Tre ruote volante

Polini Thor Paramotore. Un tre ruote volante! Si decolla.

- Ecco un video dedicato a tutti quelli che amano i motori, da quelli che strisciano sull'asfalto a quelli "volanti". Oggi, grazie agli amici di Polini motori e Polini Thor, ho potuto provare un altro mezzo a motore, il paramotore tandem trike. La spinta è offerta da un motore 303 cc due tempi, ma per chi volesse iniziare, le cilindrate partono dai piccoli 80 cc e le velocità variano dai 40 km/h ai 70 km/h. In gara i piloti arrivano anche a 100 km/h!. Prezzi? Per un mezzo nuovo l'investimento è di circa 10.000 euro. La metà per un buon usato. Che sballo ragazzi. Tre ruote, un motore, un elica e una vela. Cosa volere di più?

Ragazzi, che esperienza! Da anni, ogni volta che entravo in Polini motori, ne vedevo uno "parcheggiato" all'ingresso del reparto di R&D. Non ho mai nascosto la mia voglia di salirci e provarlo... mai, fin dal primo giorni, tanti anni fa. Il paramotore mi ha sempre terribilmente affascinato. L'ho ripetuto a ogni visita che ho fatto in quel di Alzano Lombardo, alla sede della Polini Motori. Dopo anni, sono finalmente riuscito a coronare il sogno e a salirci sopra.

Ho volato con un Polini Thor 303, lo stato dell'arte dei "paramotori", una sorta di parapendio ma con il motore! Ne esistono di due tipologie: il trike (mono e biposto), che permette di volare seduti e anche in tandem grazie a un telaio che alloggia sia il motore sia le due sedute e quello "nature" ovvero che si compone del solo motore con l'imbrago. Le cilindrate? Dai piccoli 80 cc al 303 cc per l'appunto. Raffreddamenti ad aria o acqua. Peso del paramotore: dai 20 kg dell'80 cc ai 30 kg del propulsore con cubatura maggiore. 

Di seguito vi riporto la descrizione del Thor 303 come indicato da Polini.

"È il motore Polini della famiglia THOR con la cilindrata maggiore e si presenta con gruppo termico, albero motore, carburatore, air box, CDI e impianto di scarico interamente riprogettati per garantire maggiori performance e sicurezza in volo. Con i suoi 38 cavalli a 8000 RPM THOR 303 è capace di offrire oltre 120 kg di spinta statica con un’elica da 160 cm*. Il consumo è di soli 3 litri ora a 4500 rpm, che corrisponde a circa 30 kg di spinta statica, valore medio di volo livellato.
Il THOR 303 è disponibile in tre versioni:
1) THOR 303 con avviamento manuale “flash starter”
2) THOR 303 con avviamento sia elettrico che manuale “flash starter”
3) THOR 303 Dual Spark
La versione Dual Spark è pensata per soddisfare i più alti standard aeronautici di sicurezza. Viene fornita di avviamento elettrico e manuale “flash starter” ed è equipaggiata con 2 CDI e 2 accensioni totalmente indipendenti e ridondanti.

 

Caratteristiche tecniche
Il cilindro è stato disegnato e realizzato espressamente per un utilizzo aeronautico, sfruttando le migliori tecnologie moderne. La cilindrata effettiva si attesta a 281 centimetri cubici con un alesaggio di 76 mm e una corsa di 62 mm. Il cilindro è dotato di 5 luci di immissione per garantire prestazioni precise e stabili a tutti i regimi di rotazione, promettendo un’erogazione fluida e potente capace di offrire oltre 120 kg di spinta statica con un’elica da 160 cm*. La testa è progettata con una speciale camera di scoppio che velocizza il fronte di fiamma.
Il Polini THOR 303 è equipaggiato con il carburatore dell’Orto VHST da 28 mm.

Nel THOR 303 il raffreddamento è garantito da un radiatore compatto da 18 elementi dalle dimensioni di soli 355X200 mm munito di vaso di espansione provvisto di tappo con valvola di 1,4 bar che permette al sistema di autoregolare l’espansione del liquido al suo interno senza gravare sugli altri componenti. La circolazione del liquido è affidata a una specifica pompa meccanica da 30 mm alloggiata sul contralbero. Questo sistema consente di mantenere le temperature del gruppo termico sempre sotto controllo anche in applicazioni gravose. Di serie, per maggiore sicurezza, il motore è equipaggiato con termostato, cheimpedisce alla temperatura del liquido di scendere sotto i 60°.

Nel semi carter frontale si trovano l’alloggiamento del sistema della frizione centrifuga, la riduzione meccanica e il contralbero di bilanciamento, il tutto a bagno d‘olio. La frizione centrifuga permette all’elica di rimanere immobile quando il motore è al minimo regime e di massimizzare la sicurezza del pilota nelle fasi pre-volo. 

Il nuovo THOR 303 è dotato di due differenti riduzioni per le eliche: 2.8 (consigliato per eliche fino a 140 cm) e 3.2 (per eliche superiori a 140 cm). La riduzione è meccanica a denti elicoidialielicoidali. Questo sistema inverte il senso di rotazione dell’elica rispetto alla rotazione dell’albero motore, attenuando nettamente la coppia di rovesciamento.

La Polini Motori ha deciso di mantenere il medesimo sistema di fissaggio su tutta la gamma di paramotori THOR. I produttori possono così produrre un telaio che può ospitare l’intera gamma, riducendo in modo significativo sia i costi di produzione che i
tempi di consegna". 

 

 Per maggiori info www.polinithor.com  oppure se avete qualche domanda o volete conoscere qualche dettaglio in più su come andata scrivetemi su Instagram 

  • rho01, Bergamo (BG)

    è bellissimo! ho provato sia il paramotore che il parapendio che il deltaplano. Sono sensazioni uniche e difficile da descrivere. Volando in pianura poi, non hai la nausea che ti danno certe correnti ascensionali..dovrebbero provarlo tutti una volta nella vita..
  • leoneKawa, Concesio (BS)

    curiosità: che occhiali da sole indossi?
Inserisci il tuo commento