Curiosità

Honda: torna la NR 750. Ma in versione Super Deformed...

- Un gruppo di tecnici della Casa di Tokyo ha come passatempo la ricostruzione - in scala - dei grandi capolavori Honda

Se guardate solo la metà superiore sembra davvero una Honda NR 750, la rarissima V4 a pistoni ovali che a fine anni 80 la Casa di Tokyo creò come pura dimostrazione di potenza tecnologica. Il motore era un esercizio di interpretazione regolamentare - Honda lo aveva creato per funzionare come un otto cilindri aggirando le normative che impedivano l'uso di frazionamenti superiori ai quattro cilindri nel Motomondiale - ma tutta la moto era qualcosa di mai visto.

Sovrastrutture in fibra di carbonio, strumentazione proiettata su un plexiglass a sua volta trattato al titanio (costava circa un milione di vecchie lire, in caso lo doveste sostituire) e una linea che ispirò diversi capolavori successivi: la NR 750 è una delle moto più mitologiche della storia del motociclismo. La filiale italiana ci conquistò addirittura una serie di record velocistici, e ogni tanto ne spunta qualcuna qua e là, per pochi facoltosissimi fortunati. Il cartellino del prezzo faceva spavento già allora - servivano circa novanta milioni per portarsene a casa una - e le quotazioni sono costantemente cresciute.

Se invece però guardate con attenzione la foto d'apertura della gallery qui sopra, noterete che c'è qualcosa che non torna nelle proporzioni. Perché non si tratta di una vera Honda NR 750, ma di una replica in minor realizzata da un gruppo di dipendenti Honda che, nel tempo libero, si divertono a ricreare con fedeltà impressionante - utilizzando materiali pregiati come carbonio e leghe d'alluminio - i grandi capolavori della Casa dell'ala dorata. Tutti quanti bellissimi e curatissimi, ma con proporzioni che a causa delle gomme ricordano un po' - appunto - i personaggi Super Deformed di Manga e Anime, e per questo ancora più divertenti e affascinanti.

Dite la verità: cosa paghereste per averne una in salotto?

 

 

Fonte: Young Machine

  • ettorino2, Ancona (AN)

    Quando si dice... avere tempo da perdere☺
  • 2T4Ever, Verbania (VB)

    Nonostante abbia tecnologia a profusione e una linea per quei tempi futuristica, mi lascia indifferente, come quando la vidi a Milano in fiera sul suo palchetto rotante, con a fianco l'esploso del suo motore. La 916 e ancor di più l'RC30 sono decisamente più emozionanti, ancora oggi.
Inserisci il tuo commento