Video

DopoGP con Nico e Zam. Qatar test 2019

- Tre giorni intensi, Yamaha davanti a tutti e scarti molto ridotti. Lorenzo convincente all’esordio sulla Honda 2019. Tante in generale le novità aerodinamiche, poi scarichi più lunghi e più aperti. Le belle sorprese sono Quartararo, Rins e Petrucci

Viñales al top, Rossi quinto: per Bernardelle i due piloti hanno svolto nei test un lavoro molto differente, il primo senza tante soluzioni da provare, un po’ come è accaduto in Ducati con Petrucci e Dovizioso. Rossi e il Dovi sono i veri riferimenti per lo sviluppo. La M1 è cresciuta (e resta una moto equilibrata e la più facile da approcciare) però per i piloti forse non basta, e solo in gara sarà valutabile. La Ducati c’è, ma con qualche punto interrogativo e poi il nuovo telaio è stato accantonato.

 

L’Ingegnere ci guida tra gli scarichi, per capire la ragione dei notevoli allungamenti e dello sdoppiamento visto sulla Suzuki. L’obiettivo è riempire l’erogazione ai medi regimi senza perdere la potenza agli alti. Zam, dopo il live con tutte le news e le foto, ci riporta il clima dei box: Márquez al cento per cento (lo dicono anche le due scivolate), Lorenzo alle prese con gli assetti in sella, Rins velocissimo e sempre più apprezzato, Petrucci disinvolto e veloce. Difficile da leggere la KTM, con il solo Pol Espargaró capace di utilizzarla al cento per cento mentre Zarco continua a faticare. Più ordine e metodo di lavoro in casa Aprilia, con Iannone in netto recupero.

 

C’è anche una novità regolamentare: una nuova corsia esterna su una curva, in ogni pista, per penalizzare i piloti che sconfinano troppo spesso; invece di cedere uno o più posizioni, pagheranno circa tre secondi girando su quella “allungatoia”. Dal 10 marzo si farà finalmente sul serio con il primo GP della stagione: la gara della MotoGP sarà anticipata?

 

Guarda il video su YouTube

Scarica l'audio della puntata

 

 

Il nostro inviato menestrello

Quando incombe la diretta, lo Zamagni va di fretta:

chiede, scrive, scatta e invia. Una vera leccornìa!

 

Quando torna, l’ingegnere lo riprende: per piacere!

non hai visto che la Honda di carena è un po’ più tonda,

 

che Suzuki suona strana, che Yamaha si “sbanana”

e le ali di Ducati hanno i bordi più ondulati!

 

Ma è uno scherzo: il nostro inviato di noi tutti è il più ammirato

E la prossima stagione sarà certo un successone!

 

di Cereghininico

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Cosa faranno il prossimo anno per appiattire ulteriormente le prestazioni?
    Va bene per carità: lo spettacolo dicono loro ma siamo sicuri che lo sia veramente?
    Onestamente vedere una ventina di piloti tutti in fila indiana impegnati più che altro a mantenere la posizione fino a 3/4 giri dalla fine con la fobia di consumare troppo le gomme o benzina non mi sembra un grande spettacolo.
    Preferirei piuttosto che i piloti potessero tirarci dentro dall'inizio alla fine e non mi interesserebbe nulla se dovesse risultare da subito che la vittoria fosse circoscritta 2/3 piloti soltanto.
    Le evoluzioni che questi 2/3 piloti ci fornirebbero per prevalere l'uno sull'altro per tutta la gara sarebbe vero spettacolo.
    Giocandosi tutto nei 2/3 giri finali come succede ora inoltre, potrebbe vincere anche un pilota che azzecca la staccata giusta, che si gioca il suo jolly, non necessariamente il pilota più forte in assoluto.
    Un errorino in quei 2/3 giri e ti mangi la casa.
    Se i piloti disputassero una gara vera dall'inizio alla fine ci sarebbero sicuramente tanti piccoli errorini commessi un po da tutti, un prendere e dare per tutta la gara, tutta un altra storia insomma.
    Sarà una mia impressione ma….. mi sa che si stia operando per accontentare la gente di "bocca buona" che sicuramente è molto ma molto più numerosa di chi vorrebbe vedere le gare come sono sempre state: una lotta fin dai primi metri fino alla fine e poco importa se la lotta è circoscritta a 2/3 piloti o uno soltanto.
    Tutti dovrebbero lottare comunque per arrivare davanti al proprio avversario personale e sarebbe uno spettacolo pure quello.

    Valentino Masini
  • piturdeca, Pontida (BG)

    ciao a tutti, grazie per le "trasmissioni", vi considero come:
    il papà (Nico) che le moto in gara le ha guidate,
    il fratello (Giovanni) che le moto le va a vedere e ci racconta tutto,
    lo zio (Giulio) che le moto le smonta a vista perché ci ha sempre lavorato!
    Buon Lavoro e
    Buona stagione a tutti!
Inserisci il tuo commento