Tutti i piloti Motul sul podio del TT

Tutti i piloti Motul sul podio del TT
Moto.it
  • di Moto.it
Il Naming Sponsor del WorldSBK ha sostenuto i migliori piloti del recente TT ottenendo grandi risultati, a conferma delle eccezionali caratteristiche della gamma Motul dedicata al racing
  • Moto.it
  • di Moto.it
5 luglio 2022

Nell’ultimo Tourist Trophy, che si è disputato sull’Isola di Man il mese scorso, i team ed i piloti sostenuti da Motul hanno ottenuto l’incredibile risultato di salire sul podio in ciascuna delle otto gare disputate quest'anno. Dalle superbike ai sidecar, le moto lubrificate da Motul hanno concluso nelle prime tre posizioni in ogni gara.

A farla da padrone è stato l'Ambasciatore del marchio Motul Peter Hickman, che corre per il Gas Monkey Garage del team FHO Racing, e che ha portato a casa quattro vittorie nelle gare Superbike, Senior, Supertwin e Superstock. Un risultato che assume ancora più valore se si pensa che questa è stata la prima volta che il team FHO Racing ha gareggiato sull'Isola di Man. Inoltre la leggenda delle corse su strada Michael Dunlop ha ottenuto due vittorie nelle gare Supersport ed un terzo posto nella gara RST Superbike. Il pilota sostenuto da Motul ha ottenuto in tutto 21 vittorie al TT, piazzandosi al terzo posto tra i vincitori assoluti della gara, dietro a John McGuinness con 21 e a suo zio Joey Dunlop con 26.

Anche il duo Sidecar Ben e Tom Birchall si è dimostrato imbattibile in entrambe le gare disputate, ottenendo due vittorie che portano a 11 il loro bottino complessivo al TT. Bene anche i nordirlandesi Lee Johnston e Paul Jordan, rispettivamente secondo e terzo posto nella gara delle Supertwin, concluse su un podio monopolizzato da Motul. L’azienda francese, che ricordiamo essere Naming Sponsor del WorldSBK dal 2016, produce lubrificanti appositamente studiati per le moto da corsa ad alte prestazioni.

Più potenza, attrito ridotto, migliore guidabilità, comfort di guida, migliore affidabilità, ridotto consumo di olio, approccio alla sostenibilità e base organica. Queste le eccezionali caratteristiche dei prodotti Motul destinati al racing. Le moto da corsa dotate di motori 4 tempi ad alte prestazioni hanno per lo più un cambio integrato, in bagno d’olio o con frizione a secco, e funzionano in un'ampia gamma di temperature e regimi.

Un attrito ridotto nel circuito di lubrificazione sulle superfici di scorrimento, ed anche all'interno del lubrificante stesso, si traduce in una maggiore potenza. La pellicola scivolosa sulle superfici si traduce in un minore attrito nel lubrificante stesso, e di conseguenza una riduzione di attrito anche nel circuito di lubrificazione, con un recupero dell'energia meccanica che rende la moto più veloce. Questo è quanto si può ottenere semplicemente utilizzando ad esempio l’olio Motul 300V FL o 300V² FL, o il nuovo 300V² WSBK 0W-30, i quali garantiscono anche un aumento di potenza. Da non sottovalutare inoltre la facilità di avviamento e soprattutto una migliore guidabilità ed un comfort di guida che comportano un grande vantaggio per il pilota, che apprezzerà la pronta risposta del motore ed un’impostazione della coppia molto più rapida.

La protezione porta affidabilità senza alcun compromesso. La pellicola lubrificante è più resistente e potrà prevenire qualsiasi usura del metallo. Una viscosità costante garantisce una pressione dell'olio stabile, anche nelle condizioni operative più estreme. Da sottolineare infine un consumo di olio ridotto, che rappresenta un fattore molto importante nelle gare Endurance. Il tutto nella massima sostenibilità, in quanto la tecnologia Motul ESTER Core® + Organic Base è derivata da fonti organiche rinnovabili, che riducono la percentuale di carbonio durante il processo di produzione per i prodotti 300V² del 18 – 25%.
Ricordiamo che in occasione del round Superbike Motul di Assen in Olanda alla fine di aprile, il produttore francese ha presentato il nuovo Lubrificante 300V 2  0W-30 SBK. Si è trattato di un evento molto importante nel rapporto che lega il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike ed il produttore francese, in quanto il nuovo 300V 2  0W-30 SBK è co-brandizzato insieme al Campionato e rappresenta la scelta ideale per moto ad elevate prestazioni, sia su strada che su pista. Si tratta del risultato di una approfondita ricerca e di un continuo processo di miglioramento, che punta a raggiungere una maggiore performance senza compromettere le funzioni per le quali il prodotto è designato e che includono la protezione di numerosi componenti della moto.

Il 300V 2  0W-30 SBK presenta una riduzione del 25% in termini di emissione di carbonio nel corso del processo di produzione, con l’olio motore che è formulato utilizzando delle basi rinnovabili.

Questo significa un minor utilizzo di materia prima in termini di combustibili fossili, minori emissioni di carbonio ma anche un maggior rendimento, in quanto l’ulteriore sostenibilità apportata non compromette la performance del prodotto. Il 300V 2  0W-30 SBK è stato delineato per offrire il massimo della potenza nelle moto di serie ad altre prestazioni e quindi il WorldSBK Championship rappresenta il terreno ideale dove dimostrare le qualità dei prodotti Motul nelle condizioni di utilizzo più difficili, dove prestazioni, affidabilità ed efficienza sono requisiti fondamentali per competere ai massimi livelli. Da sempre per Motul la pista rappresenta un banco di prova perfetto per testare e sviluppare nuove soluzioni, che saranno poi utilizzate sia sui prodotti racing, sia su quelli destinati alle moto di serie. Ricordiamo che oltre alla gamma di oli motore 300V Factory Line basata sulla tecnologia ESTERCore®, l’offerta Motul è completata dai fluidi funzionali e dai prodotti MC CARE, per la cura e la manutenzione della motocicletta.

Da Automoto.it

Caricamento commenti...