motodays 2015

Honda a Motodays 2015: la gamma al completo

- Il protagonista SH300i, ma anche la nuova Crossrunner e tutto il resto della line-up di Tokyo. Spazio anche alle moto da corsa
Honda a Motodays 2015: la gamma al completo

Faraonico lo stand Honda a Motodays 2015, completo di tutta la gamma 2015 e la sorpresa SH 300i presentata ieri sera in un evento fuorisalone: nell’occasione del trentesimo anniversario del modello (e del milione ed oltre di esemplari venduti) Honda ha dato prova di forza rinnovando il suo best seller – ora già omologato Euro 4 con un anno d’anticipo sull’entrata in vigore della normativa – e dotandolo di novità di sostanza quali i fari Full-LED, l’avviamento con smart key e una nuova, più efficace, ciclistica. Importante anche l’aggiornamento della linea, definita presso la filiale italiana.

Nello stand è possibile ammirare le Crossrunner 2015, altro modello profondamente rinnovato per quest’anni, la Goldwing in versione quarantesimo anniversario, tutta la gamma dotata di cambio a doppia frizione DCT e le supersportive della serie CBR, con la regina CBR1000RR SP Fireblade al centro dello stand.

Spazio anche alle moto da corsa, con le Superbike e Supersport ufficiali del team Pata, la versione trofeo della CBR ma anche la CRF 540 protagonista dell’ultima Dakar con Barreda.

  • anonym_4397114

    Honda forse , anzi sicuramente, è l'unico marchio che prende seriamente qualsiasi appuntamento espositivo, tanto è vero che al Motodays era presente in veste ufficiale e non solo rappresentata dai concessionari di Roma e dintorni ed aveva in prova al pubblico praticamente tutta la gamma tranne la Gold Wing e msx125. Questo, dal mio punto di vista di semplice appassionato, è un segno di rispetto verso l'intelligenza del pubblico composto non solo di esperti, di opinionisti, di addetti ai lavori, ma anche di gente che come me vuole vedere e sapere per pura passione ma non vuole essere imbonita e/o abbindolata con la possibilità di vedere ed osannare l'ultimo giocattolone alla moda o che vagamente ricorda qualche "mitico" oggetto del passato o stravince nelle competizioni sportive ma poi praticamente è introvabile dai concessionari, distribuiti sul territorio piuttosto malamente. Un plauso alla Honda quindi, ed una riflessione: l'affidabilità a volte non dipende solo ed esclusivamente dalle qualità intrinseche di un modello specifico ma anche dal fatto che l'acquirente appassionato sa di avere a che fare con gente che prende assolutamente sul serio l'idea che il possessore di un suo prodotto, quale che sia, possa essere pienamente soddisfatto sempre e comunque ed è proprio questo che io, per esempio, percepisco.
Inserisci il tuo commento