Novità 2021

Kawasaki KLX 230R S. La trail facile e furba. Ma non per noi

- Paese che vai e moto che trovi. Negli USA è stata appena presentata la versione “S” della recente KLX 230R, un modello interessante ma che da noi non arriva

Nonostante tutto gli USA restano un mercato enorme per quanto riguarda le moto da fuoristrada, anche per la semplicità – rispetto a noi – nel poterle adoperare liberamente.

Accade così che alcuni modelli disponibili negli Stati uniti non trovano una domanda che ne giustifichi l'importazione in Europa. Una domanda condizionata anche da diverse normative naturalmente.

E' il caso di una piccola, poco costosa e interessante Kawasaki appena lanciata negli USA, assieme a quella riedizione della KLR650 non più disponibile da noi.
La KLX 230R S è una variante 2021 della KLX 230R in vendita dal 2020 negli USA. Un modello simile alla Honda CRF250F (quella sì che in Italia arriva con i fari e l'omologazione stradale, ora in cilindrata 300) e la Yamaha TT-R230, erede di quella enduro 250 che qualcuno di noi forse ricorderà perché venduta in Italia fino al 2002: la Kawasaki KLX 300R lo è stata invece fino al 2003.

Kawasaki si presenta sul mercato nord americano un prezzo leggermente inferiore alle concorrenti (4.399 dollari prima delle tasse) e con l'unica colorazione verde lime.

La KLX 230R S è spinta da un monocilindrico quattro tempi raffreddato ad aria, con distribuzione monoalbero e due valvole, avviamento elettrico e ha cambio a sei marce. Rispetto alla R ha la sella meno alta da terra di 20 mm (scende così ma 899 mm), ottenuta accorciando la corsa delle sospensioni che comunque restano di 250 mm per l'escursione di entrambe le ruote che misurano 21 e 18 pollici.

Il peso è d soli 115 kg a secco, che cresce di oltre 4 kg per gli esemplari venduti in California.
Perché lì per avere l'adesivo “green” che permette di guidare in fuoristrada la moto tutto l'anno (non ha l'impianto luci per cui da noi questa moto sarebbe confinata nelle piste da cross...) deve montare un serbatoio in lamiera di acciaio con tappo a chiusura regolamentata, deve avere l'avviamento a chiave e la spia di malfunzionamento iniezione. Una complicazione che però non fa aumentare il prezzo agli acquirenti californiani.

Paese che vai e moto che trovi, appunto.

  • Trial Motor, Romagnano Sesia (NO)

    In Italia per tenere i limiti si comprano dei 1200 o giù di lì , da loro basta molto meno . La moto molte volte è piacere d'uso non ostentazione .
  • uncleroby, Merate (LC)

    Altra

    Quella veramente interessante che avrebbe senso importare in Italia e omoogare, a io avviso, sarebbe io KLX300R :https://www.kawasaki.com/en-us/motorcycle/klx/off-road/klx300r?cm_re=GLOBALNAV-_-PRODUCTGROUPLIST-_-VEHICLE

    H alo stesso motore del KLX250/300S ma con una impostazione più da fuoristrada e aggressiva.
    ********* Risponde la redazione. E' vero, abbiamo parlato della 230 perché è stata appena presentata come novità e perché conserva un semplice motore raffreddato ad aria *************
Inserisci il tuo commento