ASTE

Vincent Black Lightning: una delle moto più costose al mondo all’asta

- Cifre da urlo per quella che è stata la moto più cara e veloce del mondo

Prima delle supersportive moderne e delle velocissime giapponesi, la moto di serie più veloce del mondo era una inglese, la Vincent Black Lightning. Prodotta dal 1948 al 1952, in soli 31 esemplari di cui, ad oggi, ne rimangono solo 18. La moto in questione derivava dalla Vincent Black Shadow, moto già di per sé molto performante ma, a sua differenza, montava della componentistica di maggiore qualità. Il motore da 998 cc era capace di sprigionare ben 71 cv, ben 15 in più rispetto al modello di partenza, per una velocità massima di 240 km/h: cifre da capogiro per l'epoca. A renderla così veloce ci pensavano le componenti aggiornate del propulsore, ottenute in lega di magnesio, l'adozione di una sella monoposto, cerchi e parafanghi in alluminio, pneumatici da gara e carburatori inediti. Il peso? L'ago della bilancia si ferma a soli 170 kg.

Grazie a questi numeri, la Vincent Black Lightening Numero 1, guidata da Rollie Free nel 1948 sulla superficie di Bonneville Salt Flats, nello Utah, ha infranto il record mondiale di velocità per una moto di serie. Per raggiungere i 240 km/h, Free, durante la prova finale, ha guidato la moto indossando solo un costume da bagno, per ridurre l'attrito aerodinamico, steso con la pancia che poggiava sul parafango posteriore.

Due anni più tardi, sempre a bordo di una Vincent, Rollie Free ha infranto il proprio record precedente, arrivando a toccare la velocità di 251,99 km/h.

Rollie Free
Rollie Free

Lo scorso marzo è stata battuta all'asta una Lightening che nel 1951 aveva conquistato il record di velocità per una due ruote in Australia e, con una cifra che ha superato il milione di euro, diritti d'asta compresa, ha conquistato anche il titolo di moto più cara del mondo.

Oggi potrete avere la possibilità di portarvi a casa la Vincent Black Lightening Numero 2, che verrà messa all'incanto a ottobre dalla casa d'aste Bonhams. La cifra stimata è di € 340,000 – 430,000, ma c'è chi è pronto a scommettere che possa raggiungere cifre ben più alte.

  • memmo86, Milano (MI)

    240kmh e freno a tamburo, fa impressione e vengono i brividi a pensarci. ANche al museo guzzi mi ha fatto impressione leggere le prestazioni e le velocità delle moto degli anni 50 60 e al tempo stesso rendermi conto che sospensioni e freni dell'epoca ormai sono considerati insicuri pure su una bicicletta!!

    Ci voleva fegato, e forse anche pazzia, se poi si guidava a 240 in costume... :-)
  • Luca_Berg, Legnago (VR)

    una meraviglia di tecnica e design. Confronto impietoso con le altre moto dell'epoca
Inserisci il tuo commento