GUIDE

Pulire e lubrificare la catena della moto: la guida completa

- Avere catena, corona e pignone della moto in ordine è fondamentale, sia per la sicurezza in viaggio che per abbattere i costi di manutenzione: ecco come fare
Pulire e lubrificare la catena della moto: la guida completa

Catena, corona e pignone moto, componenti a cui spesso ci si riferisce come “trittico”, visto che lavorano insieme e che il più delle volte si sostituiscono insieme, sono una parte fondamentale della moto, dato che trasmettono la potenza del motore alla ruota posteriore e, in quanto fondamentali, richiedono un'adeguata manutenzione, ma come farla?
Qui di seguito analizziamo le procedure che consentono di far durare più a lungo catena corona e pignone della vostra moto.

Gli intervalli di manutenzione di catena corona e pignone dipendono molto dal tipo di utilizzo della moto; ovviamente, se si pratica del fuoristrada, è fondamentale pulire e ingrassare iil trittico dopo ciascuna uscita mentre, se ci si dedica ad un uso prettamente turistico, gli intervalli di manutenzione possono essere anche più distanti. Tenete presente che, se doveste utilizzare la moto anche in inverno, il sale depositato sulle strade, oltre alla carrozzeria, compromette anche le parti di meccanica.

Il nostro consiglio è quello di ingrassare il trittico dopo ogni uscita, in modo tale da aumentare notevolmente la durata della trasmissione finale, facendovi risparmiare un bel po' di soldi.

una catena pulita
una catena pulita

Prima di tutto, armatevi di vecchie scatole di cartone appiattite da mettere sotto alla moto, così a non sporcare il pavimento del box, degli stracci, un pennello o uno spazzolino, meglio se specifico per l'utilizzo, una bacinella per raccogliere il petrolio bianco usato e dei guantini in lattice.

Dopodiché, se la vostra moto dovesse esserne dotata mettetela sul cavalletto centrale e togliete la marcia, così da far ruotare la ruota posteriore.

La prima operazione è il lavaggio del trittico, come fare? Sono diverse le modalità di lavaggio di catena, corona e pignone ma la più efficace, senza dover ricorrere a prodotti specifici, richiede l'impiego di petrolio bianco, che serve a sgrassare la catena e a togliere le impurità. Oltre al petrolio bianco potrete utilizzare del gasolio, è invece sconsigliata la benzina verde in quanto con il passare del tempo potrebbe compromettere la funzionalità degli o-ring. Prima di applicare il petrolio bianco tramite il pennello o lo spazzolino, è sempre consigliabile lavare la moto con un getto d'acqua ad alta pressione, così da togliere il grosso dello sporco.

Una volta tolto lo sporco più evidente, si può iniziare ad applicare il prodotto scelto, pulendo con lo spazzolino le maglie della catena. Nel caso in cui doveste avere il cavalletto centrale, l'operazione risulterà decisamente più comoda ma, nota bene, non ingranate la prima pensando di fare più velocemente, non sareste i primi a perdere un dito.

Una volta sgrassata e spazzolata, potrete terminare il lavoro di pulizia, facendo scorrere la catena su di un panno pulito, rimuovendo il resto dello sporco, dopodiché potrete iniziare ad applicare il grasso sulla catena, stando attenti a non schizzare, per sbaglio, il disco posteriore dei freni.

Finito il lavoro di ingrassatura, conviene aspettare qualche minuto prima di tornare in sella, in modo tale da far penetrare il lubrificante all'interno delle maglie della catena ed evitando che il il lubrificante in eccesso schizzi ovunque, pantaloni compresi.

la gamma prodotti moto WD-40
la gamma prodotti moto WD-40

Per chi preferisse servirsi di metodi meno "fai da te", per pulire la catena della moto, sono disponibili diversi sgrassatori specifici che richiedono meno sforzo, a fronte di un risultato solitamente ottimo. Il contro? Un prezzo più alto rispetto al petrolio bianco o al gasolio.

Alcuni prodotti, che abbiamo visto in altri servizi, sono ad esempio il WD-40, che dispone di una gamma completa che comprende sgrassatore catena, lubrificante e ingrassatore catena e, nel caso in cui doveste sporcare di lubrificante il disco posteriore, c'è anche il pulitore freni, e la gamma la NRG di Stac Plastic, con pulitore catena e lubrificante.

Questi prodotti, appositamenti studiati per lo scopo, hanno un prezzo sicuramente superiore a quello del semplice petrolio bianco ma garantiscono una maggiore velocità di utilizzo, senza il rischio di causare danni alla trasmissione, rispetto ad altri prodotti non specifici.

  • Proie, Legnano (MI)

    Io ho usato una vita il petrolio bianco ma negli ultimi anni
    mi sono stufato anche perche' preferisco usare prodotti
    specifici che velocizzano le operazioni.

    1 Uso Vd sgrassatore, lo spruzzo, faccio girare la ruota
    e lo mantengo per farlo agire un minuto.

    2 Faccio due passate sulla catena con la spazzola a tre
    lati facendo girare la ruota con la mano.

    3 Pulisco con il panno pulito.

    4 Ingrasso con lo spruzzatore vd 40

    Tutta l'operazione richiede 5 minuti, io la ingrasso ogni
    500 km e la pulisco integralmente ogni 1000.

    Ps. Utilizzare sempre dei cartoni per non sporcare la ruota,
    e se la moto si utilizza subito fare 2 km senza piegare e
    fermarsi un attimo per vedere se il lato della gomma e' pulito,
    poi via normale.
  • mario_44, Pisa (PI)

    una cosa importante è lubrificare la catena se possibile a caldo e lasciarla li per 12 ore ... allora tutti i solventi che rendono spray il lubrificante saranno eveporati e non schizzerà più la ruota .
    Io , dopo decenni di pulizia catena togliendo la ruota dietro e mettendo la parte di catena libera in una bacinella piena di gasolio e lavandola con un pennello prima all'interno e poi all'esterno . rimontato la ruota . asciugata , soffiata , e poi fatta girare fino alla terza al minimo e con un panno asciutto asciugata ulteriormente Adesso ho comprato una macchinetta lavacatena su un sito tedesco 17.99 + la spedizione devo dire che è , se usata bene , mondiale!!! 2 ore come minimo di lavoro in 10/15 minuti e il risultato quasi uguale .... Sono rinato...Io una volta l'anno la pulivo come vi ho spiegato e ... l'ultima che ho preso una CBF usata con 17200 km mai pulito la catena ci sono volute 4 ore e 3 pieni di gasolio alla bacinella per togliere tutto quanto aveva incollato addosso . Saluti e Lamps a Tutti
Inserisci il tuo commento