#myeicma

EICMA 2013. Honda VFR800F 2014

- La Honda VFR800F è stata completamente aggiornata sia esteticamente che tecnicamente. Il nuovo design sportivo richiama le linee ispirate dei primi modelli. Controllo di trazione TCS e ABS di serie. -10kg di peso rispetto al modello precedente
EICMA 2013. Honda VFR800F 2014


Fin dalla prima versione da 750cc, la VFR è nel cuore dei motociclisti più appassionati. Sviluppata e migliorata nel corso degli anni la VFR è giunta nelle ultime versioni da 800cc alla completa maturità tecnologica. Per sviluppare il nuovo modello 2014 il team di progetto Honda ha ascoltato con molta attenzione i suggerimenti dei suoi appassionati clienti. L’obiettivo è stato quindi creare una moto che mantenesse intatta la qualità e l’affidabilità, risultato ottenuto aggiornando profondamente il motore V4 Vtec.


Honda VFR800F 2014


Partendo dal motore V4 con distribuzione Vtec da 782 cc, i motoristi sono intervenuti con una serie di aggiornamenti volti a rafforzare l’erogazione di potenza e coppia ai regimi bassi e medi. Il caratteristico cambio di carattere della transizione da 2 a 4 valvole per cilindro del sistema Vtec è stata addolcita per offrire un’erogazione sempre forte ma lineare. Infine, con lo scopo di massimizzare la sicurezza attiva, è ora presente il Controllo di trazione TCS Honda (Traction Control System), disinseribile tramite un pratico comando sul semimanubrio sinistro.

Monobraccio Honda Pro-Arm
Monobraccio Honda Pro-Arm


Tra gli obiettivi del nuovo progetto 2014 vi era anche un alleggerimento complessivo della VFR800F, per centralizzare le masse e abbassare il baricentro. Risultato raggiunto, con una riduzione di ben 10 kg rispetto al precedente modello in versione ABS. Tra le novità implementate a questo scopo, il singolo silenziatore sul lato destro, un nuovo telaietto reggisella in alluminio pressofuso, più una serie di affinamenti di dettaglio. Il rinnovamento completo del progetto ha interessato tutto lo chassis: il nuovo monobraccio Honda Pro-Arm è possente e scultoreo, le sospensioni con tecnologia HMAS sono state rinnovate e hanno un setup aggiornato, e l’impianto frenante con ABS a 2 canali di serie prevede pinze anteriori radiali a 4 pistoncini con dischi flottanti da 310 mm. Per consentire ad ogni pilota di trovare la posizione di guida più adatta alla propria statura, la sella è regolabile in altezza in un range di 20 mm (789-809 mm) e, per la prima volta nella gamma di accessori originali Honda, è disponibile il dispositivo Shift Assist System per brucianti accelerazioni a gas spalancato senza usare la leva frizione.


Caratteristiche principali


Motore
Il motore V4 da 782cc con distribuzione Vtec a 16 valvole della nuova VFR800F 2014 è stato notevolmente sviluppato concentrandosi soprattutto sulla fasatura della distribuzione (in termini di alzata, durata e incrocio dell’apertura valvole di aspirazione e scarico) per erogare valori consistenti di coppia e potenza ai regimi bassi e medi. Il picco di potenza è di 77,9 kW (106 CV) erogato a 10.250 giri/min mentre la coppia massima raggiunge il ragguardevole valore di 75,1 Nm a 8.500 giri/min. Il sistema di fasatura variabile della distribuzione Vtec sfrutta il ben noto azionamento differenziato delle valvole a seconda del regime di giri. Ai bassi e fino ai medi regimi sono azionate solo 4 valvole di aspirazione e 4 valvole di scarico, ma quando il motore sale di giri il sistema aziona anche le rimanenti valvole, determinando un cambio di carattere che genera un entusiasmante sibilo di aspirazione e scarico e una spinta adrenalinica fino all’intervento del limitatore a oltre 12.000 giri/min. Il momento della transizione da 2 a 4 valvole per cilindro è ora ancora più dolce, generando un’erogazione sempre piena e grintosa ma molto lineare, per una guida fluida ed efficace sia sui percorsi tortuosi che sulle più veloci autostrade.


Le misure caratteristiche del motore sono di 72 x 48mm per alesaggio e corsa, con un rapporto di compressione che sale a 11,8:1. Il sistema di iniezione elettronica Honda PGM-FI, dotato di corpi farfallati da 36 mm, è stato rimappato per soddisfare le rinnovate caratteristiche di erogazione del motore, portando anche un beneficio in termini di consumi, ora di 17,8 km/l nel ciclo medio WMTC e che grazie al serbatoio da ben 21,5 litri offre un’autonomia abbondantemente superiore ai 350 km. Un consistente risparmio di peso complessivo è stato ottenuto riprogettando il sistema di scarico (-7kg), ora con silenziatore singolo sul lato destro. Nuovo anche il radiatore di raffreddamento, non più sdoppiato sui due lati ma singolo e posto frontalmente al motore. Tra le novità relative all’elettronica di bordo è da rilevare la presenza di serie del TCS Honda (Traction Control System), disattivabile con il pratico switch sopra al semimanubrio sinistro e garante di una sicurezza attiva di guida superiore.


Telaio
Il telaio a doppio trave in alluminio con struttura a diamante del tipo pivot-less non è stato modificato. Tutto nuovo è invece il telaietto reggisella in alluminio pressofuso, più leggero di 3 kg rispetto al modello precedente. Grazie a questo nuovo componente, al rinnovato sistema di scarico con silenziatore singolo, al nuovo monobraccio, al radiatore frontale e ad una serie di altri affinamenti che coinvolgono tutta la moto, la nuova VFR800F 2014 pesa 10 kg meno del precedente modello, fermando la bilancia a 239 kg con il pieno di benzina. Le misure geometriche della ciclistica confermano il fenomenale equilibrio che ha sempre contraddistinto tutte le VFR. L'inclinazione del canotto di sterzo è pari a 25°30'; l'avancorsa è di 95 mm e l’interasse misura 1.460 mm, realizzando un equilibrio ideale tra maneggevolezza e stabilità.


Il reparto sospensioni ha ricevuto profondi aggiornamenti. Il monobraccio in alluminio presenta ora una possente capriata di rinforzo che lo irrigidisce sia in senso trasversale che longitudinale. La forcella è sempre una unità telescopica a cartuccia con tecnologia HMAS (Honda Multi-Action System) e steli da 43 mm ma è stata riprogettata ed è regolabile nel precarico molle e su dieci posizioni in estensione. Il monoammortizzatore lavora per interposizione di leveraggi progressivi secondo lo schema Pro-Link ed è regolabile nel precarico molla (tramite pomello posto dietro la pedana sinistra del passeggero) e nel freno idraulico in estensione. L’impianto frenante con ABS a due canali di serie è completamente nuovo e decisamente sportivo. Le pinze freno anteriori sono del tipo ad attacco radiale, a 4 pistoncini, e mordono grandi dischi flottanti da 310mm. Il disco posteriore è da 256 mm con pinza a 2 pistoncini. I nuovi cerchi ruota a 10 razze sono realizzati con il processo di pressofusione fine, che permette di realizzare elementi più leggeri e dalle forme elaborate. L’anteriore è un 17M/C x MT 3,50 con pneumatico 120/70 ZR17M/C (58W), il posteriore un 17M/C x MT 5,50 con pneumatico 180/55 ZR17M/C (73W).


Stile ed equipaggiamento
Fondamentale nella definizione del design della nuova VFR800F è stato il richiamo alla storia stilistica della VFR. Le carene attillate con gli sfoghi per l’aria calda, il cupolino aerodinamico, il codino slanciato, lo scarico singolo e i cerchi a dieci razze, esprimono slancio e dinamicità, eleganza e sportività, in un mix affascinante di linee tese e morbide al tempo stesso. L’aerodinamica si avvantaggia del montaggio centrale di un singolo radiatore di raffreddamento per ridurre di 40 mm la larghezza della carenatura senza perdere in proiettività. Con un chiaro richiamo al look di ultima generazione espresso dal VFR1200F, debutta anche sulla nuova VFR800F un gruppo ottico anteriore con la caratteristica forma a “X” e le luci di posizione sugli specchi retrovisori. La grande novità - una prima assoluta per una moto Honda di grande produzione - è l’adozione di un gruppo ottico anteriore con illuminazione a Led. Stessa tecnologia adottata per il gruppo ottico posteriore, posto all’estremità dello slanciato codone e caratterizzato dall’integrazione degli indicatori di direzione e degli attacchi per le valigie laterali. Ampia e comoda, affiancata da ampi maniglioni, la sella per il passeggero.


Di serie anche la sella del pilota regolabile in altezza su due posizioni (789 / 809 mm) usando l’apposito attrezzo in dotazione. Tra gli accessori ufficiali è poi previsto un set di distanziali per alzare di 15 mm i semimanubri. Tra le novità dell’equipaggiamento di serie Honda introduce gli indicatori di direzione a disattivazione automatica. Invece di usare un semplice temporizzatore, l’impulso di spegnimento viene inviato dalla centralina in base alle situazioni di guida. Al di sotto di una certa velocità calcolando quando la svolta è terminata in base alla differenza di velocità delle ruote, nel caso di sorpassi o immissioni su strade rettilinee dopo un opportuno lasso di tempo basato anche sulla distanza percorsa.

Contagiri analogico centrale e doppio display digitale
Contagiri analogico centrale e doppio display digitale


Nuovo anche il cruscotto. Mantenendo il layout con contagiri analogico centrale e doppio display digitale, ora la strumentazione è decisamente all’avanguardia. Prevede indicazioni digitali per tachimetro numerico, livello carburante, marcia inserita, temperatura esterna e orologio. Tra i nuovi equipaggiamenti di serie troviamo il trip computer, che fornisce informazioni sui consumi (istantaneo, medio e autonomia residua) e le manopole riscaldabili su 5 livelli con indicazione del livello impostato. Il cavalletto centrale è di serie ed è tutta nuova la chiave di contatto, ora con profilo ondulato in stile automobilistico e dotata come sempre di sistema antifurto con antiavviamento HISS.

 

Accessori


La nuova VFR800F 2014 è dotata di una ricca gamma di accessori originali Honda, tra i quali compare il Shift Assist System.


Inoltre, la gamma di accessori originali Honda per la VFR800F 2014 comprende:
Parafango posteriore a filo ruota
Portapacchi posteriore
Bauletto da 45 litri in tinta
Valigie laterali in tinta
Kit antifurto Averto
Borse interne per bauletto e valigie laterali
Antifurto meccanico a U
 

Specifiche tecniche VFR800F


PROPULSORE
Tipo 4 cilindri a V di 90°, 16 valvole DOHC Vtec, raffreddamento a liquido
Cilindrata 782 cc
Alesaggio x corsa 72 x 48 mm
Rapporto di compressione 11.8 : 1
Potenza massima 77.9 kW (106 CV) / 10.250 giri/min
Coppia massima 75.1 Nm / 8.500 giri/min
Capacità olio 3,8 litri
ALIMENTAZIONE
Alimentazione Iniezione elettronica PGM-FI
Capacità serbatoio carburante 21,5 litri
Consumi 17,8 km/l (ciclo medio WMTC)*
IMPIANTO ELETTRICO
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12 V / 11 Ah
Potenza alternatore 420 W
TRASMISSIONE
Frizione Multidisco in bagno d’olio
Tipo di cambio 6 marce
Trasmissione finale Catena
TELAIO
Tipo A diamante, doppia trave in alluminio scatolato a tripla sezione
CICLISTICA
(LLA) Dimensioni 2.134 x 748 x 1.203 mm
Interasse 1.460 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 25° 30'
Avancorsa 95 mm
Altezza della sella 789 / 809 mm
Altezza da terra 126 mm
Peso in ordine di marcia 239 kg (con pieno di benzina)
SOSPENSIONI
Anteriore Forcella telescopica da 43 mm HMAS a cartuccia con regolazione del precarico e 10 posizioni in estensione, escursione 108 mm
Posteriore Monoammortizzatore HMAS con Pro-Link, regolazione remota del precarico su 7 posizioni, regolabile in estensione, escursione 120 mm
RUOTE
Anteriore Alluminio pressofuso a 10 razze
Posteriore Alluminio pressofuso a 10 razze
CERCHI
Anteriore 17M/C x MT3.50
Posteriore 17M/C x MT5.50
PNEUMATICI
Anteriore 120/70-ZR17M/C (58W)
Posteriore 180/55-ZR17M/C (73W)
FRENI
Tipo ABS a due canali
Anteriore Doppio disco flottante 310 x 4.5 mm con pinze radiali a 4 pistoncini, pastiglie in metallo sinterizzato
Posteriore Disco idraulico da 256 x 6 mm con pinza a 2 pistoncini e pastiglie in metallo sinterizzato
STRUMENTAZIONE E LUCI
Strumentazione Tachimetro digitale, contagiri analogico, indicatore carburante, trip computer, temperatura acqua, indicatore marcia inserita, temperatura esterna, orologio
Sistema di sicurezza HISS
Faro anteriore LED (abbagliante 2 / anabbagliante 2), con estensione
Faro posteriore LED x 9 (posizione), LED x 9 (stop)

  • ito979, Montecchio Emilia (RE)

    Vtec CHE PALLA!!!!!!!

    Carina ma l'800 del 2000 che ho con cascata ingranaggi, MILLE a ZERO
    con il Vtec.
    Se volete mettete la distribuzione a catena per risparmiare sui costi, MA CAVATE IL VTEC E' ORA.
  • lupin72, Livorno (LI)

    @manu4752

    Io non so a quale livello sia la tua abilità di pilota, ma perché secondo te la "naturale evoluzione" della VFR sarebbe stata 1000 cc. e 140 cv.? La VFR ha quella cilindrata ed è una precisa filosofia di moto. Quella che avevo io (800 cc. FI) aveva 106 cv. , raggiungeva i 235-240 km/h (provata da diverse riviste) e scattava da 0 a 100 km/h in soli 3,1": non sono numeri sufficienti per andar forte e divertirsi? Secondo me (e per il mio stile di guida) sono molto più che sufficienti, come penso anche per la maggior parte degli utenti di tutti i giorni... Hanno voluto evolverla ed hanno fatto fiasco: iVuferisti sono molto tradizionali ed è anche per questo che la 1200 ha attecchito poco...
Inserisci il tuo commento