Anticipazioni

Kawasaki ZX-25R: in vendita in Nuova Zelanda

- La piccola sportiva a quattro cilindri ordinabile online. Il prezzo in NZ. Arriverà anche da noi?
Kawasaki ZX-25R: in vendita in Nuova Zelanda

La Kawasaki Ninja ZX-25R è una delle moto più attese dell'ultimo periodo: dal suo debutto al Tokyo Motor Show, le notizie legate alla piccola "quattro cilindri" di Akashi sono state accolte con grande interesse e aspettative. Nata evidentemente per le realtà di alcuni mercati orientali, ma desideratissima anche qui da noi, curiosamente la piccola Ninja debutterà in un Paese quantomeno inconsueto.

Il teatro scelto per il battesimo della Kawasaki ZX-25R è infatti la Nuova Zelanda. Certo, è il Paese - in ordine sparso - di Hugh Anderson, Graeme CrosbyAaron Slight, Andrew Stroud, Simon Crafar, Bruce Anstey, del Burt Munro di World's Fastest Indian e di John Britten, ma non è esattamente uno dei mercati più rilevanti del mondo. Dato però il relativo isolamento di quel Paese, è anche uno di quelli meno colpiti dal COVID-19, con soli 22 morti e poco più di 1.100 contagiati, e quindi un teatro in cui è più semplice pianificare un'operazione di lancio di un modello.

La Kawasaki Ninja ZX-25R è quindi preordinabile (solo lì) a un prezzo di 15.990 dollari neozelandesi, pari a circa 9.200 euro al cambio attuale. Un valore che non ha molto significato, dal momento che regimi e logiche di tassazione sono completamente diversi. La notizia importante è la scelta di un mercato evoluto per la commercializzazione di un modello di questo genere, che lascia ben sperare per una commercializzazione anche nella vecchia Europa.

Sarà naturalmente un modello di ultra-nicchia, perché il costo produttivo e quindi il prezzo al pubblico di un mezzo di questo genere non sarà certo allineato alle SSP 300, ma più vicino a quello di una media attorno ai 600 cc. Ma offrirà un'altra scelta a chi ama le piccole cilindrate, ai nostalgici delle 250 quadricilindriche giapponesi (appunto) e a chi cerca oggetti diversi dal resto...

  • Feiber, Albera Ligure (AL)

    Il costo non è propriamente quel che si dice basso però potrebbe essere allineato alla raffinatezza del progetto che certo è molto diversa dalla attuale Ninja 400.
    Tuttavia stride un po' pensando che con poco di più si acquista una 636.
    In Europa purtroppo la vedo molta dura con la normativa E5 alle porte ed un prezzo così alto anche se potrebbe essere diverso qua da noi....
Inserisci il tuo commento