Moto2 e Moto3

Presentato lo Sky Racing Team VR46 di Moto2 e Moto3

- Luca Marini, Nicolò Bulega, Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus hanno svelato questa mattina le livree 2019 dello Sky Racing Team VR46 con

Lo Sky Racing Team VR46 ha svelato questa mattina le livree 2019 delle moto di Luca Marini, Nicolò Bulega, Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus: quattro piloti italiani a caccia dei titoli Moto2 e Moto3. Le moto che verranno schierate in griglia nella stagione che sta per iniziare avranno un tocco di silver che dai serbatoi delle moto arriva fino alle tute dei piloti, ridisegnando l’intera immagine sportiva del Team. Un gioco di contrasti e luci che, grazie alla presenza dell’azzurro cromato, dà nuova freschezza a una veste grafica già collaudata negli anni.

Pablo Nieto si conferma per il quinto anno consecutivo un punto di riferimento dello Sky Racing Team VR46 nel ruolo di Team Manager, sia in Moto2 che in Moto3. Il Team Coordinator resta Luca Brivio, mentre il nuovo coach di guida della VR46 Riders Academy è Roberto Locatelli, ex pilota ed ex voce tecnica della Moto2 su Sky Sport MotoGP dal 2016, che ora subentra a Idalio Gavira.

Luca Marini e Nicolò Bulega saliranno in sella alle nuove Moto2 con motore Triumph e centralina Magneti Marelli. Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus saranno invece alle prese invece con le nuove KTM, che debutteranno nei prossimi test Moto3.

 

«Continueremo a metterci la passione e l’impegno di sempre - ha detto Pablo Nieto -, puntando a risultati ambiziosi senza mai tralasciare i dettagli. Abbiamo alle nostre spalle un Team di grandi professionisti, che vivono come in una famiglia.

In Moto2, Luca Marini tornerà in pista al 100% della forma fisica dopo l’operazione alla spalla. È intelligente, un lavoratore instancabile che ha dimostrato il suo reale valore nel 2018. Ha le carte in regola per fare una stagione da protagonista. Noi lo supporteremo con tutti i nostri mezzi, cercando di non fargli sentire la pressione. Al suo fianco esordirà Nicolò Bulega, con una moto che meglio si adatta alle sue caratteristiche fisiche. Ha un gran talento, e sono sicuro che riuscirà a dimostrare il suo vero potenziale.

In Moto3 ci sono due giovanissimi del 2001, pronti a farci divertire. Dopo un anno di esperienza Dennis Foggia ha raggiunto il ritmo dei più forti, mentre Celestino Vietti Ramus ha mosso i suoi primi passi nel Campionato. C’è molto lavoro che li aspetta, ma confidiamo che possano essere subito tra i più veloci».

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Una grande scommessa collettiva quella del team SKY.
    Un team potenzialmente vincente che ha preferito puntare su piloti considerati non dei predestinati.
    Luca Marini anno scorso ha sorpreso per velocità, concretezza, e personalità, penso che quel ragazzo debba avere un carattere fortissimo, oltre ogni immaginazione, ha dovuto subire di tutto da quando ha cominciato corre in moto ma lui ha continuato imperterrito, distaccato, curandosi solo di rendere conto a se stesso.
    Anno scorso ha dimostrato definitivamente che lui può stare costantemente con i piloti più forti della Moto 2 e non era un anno facile con "cannibali" come Bagnaia, Oliveira, Binder……
    Ulteriore possibilità per Bulega che può essere considerato l'esatto contrario di Marini: arrivato in Moto 3 con il botto, ha dimostrato da subito di essere competitivo in senso assoluto ma con un approccio sbagliatissimo (almeno per quello che si è visto da fuori),
    Una delusione irrecuperabile? Spero proprio non sia così, il team ha deciso di supportarlo ulteriormente e secondo me ha fatto la cosa giusta, il talento non si compra ma non si perde nemmeno, è solo una questione di testa, il passaggio in Moto 2 potrebbe essere stata la mossa giusta anzi un po tardiva forse.
    In questa stagione cambia tutto in Moto 2, tutti partono alla pari da zero, un handicap in meno, potrebbe essere per lui la chiave di svolta. In bocca al lupo.
    In Moto 3 due piloti giovani di cui uno praticamente agli esordi.
    Entrambi anno scorso hanno dimostrato di essere veloci, il più "esperto" ha pure dimostrato di possedere la mentalità del vincente.
    Se in questa stagione le cose dovessero girare bene e facessero un ulteriore passo avanti penso che potrebbero essere dolori per tutti.

    In fine, un elogio dovuto al mentore di questa realtà, anche per il fatto che fare qualcosa di buono in questo paese disgraziato non è propriamente facile anzi, se qualcuno decide di provarci, in tanti per vari motivi tendono ad ostacolarti in tutti i modi e pure Valentino Rossi non è stato immune a questa disdicevole pratica…. da vergognarsi a vita!
    Valentino Masini
  • nitron, Genova (GE)

    E non scordiamoci di Morbidelli e Bagnaia arrivati in motogp!
    Rossi ha un grande futuro come team manager e talent scout...
Inserisci il tuo commento