video

DopoGP con Nico e Zam. Il GP d'Italia 2016

Le speranze di Rossi al Mugello sfumano in una nuvola bianca. Gara combattuta tra Marquez e Lorenzo. Ducati raccolgono meno di quanto meritano

In una nuvola di fumo bianco, Rossi deve fermarsi al nono giro del GP d‘Italia al Mugello quando si stava giocando la vittoria: motore rotto, probabilmente una valvola. Era già successo a Lorenzo nel warm-up del mattino, la Yamaha non poteva correre ai ripari? Con l’ingegnere Bernardelle, regolamenti alla mano, approfondiamo il tema motori. Sono sette per ogni pilota, contingentati: sono tutti uguali? Quanti chilometri fanno? Quali interventi sono concessi e dove? Come ruotano gara dopo gara? Tutto sui motori delle MotoGP. Ed emerge una sorpresa: il motore di Valentino aveva meno chilometri di quello di Jorge! E adesso per il Dottore si fa dura…


La vittoria di Lorenzo, il corpo a corpo con Marquez nell’ultimo giro, il motore Honda che soccombe in accelerazione. E poi la delusione della Ducati, che va sul podio con Iannone ma certamente se la poteva giocare meglio. La Suzuki che con Vinales brilla in qualifica ma perde terreno in gara, l’Aprilia che resta al palo, la Michelin che questa volta piace ai piloti e l’Italia del futuro che sale sul podio in Moto3 e Moto2. Mugello, che spettacolo!

 

Guarda il video della puntata

Scarica l'audio
 

I SONDAGGI

 
  • DrManetta, Cecina (LI)

    Ne aggiungerei un altra: magari non hai capito te.
  • luca.mestrini, Gravellona Toce (VB)

    Galbusera dice che non si usano motori nuovi in gara....Bernardelle dopo 4 minuti dice che Lorenzo probabilmente ha usato un motore nuovo dopo aver bruciato il motore nel WU....Bohhh
Inserisci il tuo commento