descrivi. Il motore spinge forte. La mia ha dato problemi non trascurabili.
    Questa risposta è utile ?
  • peppone1828 peppone1828
    5 ottobre 2016 - Ciao, visto il chilometraggio che hai intenzione di affrontare, ti consiglio di pensare ad altro. Ha fascino,e' bella ma come affidabilita'...
    Nel giro di 3 mesi ho avuto i seguenti problemi: cardano che fischiava come una gracula in calore, alternatore che sovraccaricava la batteria e bloccava l'accensione ( bastava un po' di carta vetrata sui poli della batteria...), qualita' delle borse tipo kymco, serrature sempre pronte a bloccarsi in presenza di un po' di polvere,nel caso della normale per posizionare le borse posteriori devi montare un'affare di ferro sotto la targa,bruttissimo mentre per la ntx l'ingombro e' degno di una petroliera,per non parlare dei problemi riportati ai cerchioni a raggi.
    Il motore e' gradevole,cambio e cardano un po' rozzi.Tuttavia,come tutte le guzzi , pecca in affidabilita' e qualita' costruttiva.
    Per fare tanti chilometri,meglio una bmw o una giapponese.
    E occhio all'assistenza..
    La nuova 900 si dice avra' 90 cavalli,pochini per fare turismo in due e carichi
    Questa risposta è utile ?
  • Miguel16 Miguel16
    5 ottobre 2016 - Per esperienza ti consiglio di orientarti su altro, io ho avuto un modello del 2010 e ho dovuto venderlo dalla disperazione. Scarsa affidabilità e difficoltà a girare nello stretto sono i difetti più evidenti, oltre al peso eccessivo da fermo.
    Lo dico con rammarico perchè sono un guzzista convinto...
    Questa risposta è utile ?
  • Massimo5784 Massimo5784
    6 ottobre 2016 - Ciao,
    ho avuto una Stelvio dal 01/2009 al 12/2011 dopo circa 50000Km, per la mia esperienza personale ti posso dire che ho passato in 3 anni almeno 7/8 mesi dal meccanico per ogni sorte di problemi e non parliamo dell'assistenza all'estero che è ridicola. La moto era molto divertente e comoda sia per uso giornaliero che da viaggio ma anche in fase di vendita per l'acquisto di una nuova non riuscivo a trovare un concessionario o privato che la prendeva.
    So che già dal modello successivo hanno migliorato/modificato tante cose ma per una persona che viaggia anche l'assistenza è molto importante, cosa che all'estero non trovi con Moto Guzzi e se posso permettermi di consigliarti prendi o una JAPPO o BMW e non sbagli visto che ami viaggiare.
    Questa risposta è utile ?
  • Malto3245 Malto3245
    6 ottobre 2016 - Ciao. Ho avuto una NTX primo semestre 2010 che ho venduto quest'anno con oltre 35.000 Km. Ma ho provato anche le precedenti e le successive. Con tutti i km che vuoi fare, la scelta mi sembra obbligata sul modello dal 2011 in poi (serbatoio oltre 30 litri); e in questo prendi un usato fresco o che abbia tutti i richiami fatti. Guzzi con invecchia bene, ma a spese di chi l'ha comprata per primo con interventi grandi e piccini, non sempre in garanzia. Se invece non ti dispiace fermarti ogni 180-200 km. per un pieno, allora puoi prendere anche una moto più anzianotta con il vecchio serbatoio da 18,5, 5 cavallucci in più che in montagna fanno impazzire, ma non precedente al 2009-2010. Le prime Stelvio erano semimorte sotto i 4500 giri e poi gli partiva il turbo. All'inizio doveva essere una fun-bike, da qui la scelta del serbatoio non troppo capiente, il gommone da 180 poi abbandonato e l'erogazione quasi da "turbo", poi in Guzzi ci hanno ripensato arrotondando il motore e facendo la NTX (2009-2010). Se vai per strada, lascia stare la NTX. Le borse Trax sono ottime e contengono un mucchio, ma le ruote a raggi sono pressurizzate con o-ring e non sono il solo a cui le gomme si sgonfiavano quando qualche anello non garantiva più la tenuta. Su strada meglio avere i cerchi normali. Se invece vuoi fare qualche strada bianca e (moderatissimo) fuoristrada a andatura moderata, allora l'NTX con un buon Anakee (ma va bene anche Metzeler) diventa la tua scelta. Per schematizzare: vai per strada, stai ore in sella, lunghe trasferte? Stelvio 8V dopo 2011 con serbatoio 30 litri e richiami fatti; se vuoi un po' di fuoristrada, Stelvio NTX 30 litri; se vuoi un motore più brioso, Stelvio 8V o NTX da metà 2009 in poi (serb. 18,5, 110 CV e motore più pastoso in basso). Ti sconsiglio le Stelvio precedenti perché erogazione troppo appuntita, serbatoio piccolo e unico plus il gommone da 180 al posteriore che se vuoi fare molta strada è utile. Ma è troppo lontana dal profilo di motociclista che hai usato e inoltre sono quelle che hanno dato più problemi di gioventù. Per il resto, tutte vibrano alla Guzzi e la cosa ti deve piacere. Soprattutto sul manubrio. Sella e posizione di guida comodissima; passeggero da re. La moto è stabile anche a 180 Km/h (anche se una nota rivista di settore proprio in questi giorni dice il contrario) con le trax (con quelle della 8V non NTX dovrebbe essere aerodinamicamente pure meglio). Se sei 180 cm, con gamba lunga e buona forza fisica meglio. Una volta partita è un giocattolone discretamente agile (ma meno di un GS e io non sono Bmwista), preciso, ben frenato (occhio però all'ABS sulle sconnessioni accentuate prima delle curve: usato al limite qualche sorpresa la fa e vedere allungare la frenata non è sempre piacevole) e con un'accelerazione (2-3-4)da sportiva italiana di una volta (parlo della 110 cv)entusiasmante. Da ferma, nelle manovre a bassa velocità, nei tornanti stretti, il fisico invece serve eccome. Oltre i 40 Kmh invece diventa veramente maneggevole con una velocità di discesa in piega che ha lasciato disarmati parecchi amici a cui l'ho fatta provare. Qualunque scelta fai, buona strada. Ultimo consiglio da guzzista di lungo corso: lascia stare la 900. Intanto non si sa quando arriva e inoltre non pare ci siano nuovi motori in arrivo. Avere una Stelvio con il motore 850 della Roamer non credo possa corrispondere ai km che vuoi fare e a lunghi tragitti.
    Questa risposta è utile ?
  • ex_dido ex_dido
    6 ottobre 2016 - partendo dal fondo... la nuova Stelvio sarà 1200 e non arriverà prima del 2018 , stanno iniziando ora i collaudi....
    per il resto la Stelvio è una moto fantastica ma vuole che ci mettano mani persone capaci , a 50mila km sei ancora in rodaggio , non consuma un filo d'olio e va sempre meglio , fino ai 50 mila è un po' ruvida di erogazione in basso.verifica che abbia tutti i tagliandi ufficiali , vuoi per quello che dicevo sopra , vuoi perché guzzi è seria e riconosce i difetti anche dopo anni , contrariamente a tutti gli altri che si barricano dietro alla garanzia contrattuale. preparati ad un consumo superiore a gs e supertenerè ma molto migliore rispetto a ktm ( giri tranquillamente tra i 16 e i 18 km/l ) e scoprirai una ciclistica degna di una stradale pura ed un motore "vivo" ... io prendevo in giro gli harleysti che raccontavano questa cosa , ma dopo 2 rotonde fatte sono sceso ed ho firmato il contratto per la mia Stelvio , mai scelta piu' giusta in vita mia ;-)
    Questa risposta è utile ?
  • mototom mototom
    6 ottobre 2016 - Ciao Stefano, sono motociclista da oltre 30 anni. Mototurista europeo (e qualche piccola puntata extraeuropa) principalmente con Guzzi e BMW. Ti sono state dette molte verità sacrosante sulla bontà della Stelvio.
    Importante l'altezza del pilota, 176 cm sono, a mio parere, il minimo per non avere dificoltà.
    Sui modelli nuovi molti dei (piccoli) problemi di gioventù sono stati superati.
    Se una volta in sella e dopo poche decine di km la Stelvio ti esalta... allora è la moto per te ;)
    Io, per motivi familiari, non potrò fare viaggi seri per qualche anno. Sto vendendo la mia 8V del 2014... è questa
    http://www.moto.it/moto-usate/moto-guzzi/stelvio-1200/stelvio-1200-8v-2011-16/6511987

    Ciao
    Questa risposta è utile ?
  • Alessandro.valente65_231712 Alessandro.valente65_231712
    6 ottobre 2016 - Le Stelvio sembrano tutte uguali, ma non è così.
    La prima versione (2008) è quella più grintosa, con più coppia e qualche cavallo in più. Forse anche tra le più affidabili visto che ne ho incontrate tante, con moltissimi km sulle spalle e zero problemi.
    Io ho avuto la 2009 che, dopo aver cambiato la flangia dell'albero motore ed altri richiami, tutto a carico della moto Guzzi, non mi ha mai dato problemi di affidabilità. Le versioni 2011 sono più "fresche" con geometria del telaio modificata, mono posteriore diverso e le NTX con gomma posteriore da 150. Il tutto rende una moto differente dalle altre, molto più maneggevole e agili.
    Purtroppo il sistema della distribuzione non era adeguato alle caratteristiche del motore, quindi Guzzi ha provveduto ad aggiornare il tutto sostituendo le "vecchie" distribuzioni con quelle a rullini.
    Per cui, quando esaminerai una qualsiasi Stelvio, accertati che abbia effettuato tutti gli aggiornamenti compreso le mappature.
    Giusto per essere precisi, le Stelvio sono tutte 8 valvole.
    Questa risposta è utile ?
  • Paolo2009_3790571 Paolo2009_3790571
    6 ottobre 2016 - ciao, io sono arrivato alla Stelvio NTX (del 2012) da una Suzuki V-Strom 650 perchè volevo una moto più potente, protettiva e "fascinosa". ho provato altre maxi enduro 1200 cc, ma quando sono salito sulla Stelvio ho capito cosa volevo. non sono un grande viaggiatore ma sia io che la "passeggera" ne siamo pienamente soddisfatti sopratutto per la comodità. inconvenienti? è pesante e viaggiando nel traffico cittadino lo si avverte, il motore è raffreddato ad aria, quindi d'estate un po' scalda (ma d'inverno rilascia un bel tepore :-)) anche se altre maxi rafreddate a liquido non sono da meno.
    io l'ho presa usata e non ho ancora fatto l'aggiornamento della distribuzione perchè non ne ho avuto bisogno e, francamente, è un problema di cui si parla molto ma non mi sembra che abbia poi una gran diffusione.
    attenzione:non ha una progressione "elettrica", non è esente da vibrazioni e non si guida come una bicicletta ..... perchè è una Guzzi!
    provala, e se ti piacerà prendila!
    in bocca al lupo!
    Questa risposta è utile ?
  • zetasp zetasp
    6 ottobre 2016 - Ho una Stelvio NTX da sei anni, usata soprattutto per viaggi in coppia; passeggera assolutamente soddisfatta.
    Comoda, prestante, agile nonostante il peso, mai avuto un problema (tocca ferro!)
    Difetti, due su tutti: il consumo, decisamente più della concorrenza (quasi impossibile fare più di 15 km/lt, se poi tiri..) e la ripresa dai bassi, sotto i 2000 rpm scalcia
    Anch'io ho sentito che forse faranno un 900, ma i tempi in Guzzi sono biblici; non aspetterei, sei sempre in tempo a cambiarla
    Questa risposta è utile ?
  • Roberto.Maggioni Roberto.Maggioni
    6 ottobre 2016 - Ciao Stefano.
    Provala e riprovala, perchè una Guzzi o ti piace o la rifiuti, niente vie di mezzo.
    Se non ti piacciono le vibrazioni, lascia stare.
    E' pesante, ma per i viaggi è fantastica.
    L'anno scorso ho girato mezza Europa, quest'anno Capo Nord. Totale problemi: un fusibile.
    Però l'ho dovuta "svezzare", nel senso che durante primi sei mesi (e diecimila km) dopo l'acquisto ho avuto più di un piccolo problema che, per due volte, mi ha impedito di partire (blocchetto d'accensione grippato, fusibile di carica della batteria saltato senza alcuna spia accesa). Entrambi i problemi superabili (svitol e fusibile a patto di sapere dove l'hanno nascosto).
    Ora ho una piccola perdita dai raggi delle ruote, ma penso che me la sistemeranno bene.
    Come avrai capito, con la Guzzi ci si deve sporcare un po' le mani, ma è un'amante perfetta.
    Sono più di quarant'anni che giro in Moto Guzzi, dal V7 alla Stelvio.
    Sceglila solo se, dopo averla provata, ti senti un guzzista.
    Poi sarà un vero rapporto con la tua moto: gioie, piccole preoccupazioni, soddisfazioni, una cosa viva, non asettica come con certe altre moto.

    Ciao.
    Roberto
    Questa risposta è utile ?
  • vda vda
    5 ottobre 2016 - Bellissima moto. La uso quasi solo per viaggi estivi di 1500-2000 km.consiglio
    Questa risposta è utile ?
  • rustygate rustygate
    5 ottobre 2016 - Ciao io ho una 1200 primissima serie MY2008 senza ABS, ho fatto 50000 km ed non ho avuto mai problemi. Mezzo molto affidabile se fatte le manutenzioni regolari. Attraverso il concessionario qualche mese fa'ho fatto aggiornamento distribuzione in garanzia (ho pagato solo il lavoro) che ha portate una profonda trasformazione alla moto. Ora ha le stesse caratteristiche di quelle uscite dopo il 2010. Per la 900 secondo me e' solo aria fritta. La guzzi non effettuera' investimenti sulla Stelvio fino al 2018 (fonte certa). Per questo motivo io ho venduto la mia ad un amico che e' contentissimo della moto.
    Questa risposta è utile ?
  • SAURO3901 SAURO3901
    5 ottobre 2016 - Buonasera. E' una moto che riesci ad amare. Ha un solo difetto il peso da fermo. Devi essere alto almeno 1,80 e piuttosto "muscoloso". Non è adatta all'uso in città. Ha una tenuta di strada eccezionale ed un sistema frenante da urlo (in senso buono). La ruota davanti rimane inchiodata a terra, specie se si agisce sul pomello del precarico posteriore che ti permette di regolare l'assetto anche in movimento. La differenza la noti subito. Sono salito sulle altre moto: più veloci; più comode; più perfette. Ma salire sulla Stelvio è come salire su un cavallo: diventi un tutt'uno. Affidabilità al top. E' una moto che ti entra dentro, una compagna di viaggio nel vero senso della parola. Tanto da solo quanto in due. Sicurissima. Con 30 kg di meno sarebbe stata perfetta. Semmai dovessi rivenderla, lo farò solo perché passo molto tempo in città e non riesco ad usarla quanto vorrei.
    Questa risposta è utile ?
  • Stefano.1965 Stefano.1965
    5 ottobre 2016 - Ciao
    ho il modello 2010 steli maggiorati e ruota da 180 e mi sono trovato benissimo, decisamente più pesante e forse meno maneggevole della NTX, ma sui lunghi tragitti un amore. Non soffre di andature veloci e riprende come un missile sempre. Ottimo motore, unico problema è che lo sento rumoroso, pertanto sui lunghi tragitti stanca le orecchie. Nessun problema sino ad ora, ne ho viste con 100.000 km senza problemi.
    Questa risposta è utile ?
  • Gerfore Gerfore
    5 ottobre 2016 - La Stelvio è una moto da amare,
    Comoda, affidabile, specie nelle ultime versioni, bella anche nel design molto personale, poi il twin Guzzi in queste versioni è davvero una goduria, peccato per il cambio non da sportiva, ma tu falla andare e ti diverti, sia da solo che a pieno carico,
    E pesante certo, ma tu dalle confidenza pian piano e lei diventerà una docile gazzella sotto le mani sapienti del pilota, poi con le gomme giuste e tutto un dire,
    Per me usata o nuova poca differenza l'importante che sia recente b
    Questa risposta è utile ?
  • skp85 skp85
    5 ottobre 2016 - Ho preso una 2011 usata a febbraio, con 19.000 km. È un'ottima moto per i tuoi obiettivi, affidabile e ottima viaggiatrice, più reattiva e sportiva del gs ad aria. Gli unici difetti sono il calore emanato dal motore in estate con più di 30 gradi ma è un punto in comune con tante altre moto, e la distribuzione che però se è stata aggiornata a rulli non da più alcun problema. Le 8v dal 2012 in poi hanno già tutti gli aggiornamenti di serie. Non consumano una goccia d'olio. Fai i tagliandi ogni 10.000 km presso la rete ufficiale e vai tranquillo sempre. Il 1200 è un bel motore che oltre a una buona coppia ai bassi e ottima ai medi, spinge tanto anche agli alti a differenza del boxer. Nel complesso una moto davvero riuscita secondo me. Se faranno il 900 non avrà la metà dei cavalli e della sportività del 1200...
    Questa risposta è utile ?
  • etv1000 etv1000
    5 ottobre 2016 - moto eccellente...
    sono tutte 4 valvole...le prime si chiamano 4v e poi 8v ma e' sempre un 8v.
    ci sono state varie evoluzioni io diciamo che ti consiglio nuova o dal 2012 in poi quando c'e' stato l'ultimo aggiornamento tecnico.
    ottima moto da turismo..ne ho viste alcune passare i 150.000km
    cosa necessaria e' un assistenza buona a portata di tagliando.
    Questa risposta è utile ?
  • bobct68 bobct68
    5 ottobre 2016 - Ciao, posso risponderti da ex proprietario di MG Stelvio 1200 NTX my 2010 comprata nuova. La moto ha un gran motore pieno di ripresa e con un buona fruibilità e sound, inoltre ha un'ottima capacità di carico e posizione comoda per guidatore e passeggero; il peso si sente tutto e se non sei almeno 176 cm alto lascia perdere.
    La prima serie di Stelvio commercializzata aveva un carattere del motore ancora più sportivo ed una forcella con steli di diametro maggiore, mentre la mia era la serie con caratteristiche del motore più addolcite e forcella con steli di diametro minore; tutto questo si traduceva con una fruibilità del mezzo maggiore ma con un motore che per la tipologia del mezzo cioè un veicolo tuttofare rimaneva ancora troppo scorbutico e rumoroso cosa che può appagare nelle tirate nel misto ma da fastidio nel traffico e mentre si macinano km nei viaggi. I cerchi della NTX sono a raggi ed i miei a volte uno a volte l'altro perdevano tanto che viaggiavo con un compressorino portatile. La stabilità alle alte velocità non c'è mai stata, ho risolto parzialmente al primo cambio di gomme ma superati i 170 di tachimetro era ingovernabile. Per quanto riguarda i consumi non andavo oltre i 14-15 km/litro. Per quanto riguarda l'affidabilità tutte le serie "pre rullini" erano destinate a rientrare per il richiamo alla distribuzione. Sulle ultime serie non so dirti nulla. Se vuoi una moto da 30.000 km anno da portare in officina solo per il tagliando forse sarebbe meglio guardare altro.
    Questa risposta è utile ?
  • GeoBuzz GeoBuzz
    5 ottobre 2016 - Unico difetto il peso se portata fuori dall'asfalto
    per il resto moto spettacolare, comoda ma anche inaspettatamente sportiva quando la strada comincia a curvare.
    Prendine una delle ultime, magari quella rosso scuro, bellissima.
    A me piace la blu non NTX
    Questa risposta è utile ?
  • eugenio 806 eugenio 806
    5 ottobre 2016 - Ottima moto da lunghi viaggi
    Stabile e precisa sua a pieno carico che da solo.
    Opterei per un usato fresco 2014 o 2015.

    Hanno già serbatoio maggiorato e nuova distribuzione affidabilissima.

    La versione ntx poi è assolutamente completa e non nicessita di nulla
    Questa risposta è utile ?
  • Averno Averno
    5 ottobre 2016 - http://www.moto.it/moto-usate/moto-guzzi/stelvio-1200/stelvio-1200-ntx-2011-16/6523473

    questa è un compromesso di prezzo straordinario.
    La moto non ha nulla da invidiare alle migliori del settore, anzi.
    Questa risposta è utile ?
  • amaso amaso
    5 ottobre 2016 - per me vai tranquillo, prendi una delle ultime perche hanno risolto tutti i problemi di gioventù, (valvole, cavalletto, piedino forcella ecc. ecc). buona fortuna.
    Questa risposta è utile ?
  • sergiop4082 sergiop4082
    5 ottobre 2016 - Sono tutte 4v, prendine una sempre tagliandata in Guzzi perché se hai problemi con la distribuzione te la passano in garanzia anche dopo anni ma solo se è sempre stata tagliandata in Guzzi.
    PS: quella verde di Bolzano nel mercato dell'usato è mia!
    Questa risposta è utile ?
  • bradipo ITA bradipo ITA
    10 ottobre 2016 - Guido la mia Stelvio dal 2011 e ad oggi ho 45000 Km.
    La moto da guidare e' bella e ad oggi ha uno dei migliori avantreni della categoria. La sella e' una poltrona da 1000 Km al giorno. Consumi, questi motori piu' Km fanno e meglio rendono e poi dipende dal singolo polso. La mia ha una media sul misto del 6,4% e in extraurbano dove la moto rende di piu' arrivo a sfiorare i 20 Km/litro a velocita' codice o comunque sfruttando l'elasticita del motore. In citta' fa 13,5 Km/litro. la Stelvio e' nata prematura la 2008 in alcuni esemplari ha avuto rogne al motore. La 2009 e 2010 hanno avuto il famoso problema dei bicchierini che cedevano e la Piaggio ancora adesso in caso ci sia da fare il lavoro mette a disposizione gratuitamente la modifica per passare alla distribuzione a rulli. Non tutti i modelli 09 e 010 hanno tritato i bicchierini, era una partita difettosa, ci sono moto con 70.000 Km che ancora girano senza modifica. Per il kit basta che la moto sia regolarmente tagliandata da un dealer Guzzi. Dal 2011 in poi la moto e' matura ed e' migliorata sempre piu'. L'ultima del 2015 di colore rosso o verde opaco sono le migliori. La Stelvio ha un solo grande difetto, pesa un po' troppo la NTX segna 280 Km col pieno. Nelle manovre da fermo senti il peso ma una volta in marcia la moto e' precisa con un handling sincero e gustoso, poi il motore e' unico con una voce di scarico molto intonata. Il fuoristrada non e' il suo pane quotidiano. La sua manutenzione e' minima, tra le maxi enduro e' quella che ti costa meno mantenere. Ma, va detto, chi ci mette le mani deve sapere cosa fa altrimenti finisci nella lista di chi disprezza questa moto. E' una moto affidabile? Si lo e' perche' non ti lascia in strada ed e' facile da riparare. In giro per l'Europa non ci sono tanti dealer Guzzi ma e' anche vero che un valido concessionario di da due dritte su come farti il talgiando da solo se serve. Poi, serve cambiare l'olio motore e il firltro ogni 10-12000 Km quindi riesci ad andare con comodo a Caponord. Nuove se ne trovano scontate ed e' ormai una moto matura e una onesta lavoratrice. Usata direi dal 2011 in poi, meglio se ha gia' un po' di Km. I primi 20.000 Km sono di rodaggio, la moto e' legnosa poi si slega e comincia ad andare. La frizione si fa tra i 100 e i 130000 Km, le catene di distribuzione non prina dei 150.000 km. Tagliandi ogni 10 mila Km olio filtro olio, controllo errori centralina, se serve allineamento corpi farfallati e regolazione valvole. Ogni 20.000 si aggiunge anche il cambio olio cardano e cambio. a 40.000 si cambia la cinghia dell'alternatore. A 50.000 Km si fanno i paraoli forcella e si revisione forcelle e ammortizzatore posteriore. Ogni due anni si cambiano i liquidi dei freni e frizione idraulica.
    A proposito, la moto ha tanto freno motore e i freni sono da usare solo se servono, fanno bene il loro dovere ma meglio usare il cambio. Io a 45000 Km non ho ancora cambiato pastiglie. Con un treno di gomme fai dai 15 ai 20 mila Km senza problemi. C'e' un forum dedicato alla Stelvio cercalo e troverai tante risposte alle tue domande. Segui il tuo cuore, se prendi una Stelvio avrai una moto onesta, facile da guidare e che ogni giorno sara' diversa, visto che un po' risente della pressione atmosferica, la famosa anima delle Guzzi, ma ti dara' soddisfazione. Se non te la senti, ti consiglio la Supertenere' modello ZE con sospensioni elettroniche dal 2014 in poi, e' simile ala Stelvio ma va un po' meglio in fuoristrada. Io ho sempre preferito distinguermi dalla massa, con una moto fuori dal coro che posso riconoscere tra le tante tutte uguali. Stelvio e Tenere' sono alla pari, forse di motore e avantreno va meglio la Stelvio. Entrambe pesano uguale. E tutto buona guida e buona scelta.
    Questa risposta è utile ?
  • brix09 brix09
    8 ottobre 2016 - Ciao Stefano, credo abbiano gia' detto tutto gli altri utenti, posso solo aggiungere che in quasi 50.000km non sono mai rimasto a piedi con questa moto, i problemi, se cosi' si possono definire mi sono stati risolti tutti in garanzia, parliamo di stupidaggini che non compromettono assolutamente l'affidabilita' del mezzo che e' robusto piu' delle aspettative.
    La stelvio e' una moto di sostanza,non e' di moda e non e' un'assegno circolare come altre che ne trovi a vagonate usate, anche troppe, tutti gli stelvisti che conosco quando hanno deciso di vendere non hanno comunque avuto nessuna difficolta' a farlo.
    Un mio "collega" guzzista ha venduto la sua con 185.000km all'attivo, la moto andava benissimo ancora, non e' il solo.
    Le guzzi in generale sono praticamente eterne, sono moto che non hanno bisogno di particolare manutenzione ma devi avere un meccanico serio che sappia lavorare.
    Per qualcuno la nota dolente e' il peso,ma sparisce appena ti muovi diventando una bicicletta.
    Le soddisfazioni che puo' dare sono enormi, su strada, in viaggio, ovunque andrai e' una moto che si distingue per classe, eleganza, rombo inimitabile, comodita', piacevolezza nel guidarla, non vorresti mai scendere.
    Potrei continuare con gli elogi, ma concludo dicendo solamente che la stelvio va' provata, poi giudicata.....preparati ad un'emozione dunque che difficilmete dimenticherai.
    Buona strada!
    Questa risposta è utile ?
  • rogers6521 rogers6521
    9 ottobre 2016 - Ho avuto moto guzzi stelvio anni fa e in 10000 km percorsi mi ha lasciato a piedi ben 2 volte, per fortuna vicino a casa.I problemi sono sempre stati risolti dall'assistenza guzzi(mitica Guareschi moto), ma per uno come me che viaggia spesso al estero ho dovuto optare per altra moto.Tieni presente che in passato sono rimasto in panne anche con bmw gs.Al attuale dopo tanti km percorsi , unica moto con problemi 0 dopo 100000 km ,e stata yamaha supertenere 1200,ma devo ammettere che tuttora esteticamente la stelvio mi ruba il cuore..
    Questa risposta è utile ?
  • bluebottazzi bluebottazzi
    6 ottobre 2016 - Qualche anno fa ho scritto un pezzo, intitolato "elogio alla Moto Guzzi Stelvio". Nel caso ti sia d'interesse, puoi trovarlo al link: http://motocicletteblog.blogspot.it/2012/07/elegia-della-moto-guzzi-stelvio.html
    Questa risposta è utile ?
  • Giovanni.Bernardini Giovanni.Bernardini
    6 ottobre 2016 - voglio darti una risposta concisa ma spero utile X esperienza personale(mio figlio ha avuto una Stelvio). Lascia perdere!!!!!
    Questa risposta è utile ?
  • Garry1213 Garry1213
    6 ottobre 2016 - Ho avuto per 2 anni il modello 2008 (prima serie, gomma da 180 e erogazione cattiva).
    Bella moto, comoda e goduriosa da guidare, ma con troppi difetti di gioventù (almeno la mia).
    Per le tue esigenze, valuterei anche GS o Supetenerè.
    Buona strada
    Questa risposta è utile ?
  • Charly29 Charly29
    6 ottobre 2016 - Con una NTX 2010 ho fatto 45000 km in 3 anni senza problemi e quelle piccolezze (si è dissaldato un supporto dei faretti ausiliari) sono state sistemate anche fuori garanzia e inoltre mi hanno prolungato la garanzia di 9 mesi. La moto l'ho trovata fantastica tranne che per il peso elevato, il baricentro alto e lo sterzo troppo ampio che se ti trovi in fuoristrada e non sei un manico ti mette un pò in difficoltà.
    Nelle borse ci stà il mondo e se guidi sulle statali è semplicemente strepitosa. Il consumo si attesta sui 18/19 kml.
    Questa risposta è utile ?