Buell Motorcycles prepara il ritorno in Europa?

Buell Motorcycles prepara il ritorno in Europa?
Nicola Andreetto
Il marchio Buell, già tornato sul mercato americano, sta per ritornare anche sul mercato globale. Dopo Canada e Regno Unito sarà la volta dell'UE, probabilmente dal 2025
4 giugno 2024

Nonostante non sia sul nostro mercato da più di un decennio, ci siamo occupati spesso delle vicende che riguardano da un lato Erik Buell e dall'altro l'azienda da lui creata ma che oggi è una realtà totalmente separata. Buell è stato sempre un marchio molto passionale e capace di stuzzicare le fantasie dei motociclisti europei oltre che americani e da buoni appassionati delle moto veraci e delle soluzioni anticonformiste anche noi guardiamo sempre con attenzione quel che succede negli US. Attualmente quella marchiata Buell è una produzione piuttosto limitata e realizzata totalmente in Michigan, a Grand Rapids. Qui si costruiscono la supersportiva Hammerhead e la sorella naked 1190SX, la Super Cruiser disegnata da Roland Sands e la tuttofare Supertouring che ci ha richiamato alla memoria la Ulysses (chi se la ricorda?). Attualmente si può anche prenotare l'assurda Baja Dune Racer, endurona attualmente in stato prototipale e sviluppata sempre attorno al bicilindrico a V di 1190 che è il cuore di tutta la gamma e che nelle varie declinazioni arriva anche a 185 CV. 

la Buell Hammerhead 1190
la Buell Hammerhead 1190

Motore e ciclistica di partenza ricordano molto da vicino quelle delle ultime Buell che abbiamo conosciuto qui in Europa. Il bicilindrico a V di 72° di 1190 cc è (pare) realizzato in casa ma non è molto diverso da quello che prima veniva fornito da Rotax. Diciamo che ne è l'evoluzione. Così come il telaio in alluminio di Hammerhead e 1190R. In questo momento l'attesa maggiore è però per la Supercruiser, modello decisamente originale di una cruiser ad alte prestazioni, minimale e sportiva, che siamo convinti potrebbe incontrare molti favori anche nel Vecchio Continente.

la Buell Supertouring
la Buell Supertouring

Ci sarà ancora da aspettare, questo è certo, ma si inizia a intravedere una possibilità almeno dalle ultime parole di Troy Devlin, Direttore del reparto R&D, che ha recentemente parlato della vendita delle loro moto in Canada. Questo dovrebbe essere il primo Paese - se non altro per prossimità - ad accolgliere l'esportazione delle Buell Motorcycles già dai prossimi mesi mentre qui in Europa dovrebbero arrivare successivamente. Il prossimo passaggio è infatti quello della vendita nel Regno Unito. L'azienda del Michigan sta infatti cercando di costruire la propria rete commerciale praticamente da zero visto che prima il marchio Buell si basava sulla struttura Harley-Davidson ma ora non più.

la Buell Super Cruiser
la Buell Super Cruiser

Bill Melvin, CEO di Buell Motorcycles, ha commentato: “Abbiamo riscontrato una forte domanda di motociclette Buell ad alte prestazioni in tutto il mondo. Stiamo ascoltando e siamo pronti ad espanderci con la distribuzione globale. Il nostro team energico e in crescita è pronto a offrire il rombo delle nostre motociclette americane V-Twin ad alte prestazioni. I motociclisti continuano a chiedere: 'quando?' Vogliamo dare loro quello che vogliono: un'iconica motocicletta americana ricca di storia, potenza e tanta avventura".

Secondo le nostre previsioni ciò non avverrà però prima del 2025 e bisogna anche considerare che la capacità produttiva dell'azienda non è quella di un colosso asiatico quanto piuttosto quella di un piccolo costruttore di nicchia che sta cercando di portare avanti la propria originalità. Siamo certi che questa scelta potrebbe continuare ad attirare ancora molti motociclisti europei nonostante gli anni di assenza e nonostante non ci sia più nello staff la figura carismatica dell'ideatore oggi occupato in altri business con la sua Fuell