MotoGP 2022, GP di Indonesia a Mandalika, il miglior passo gara è di Fabio Quartararo, con il permesso di Ducati

MotoGP 2022, GP di Indonesia a Mandalika, il miglior passo gara è di Fabio Quartararo, con il permesso di Ducati
  • di Manuel Pecino
La tabella con i tempi delle Fp4 è stata mostrata al campione del mondo 2021 e a Marc Márquez: le loro reazioni sono state diverse
  • di Manuel Pecino
19 marzo 2022

Quelli che vedete nella tabella sotto sono i tempi delle FP4 tenutesi poche ore fa qui sul circuito di Mandalika a Lombok. Questa stessa tabella che potete leggere qui su moto.it è stata mostrata a Fabio Quartararo e Marc Márquez, e le loro reazioni sono state diverse.

Fabio ha detto "mi piace, mi piace quello che vedo", Marc invece mi ha spiegato che per leggere la classifica su questo circuito bisogna tener conto più che mai della gestione delle gomme durante la sessione: "Non è lo stesso girare con una gomma usata con 14 giri che con una gomma con 5 giri. Penso che Fabio stesse guidando con la gomma morbida e abbiano provato la gomma media". Sono le parole del re della MotoGP, c'è poco da aggiungere.

Ciò che è indiscutibile è che, come nei test di tre settimane fa, Quartararo è il più veloce e ha il passo gara migliore: è il chiaro favorito per domani. È vero che la gestione delle gomme sarà la chiave di questa gara, ma con i numeri che ha dimostrato sembra che nessuno sarà in grado di fermare l'attuale campione del mondo.

È interessante notare che i suoi due compagni di griglia, Martin e Zarco sono andati bene nelle Fp4. Se usciranno dalla prima curva davanti alla Yamaha di Quartararo il copione potrebbe cambiare molto. E il curriculum di Johann include più di una di queste azioni. Quindi occhio alle partenze esplosive dei piloti Ducati. A favore di Fabio c'è il fatto che non c'è molta distanza dalla pole position alla prima curva.

Assolutamente frustrante vedere Marco Bezzecchi come uno con il miglior passo nella sessione in preparazione della gara e poi vederlo 14° in griglia. Che rabbia! Ma niente da rimproverare a Marco. Nel Q1 era il momento di rischiare e così ha fatto: la moneta è caduta su "croce".

Due nomi a cui presterei attenzione domani: Miguel Oliveira e Pecco Bagnaia. Se c'è una cosa che caratterizza il pilota portoghese è che costruisce i suoi risultati della domenica durante le prove. Quello che mostra durante il venerdì e il sabato è quello che poi replica la domenica. E le sessioni di allenamento di Miguel sono state, come quasi sempre come lui, tranquille... ma competitive. Attenzione a lui domani!

Per ultimo, ma non meno importante, Bagnaia. Pecco è un pilota da domenica. Partirà dalla seconda fila, bene, e il suo ritmo, senza essere il migliore, è buono. Dovrà essere molto efficace all'inizio - il suo tallone d'Achille in Qatar - per evitare di essere coinvolto in troppi sorpassi. A suo favore c'è il fatto che il nuovo pneumatico posteriore portato a Mandalika da Michelin abbia colpito Ducati meno delle altre moto.

Tick, tick, tick, tick, tick... il conto alla rovescia è iniziato.

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...