eventi

Jesolo Bike Week 2012, al via il 18 maggio

- Tutto pronto a Jesolo per accogliere i bikers per la terza edizione della Jesolo Bike Week. 80mila metri quadrati di espozizione, musica e passione moto
Jesolo Bike Week 2012, al via il 18 maggio


Alle 14.00 di venerdì 18 maggio si leverà il sipario sugli 80.000 metri quadrati di esposizione e fino a domenica in quell’area, come in una sorta di riserva, si parlerà solo la lingua delle due ruote.


Come funziona


La formula ideata dallo stesso staff del Motor Bike Expo, la fiera della moto di Verona – è ormai ampiamente collaudata: expo statica con la presenza di alcune tra le principali case motociclistiche, dei produttori di accessori e abbigliamento e di molte raffinate firme del mondo custom, anche internazionale; demo-ride per il pubblico che potrà dunque provare i modelli della produzione più recente lungo gli itinerari che partono dalla Pista Azzurra; iniziative turistiche, indirizzate verso la laguna veneta e l’entroterra, alla ricerca di percorsi sempre nuovi e delle inesauribili risorse ambientali, culturali ed eno-gastronomiche che offre questa terra; un inedito contest tra i costruttori delle moto custom più originali in cui ad esprimere le preferenze saranno gli stessi preparatori, presenti in qualità di espositori.


Una grande festa


Ma la Jesolo Bike Week sarà soprattutto festa, incontro tra motociclisti, all’insegna della leggerezza e della passione che la manifestazione riesce a trasmettere anche grazie ad accorgimenti come l’ingresso libero per il pubblico ed il parcheggio gratuito per auto e moto; come gli spettacoli che andranno in scena sul palco centrale, creando l’atmosfera dei veri concerti rock; come i punti di ritrovo e di ristoro che offriranno le specialità del territorio ma anche i piatti della tradizione yankee, spesso più vicina ai gusti e alle preferenze dei bikers. Lo scorso anno furono ben 20.000 i visitatori, segno del consenso che la manifestazione riscuote tra gli appassionati.


Grandi nomi a Jesolo


Ecco dunque il cast della Jesolo Bike Week 2012 che si apre con i nomi di grandi case costruttrici come Harley-Davidson, Triumph e Suzuki o di marchi esclusivi come Headbanger, Victory e Bimota. Proprio la Headbanger, l’unica azienda italiana che produce in serie moto custom con il fascino della grande tradizione americana, street legal al 100% e omologate Euro 3, dopo aver presentato alla stampa

Headbanger Summertime
Headbanger Summertime

internazionale la sua gamma 2012, ha inserito la tappa di Jesolo nel calendario ufficiale dei suoi demo-ride. L’iniziativa consente agli appassionati di provare su strada i modelli HB 2012, comprese le nuovissime Summertime e Woodstock Boogie.

Nel segmento degli accessori si segnala la presenza del gruppo Nolan, azienda leader nella produzione di caschi e di sistemi di comunicazione tra motociclisti che preannuncia una vendita a condizioni particolarmente
favorevoli per i visitatori.


Custom da tutto il mondo

Di altissimo livello il gruppo dei customizzatori che esporranno le proprie creazioni, diventate ormai piccole opere d’arte realizzate su basi tecniche concrete e pronte per circolare su strada. Saranno queste le moto in gara per il titolo di “Best in show” e, come detto, il verdetto scaturirà dai giudizi espressi dagli stessi addetti ai lavori. In palio un premio molto ambito, consistente in uno spazio espositivo gratuito al Motor Bike Expo
2013.

Tra le guest star in questo segmento, il costruttore britannico Mark Battistinis, uno dei punti di riferimento mondiali dello stile custom, l’italianissimo Capitan Blaster, al secolo Ettore Callegaro, proveniente dalla vicina Chioggia, considerato uno tra i migliori pinstripers (ovvero decoratori, pittori di filetti) al mondo, e il popolarissimo Jumbo, vocalist sempre presente alle migliori manifestazioni dei bikers.


Tra le curiosità, la partecipazione con un proprio stand, dell’Hayabusa Italia Club, l’associazione che riunisce i proprietari e gli estimatori della Suzuki Hayabusa, una moto di ben 1.300 cc, potentissima ed esclusiva, caratterizzata da una sua spiccata personalità.
 

  • burner, Vicenza (VI)

    io non avrei messo le mani sul parafango ... magari un pò più in alto a destra...
  • Alberto.Righi6316, Reggio nell'Emilia (RE)

    eccomi...

    TERZO!
    sempre pronto per la patata :-)
Inserisci il tuo commento