MV Agusta e Pierer Mobility: un bel matrimonio

MV Agusta e Pierer Mobility: un bel matrimonio
Francesco Paolillo
Mobility (KTM) non deve far temere alcuna perdita di italianità da parte del brand, ecco perché ...
21 marzo 2024

Una pura coincidenza, quella che ci ha visti ospiti a Schiranna, nello stabilimento MV Agusta, poche ore dopo l'annuncio dell'acquisizione della quota di maggioranza con due anni di anticipo rispetto ai programmi da parte del Gruppo Pierer Mobility (leggi qui).
Questo ci ha permesso da una parte di vedere la riorganizzazione delle linee di montaggio, che dovranno accogliere uno o più nuovi modelli a breve termine, con una logistica del magazzino ricambi completamente differente, dall'altra di poter discutere del futuro di MV Agusta con il COO Luca Martin, referente principale del CEO Hubert Trunkenpolz.

Gli appassionati del Marchio possono stare tranquilli, MV Agusta continuerà a produrre le moto nello stabilimento di Schiranna, moto che verranno pensate e realizzate sulle sponde del lago, e disegnate alla CRC di S. Marino. Scacciata qualsiasi possibilità di vedere una KTM sotto mentite spoglie MV, e viceversa. Il brand diventerà quello che il nuovo Direttore Marketing Filippo Bassoli, definisce "la ciliegina sulla torta" del Gruppo, la punta di diamante, dedicato a prodotti esclusivi e di altissimo livello, con quel tocco di italianità che tanto piace, in particolar modo all'estero.
I numeri devono crescere, ma senza esagerazioni, di MV Agusta se ne dovranno produrre "una meno di quelle richieste", ma nei programmi dell'azienda si stima in circa 15.000 il tetto massimo di produzione.
Moto che andranno vendute in una rete commerciale italiana passata attraverso una selezione che ha ridimensionato il numero di concessionari ufficiali, cercando di garantire uno standard elevato, e garantendo una maggiore efficienza nella gestione dei ricambi. La riorganizzazione del magazzino, spostato in Austria e il nuovo software gestionale (in comune con quelli Husqvarna - KTM), che finalmente pare abbia risolto i problemi di approvvigionamento che hanno afflitto la casa varesina, sono altre due buone notizie.
La visita è continuata con la presentazione statica di un nuovo modello, fuori dagli schemi MV e appartenente ad un segmento di mercato tutto nuovo per l'azienda, ma questa è una storia che vi potremo raccontare solo tra un paio di settimane.

Hot now

Caricamento commenti...