Danilo Petrucci ispira Dotto Creations e nascono due moto uniche

Danilo Petrucci ispira Dotto Creations e nascono due moto uniche
Carlo Baldi
Dall’incontro tra il poliedrico pilota ternano e Dotto Creations nasco due moto uniche ed innovative: Handyman e Noveunosei, prodotte in pochi esemplari e customizzate per i clienti
21 maggio 2024

Danilo Petrucci è noto a tutti gli appassionati per aver corso in molte specialità motoristiche, passando dalla pista allo sterrato, dall’asfalto del Mugello alla sabbia della Parigi-Dakar. Esperienze che il pilota ternano ha trasmesso a Francesco Iannuzzi e Gianluca Bartolini, co-founder di Dotto Creations, che hanno sfogato la loro creatività realizzando due moto completamente diverse, ma che hanno in comune (oltre ad una base Ducati) un design unico e dispositivi innovativi, che le rendono poliedriche proprio come chi le ha ispirate.

La prima si chiama Handyman ed è quella che anni fa si sarebbe chiamata una “tuttoterreno”. Petrucci sognava una moto da poter utilizzare tutti i giorni ma che gli permettesse anche escursioni in fuoristrada e Dotto gliel’ha creata su base Ducati Desert X. E’ una moto dal design particolare con un’innovazione: un meccanismo al manubrio che permette al pilota di decidere se avere una posizione di guida più bassa, adatta alla guida su strade a veloce percorrenza, oppure una posizione di guida più eretta, ideale per la guida in fuoristrada. Verrà prodotta in una serie limitata di 10 esemplari, dove ogni moto verrà costumizzata in base alle richieste del cliente, in colori, materiali ed accessori. 

Questi alcuni degli interventi di Dotto Creations

• Body: carenatura superleggera fatta di polimeri ad alte prestazioni e/o carbonio.

• Manubrio: nuovo manubrio “doppia posizione” brevettato

• Gruppi ottici: faro anteriore, fanali posteriori ed indicatori di direzione.

• Altre parti progettate da DC: scarichi, sella, serbatoio, paramotore, paracoppa, parafango, anteriore, parafango posteriore, manopole.

La seconda è la Noveunosei, che ha l’ambizione di partire dalla base della Panigale V4 per fonderla con le caratteristiche estetiche della mitica 916, la prima moto utilizzata in pista da Danilo Petrucci. Anche su questa creazione non mancano le innovazioni, come gli scarichi che tornano sotto il sellino o i fari anteriori della 916 trasformati in prese d’aria, per canalizzare il flusso d’aria al motore, sfruttando così il punto con più pressione aerodinamica di tutta la moto.

Su questa creazione Dotto Creations è intervenuta con:

• Body: carenatura superleggera fatta di polimeri ad alte prestazioni e/o carbonio.

• Gruppi ottici: faro anteriore, fanali posteriori ed indicatori di direzione

• Altre parti progettate da DC: scarichi, sella, serbatoio, parafango anteriore, parafango posteriore, manopole e altro ancora.

Le Noveunosei saranno 16 ed anche questa dream bike verrà costumizzata in base alle richieste del cliente.