Novità 2021

Royal Enfield Meteor 350: easy cruiser in tre versioni. Prezzi contenuti

- Dopo il lancio in India, arriva anche in Europa la nuova Meteor 350: tre versioni, ampie possibilità di personalizzazione tramite gli accessori originali, navigazione Turn-by-Turn di serie
Royal Enfield Meteor 350: easy cruiser in tre versioni. Prezzi contenuti

Costruita per riprodurre il feeling di una grande Cruiser, ma accessibile ed “easy”: è questo il segreto, ma forse è meglio dire l'approccio, che ha guidato il team anglo-indiano di Royal Enfield nella progettazione e nello sviluppo della nuova Meteor 350, la cruiser monocilindrica che ha già debuttato in India e, adesso, viene presentata al pubblico europeo, che potrà acquistarla nel primo trimestre 2021.

La Meteor 350 si pone, come d'abitudine per Royal Enfield, in quel segmento di moto di media cilindrata (in questo caso, medio-piccola) che guarda con la forza dei propri contenuti tecnici, stilistici, di facilità di guida e, perché no, anche di prezzo, a quell'utenza formata da studenti, motociclisti alle prime esperienze, commuter, ragazze, biker navigati ma in cerca di una moto versatile, dal ridotto impegno di guida e dai costi di gestione e di acquisto contenuti: un pubblico ampissimo, per il quale la Casa indiana ha da tempo rivelato di voler essere il riferimento e nel quale sa di avere ancora spazio per espandersi, non solo in patria, dove è da tempo nelle zone più alte delle classifiche di vendite, ma anche in Europa.

La nuova Meteor 350 è un modello globale – non vi sono differenze tra il modello europeo e quello indiano – costruito nel moderno impianto di Vallam Vadagal, ma sempre frutto del lavoro di team tra il centro tecnico inglese di Bruntingthorpe (UK) e quello indiano di Chennai (India), che ne hanno definito il design – immediatamente riconoscibile come Royal Enfield - e le scelte tecniche; lo stesso nome, Meteor, riprende quello di una vecchia gloria, ed è stato scelto non soltanto per sottolineare la storia del marchio, ma anche per la riconoscibilità in tutti i mercati mondiali.

 

Per descriverla partiamo dal motore: è un monocilindrico raffreddato ad aria e olio di 349 cc, due valvole per cilindro, e corsa lunga per enfatizzare le doti di coppia; il rapporto di compressione è 9,5: 1, c'è ovviamente l'iniezione elettronica, la potenza è di 20,2 cv a 6.100 giri, e la coppia massima di 27 Nm a 4,000: la Meteor è quindi adatta per i possessori di patente A2. Per esplicita ammissione di Simon Warburton – a capo del team britannicon di sviluppo di Royal Enfield – le prestazioni non sono troppo lontane da quelle del monocilindrico 500 delle Bullet, mentre l'erogazione è studiata per garantire il massimo tiro del motore in ogni condizione. Grande attenzione, riferisce Royal Enfield, è stata posta nel sound di scarico, pur secnei limiti della normativa Euro 5.

Il cambio a cinque rapporti – la quinta è overdrive - e la frizione sono stati progettati per essere il più docili possibili (e non abbiamo dubbi in proposito, se ricalcano quelli veramente a punto che abbiamo trovato nelle nostre prove delle 650 Interceptor e Continental GT).

Per quanto riguarda la ciclistica, al telaio a doppia culla in acciaio vengono abbinati una forcella da 41 mm di diametro e 130 di escursione, e due ammortizzatori posteriori regolabili nel precarico in sei posizioni, i cerchi in lega sono anteriormente da 19 pollici e da 17 al retrotreno (calzati da pneumatici tubeless da 100/90 e 140/70 rispettivamente), mentre l'altezza della sella di soli 765 mm da terra rappresenta un valore tra i più contenuti della categoria. Il singolo disco freno anteriore da 300 mm, con pinza Bybre a due pistoncini, fa il paio con quello da 270 mm sull'asse posteriore, entrambi gestiti da un ABS a doppio canale. L'interasse è di 1.400 mm e la capienza del serbatoio è di 15 litri, mentre il peso è di 191 kg con gli oli e il 90% del carburante.

Interessante particolarità è quella della della DRL a led, la cui firma ottica viene ripresa dalla luce posteriore, mentre il quadro strumenti associa un tachimetro analogico a lancetta con le funzionalità di un display LCD dove troviamo gli lindicatori di marcia inserita e del livello di carburante, l'orologio e il contachilometri parziale. Poco più a destra, accanto al quadro strumenti, troviamo l’inedito pod per la navigazione TBT (Turn-By-Turn), denominato Royal Enfield Tripper, novità assoluta per una moto di fabbricazione indiana: il Tripper mostra il percorso migliore per raggiungere una data destinazione utilizzando lo strumento di navigazione di Google Maps, ed è collegabile allo smartphone tramite l'app Royal Enfield; come tutti i dispositivi di navigazione turn-by-turn, il Tripper è progettato per dare solo le informazioni essenziali alla navigazione, senza quell'eccesso di dati che potrebbe, talvolta, distrarre dalla guida. Sotto il manubrio sinistro, infine, si trova una porta USB.

La Meteor sarà disponibile in tre versioni: Fireball, Stellar e Supernova, con la Fireball a rappresentare la variante entry level del modello (il Tripper sarà comunque di serie su tutte le versioni). La Fireball, disponibile con serbatoio in rosso o giallo e finitura del cerchio abbinata, prevede una colorazione nera per alcune parti della ciclistica e per il motore, rifinito con fresatura delle alette del cilindro. La Stellar presenta il serbatoio rosso, blu o nero opaco e fiancate in tinta, è dotata di manubrio e scarico cromati e dello schienale per il passeggero. La versione top di gamma, Supernova, è l'unica a vantare livree bicolore blu o marrone, fiancate in tinta, completata da cerchi lavorati a macchina, selle premium e parabrezza.

Tutte le Meteor potranno attingere ad un vasto catalogo di accessori originali garantiti 3 anni: al momento sono 140, ma arriveranno presto fino a 230. Sono cupolini, protezioni motore, protezioni telaio, selle, e tutto quanto può rendere unica la Meteor o personalizzarla nei gusti del suo proprietario e, inoltre, Royal Enfield ha creato una collezione di abbigliamento moto, t-shirt e accessori ispirata alla Meteor 350 e al lifestyle cruiser.

Sul sito indiano di Royal Enfield è già disponibile un configuratore per la Meteor 350, e a breve dovrebbe essere disponibile anche sui siti europei.

Durante la presentazione stampa, Royal Enfield ha rivelato i prezzi: la Meteor Fireball costerà 4.099 euro, la Stellar 4.189 euro, mentre la Supernova sale a 4.279 euro. Tutti i prezzi includono tre anni di garanzia e tre anni di assistenza stradale.

 

  • Daniel.pievaioli, Chiusi (SI)

    A me piace molto
  • Alberto101

    e' vero che i cavalli sono pochi e il peso elevato, ma se mantiene lo stesso motore della bullet 350, e' un corsa lunga, e questi motori sono interessanti da guidare, a patto che tu non sia interessato alle prestazioni ovviamente. E poi il look di un motore rafredato ad aria resta sempre un bel vedere.
    Secondo me royal enfield riesce a dare una propria personalita' alle moto che fa, anche ai nuovi modelli (vedi himalyan, continental) e di questi giorni, dove troppe moto si assogmliano, non e' poco
Inserisci il tuo commento