Superbike

gp di imola

SBK. Jakub Smrz davati alle Kawasaki nel primo turno di qualifiche

Solo la Ducati di Smrz è riuscita a staccare un tempo più basso (di pochissimo) delle Kawasaki ufficiali. Lascorz e Sykes, secondo e terzo, si sono piazzati davanti a Biaggi e a Checa, settimo | C. Baldi, Imola

smrz36


Mentre nel box Kawasaki si stava festeggiando per quella che sarebbe stata una doppietta storica per la casa di Akashi, Kuba Smrz ha tirato fuori dal suo cilindro un giro perfetto che gli ha consentito di concludere al primo posto la prima sessione di qualifiche di Imola. Trenta millesimi separano Smrz da Sykes che lancia però un segnale molto forte ai senatori per la Superpole di domani pomeriggio.

Le Kawasaki ormai non stupiscono più, ma il fatto che Lascorz sia riuscito a fare meglio di Sykes sta ad indicare che la Ninja ha ormai raggiunto un alto livello di competitività. Biaggi si piazza sornione al quarto posto, pronto a far meglio domani quando i tempi saranno decisivi per la griglia di partenza delle due gare di domenica. Checa si deve accontentare del settimo posto dietro a Rea e Haslam. L’inglese della Honda migliora decisamente il nono crono del mattino così come il bionico Haslam, che sale dal quindicesimo posto al sesto assoluto.

Lo spagnolo del team Althea, montata la gomma morbida, si è trovato davanti Laverty che stava rientrando ai box e che lo ha inconsapevolmente rallentato. Nulla di compromesso ovviamente e anzi domani vedremo un Checa ancora più grintoso del solito, pronto a rifarsi del risultato odierno. Il suo compagno di squadra Davide Giugliano si piazza all’undicesimo posto. Il ragazzo cresce in fretta e la prestazione odierna conferma il suo indubbio talento. Dietro a Giugliano troviamo altri tre italiani. Sono, nell’ordine, Badovini, Zanetti e Melandri. Il primo non è riuscito a ripetere l’eccezionale prestazione di questa mattina quando ha chiuso in testa le libere, ma si è migliorato ed è senza dubbio uscito dal momento buio vissuto a Phillip Island.

Bravo Zanetti settimo questa mattina e tredicesimo nel pomeriggio. Se si ripete domani entra in Superpole. Melandri sta ancora lavorando sulla sua S1000RR e siamo certi che domani scalerà la classifica cercando, con la sua abilità, di sopperire ai problemi che ancora affliggono la sua moto. Si migliora Canepa, ancora alla ricerca del miglior assetto per la sua Ducati. Il pilota del team Red Devils Roma precede Hopkins (caduto senza conseguenze) e Fabrizio che sino ad ora non è riuscito ad esprimersi al meglio. Aoyama chiude ventiduesimo. Va bene che non conosce la pista, ma da lui ci aspetta senza dubbio qualcosa in più.

Classifica

1. Jakub Smrz (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 1'48.146
2. Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'48.176
3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'48.246
4. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'48.247
5. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 1'48.321
6. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 1'48.328
7. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 1'48.375
8. Sylvain Guintoli (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 1'48.555
9. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'48.555
10. Leon Camier (Crescent Fixi Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'48.556
11. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 1'48.728
12. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 1'48.741
13. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 1'48.762
14. Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 1'48.773
15. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'48.959
16. Maxime Berger (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 1'49.343
17. Niccolò Canepa (Red Devils Roma) Ducati 1098R 1'49.617
18. John Hopkins (Crescent Fixi Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'49.790
19. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 1'50.031
20. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'50.085
21. Mark Aitchison (Grillini Progea Superbike Team) BMW S1000 RR 1'50.810
22. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 1'51.511
23. Leandro Mercado (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'51.645
24. Brett McCormick (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 1'51.703
25. Lorenzo Alfonsi (Team Pro Ride Real Game Honda) Honda CBR1000RR 1'52.993

 

Sono stati inseriti 4

Commenti

. Commenta
  • 1. 15 piloti

    nello stesso sec. cosa significa'
    Andrea.Turconi -
  • 2. che bellooooooo

    Spettacolo!! ragazzi in un secondo e poco più troviamo ben 16piloti!!sai che goduria se anche per la gara i distacchi si confermano questi! speriamo! e ovviamente forza KAWAAAAA
    Kawasimo86 -
  • 3. Melandri ?????

    Melandri non va avanti !!!!
    Andy200835 -
  • 4. Melandri

    Possibile che Macho scelga sempre moto bidoni quando sta per fare il passo in avanti verso la vittoria......In motogp sulla honda inizia a vincere e va su quel cancello della Ducati; l'anno scorso è andato vicino al titolo e ora sale su un altro cancello...... tutto questo perchè dietro c'è una casa costruttrice. come è difficile fare il pilota. Alex77
    di pipillo -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti