RECENSITO

Batterie al litio. Ecco cosa c'è da sapere e come sono fatte le BC Lithium di Battery Controller

- Batterie d'avviamento al piombo acido? Batterie Li-ion? Batterie al litio-ferro-fosfato? Facciamo un po' di chiarezza, spiegando le differenze, grazie al supporto di BC Lithium Battery. Info: www.bclithiumbatteries.com

Gli amici di Forelettronica srl, già ospitati nel nostro Recensito con i loro carica batterie e mantenitori, dei quali abbiamo apprezzato design e semplicità di utilizzo, ci hanno proposto di parlare anche della loro gamma di batterie LiFePO4... Abbiamo allora pensato di cogliere l'occasione per fare un po' di chiarezza sull'universo "batterie" d'avviamento per capire pregi e difetti dei vari tipi che ci sono in commercio.

Le BC Lithium Batteries in particolare, sono più leggere delle tradizionali batterie al piombo/acido e in grado di offrire performance di spunto e un numero di cicli di vita superiore.

Questo tipo di batteria è rimasta per anni confinata nell'elettronica di consumo e non è stato possibile trasferire i benefici all'industria automovite per ragioni di prezzo e sicurezza. Ma facciamo attenzione: non tutte le batterie al Litio sono uguali, anche per quanto riguarda la sicurezza di utilizzo. Ci sono le Litio-Cobalto e le LiFePO4, appunto.

Diversa la densità di energia, il livello di sicurezza, i cicli di vita e la eco-compatibilità.

Guardate il video e poi provatene una, sarà il miglior test

Info: www.batterycontroller.it, www.bclithiumbatteries.com

 https://www.batterycontroller.it/pages/find-your-battery

  • barrylindon12, Portomaggiore (FE)

    Esperienza negativa anche la mia. Avevo montato proprio una BC sul mio Supertenerè 1200, allettato dai dati di spunto e dal risparmio di peso. Dopo la stagione estiva, con qualche calo di potenza, e un uso del caricabatterie specifico BC, la moto di partire non ne ha più voluto sapere. Ho scritto a BC per verificare la disponibilità a venirmi incontro ma ho ricevuto un rapido e cortesissimo "arrivederci e grazie". Unica consolazione, il fermo non mi è successo in giro, a centinaia di chilometri da casa. Morale della favola, rimanere a piedi con la leggerezza sarà pure bello, ma una vecchia pesante Yuasa è meglio.
  • martino87, Verona (VR)

    Buongiorno a tutti. Racconto la mia esperienza, molto negativa!
    Ho un Aprilia Shiver 750 ABS del 2015.
    Sono di Verona, uso la moto tutto l'anno per problemi di mezzi in famiglia e traffico. La mia moto dorme in garage a 7/8 gradi e di giorno, dalle 7 della mattina alle 18 della sera, con temperature spesso prossime ai 0 gradi, è parcheggiata in strada, privata, sotto il mio ufficio.
    Ad inizio Dicembre una mattina, con la batteria originale, il display si spegneva ogni volta che i cilindri si trovavano in fase di compressione, ma insistendo la moto si è avviata. La sera per partire dal lavoro identica cosa.
    Ho deciso di fare la svolta e passare ad una più moderna e prestante batteria al litio, e date le dimensioni contenute ho preso la versione da più A in avviamento (260 rispetto i 230 (capacità 60Ah rispetto 48Ah) di quella consigliata come rimpiazzo della AGM originale. La batteria originale è da 12Ah e 200A CCA).
    Installata la sera alle 18. Faccio la prova e la moto si accende ma non con quella scioltezza che mi aspettavo. Lascio accesa per svariati minuti e poi spegno.
    La mattina seguente avviare il motore è stato un trauma. Svariati tentativi e finalmente il motore ha preso vita.
    Arrivato al lavoro alle 07 del mattino. 3 gradi circa. Alle ore 12 decido di avviare la moto per vedere com'era la situazione. 7 gradi. La moto si avvia con difficoltà. Faccio un giro, in tutto 20 minuti. Alle ore 18 tutti tentativi inutili di avviare la moto. La batteria era talmente giù di tono che il relè d'avviamento staccava il motorino per tensione insufficiente. Per avviare il motore ho sfruttato lo scivolo del magazzino, ho messo la 4à e via...
    Il giorno seguente ho reso al negozio la batteria profondamente deluso. Ho acquistato un caricatore con ciclo di desolfatazione. L'ho fatto lavorare per due giorni (da venerdì sera a domenica sera) e da un mese a questa parte tutto va alla grande con la batteria originale, nonostante le temperature più rigide.
    Sinceramente sono rimasto deluso e insicuro riguardo le batterie al litio di tipologia LiFePo4.

    Se qualcuno ha consigli da darmi su un eventuale prossimo acquisto ben venga.

    Un saluto, Martino.
Inserisci il tuo commento