MotoGP

prima giornata

Test Valencia. Rossi decimo, primo Lorenzo poi Stoner. I commenti dal box

Lorenzo il più veloce, seguito da Stoner, velocissimo con la Honda. Valentino è decimo, concentrato a conoscere la sua nuova Ducati GP11| G. Zamagni, Valencia

rossi ducati 13


Valentino Rossi prova la Ducati. 2° giorno di test a Valencia

Ultimo aggiornamento

VALENCIA – Non ci sono sorprese in questa prima giornata di test del 2011, perlomeno per me: è andata esattamente come me l’aspettavo. Se proprio devo indicare una cosa inaspettata, allora dico che alla vigilia avevo pronosticato Casey Stoner davanti a tutti al termine della prima giornata. Invece Stoner è “solo” secondo, ma il distacco, quello sì, è un po’ troppo elevato da Jorge Lorenzo, che ha rifilato all’australiano 763 millesimi, girando in 1’32”012, un decimo più forte rispetto alle qualifiche del GP di Valencia, nonostante condizioni della pista non ideali. Lorenzo, così come il compagno di squadra Ben Spies, terzo, aveva nel box due moto differenti, entrambe con motore evoluzione, ma con ciclistiche un po’ differenti, in particolare nelle sospensioni.
“Proprio le nuove sospensioni – è l’analisi dello spagnolo – mi hanno permesso di fare un buon passo in avanti, mentre telaio e motore non rappresentano un grosso miglioramento. Stoner è stato molto veloce, considerando che è al debutto sulla Honda, e anche Pedrosa non è andato male. Valentino ha fatto un grande cambiamento: adesso è indietro, ma migliorerà rapidamente”.

In Casa Honda sono stati utilizzati un telaio e un forcellone differente, senza grandissimi benefici, mentre Marco Simoncelli ha iniziato a prendere contatto con la nuova struttura, che conferma che Marco è sempre più un pilota ufficiale: nel 2011, dentro al box ci saranno due telemetrici e un nuovo tecnico della Honda, con la supervisione di un responsabile della HRC. Ma è chiaro - e queste prime prove lo confermano – che il pilota di punta sarà Stoner, apparso decisamente gasato e motivato.
“Le sensazioni sono eccellenti – dice soddisfatto – è stata una giornata di prove molto positiva. Oggi, di fatto, abbiamo lavorato solo sulla posizione di guida, utilizzando solamente la RC212V in versione 2010. Il potenziale di questa moto sembra molto grande ed è questo che mi rende più soddisfatto, mentre la sorpresa più grande è la dolcezza del motore: davvero incredibile! (Esattamente l’opposto di quello che pensano tutti gli altri piloti Honda, che hanno sempre indicato nell’erogazione troppo brusca uno dei grandi problemi del quattro cilindri, nda)”.

Il decimo posto di Valentino Rossi rispetta le mie aspettative, anche se il distacco è un po’ troppo elevato. Ma come spiegherà bene l’ingegnere Filippo Preziosi, il compito di Valentino oggi non era fare il primato della pista, quanto fare un lavoro lungo e difficile di selezione: per il momento, il lavoro sta procedendo in maniera corretta. Rossi ha finito a un decimo da Nicky Hayden e precede di un altro decimo Randy De Puniet che mi aspettavo più veloce di Loris Capirossi, per la verità piuttosto attardato.
L’ultima considerazione è sul valore tecnico della Moto2: Cal Crutchlow, di fatto al debutto in MotoGP, ha girato sette decimi più forte del campione del mondo della Moto2 Toni Elias, che pure nel 2009 guidava una Honda RC212V. L’ennesima conferma, purtroppo, che la categoria che sostituisce la 250 non è affatto formativa.

I commenti dentro il box Ducati

VALENCIA – C’è eccitazione dentro e fuori al box Ducati ed è questo l’aspetto che viene più sottolineato da chi sta più o meno vicino a Valentino Rossi. A cominciare da papà Graziano, arrivato appositamente in mattinata per seguire il debutto sulla “rossa”.
“E’ andata molto bene – racconta Rossi senior -, Valentino e la Ducati cominciano a conoscersi. Per i tempi sul giro ci vorrà un po’ di lavoro, ma i presupposti sono positivi. Una moto, quella con il motore Big Bang, è più facile, l’altra, con lo screamer, ha un suono incredibile e meraviglioso, ma va domata. La prima impressione è quella di un motore molto potente, ma, naturalmente, siamo solo all’inizio. E’ chiaro che, ogni tanto, il cronometro veniva guardato, ma in questo momento è poco importante. Valentino ha una grande motivazione e siamo partiti con il piede giusto: non è una sfida facile, ma ci sono buone premesse e l’atmosfera dentro al box è davvero positiva. Burgess lavora sulla Ducati come sulla Yamaha: bisogna solo mettere a punto il modo di dialogare perché, a volte, Valentino si ritrovava a parlare in inglese con un ingegnere italiano di Bologna…”.
Alessio Salucci, detto Uccio, riporta le sensazioni di Valentino. “La moto gli è piaciuta, anche se effettuare le modifiche richiede tempi più lunghi rispetto al passato. L’atmosfera dentro al box è davvero speciale e tutti hanno una grande voglia di assecondare Vale, a cominciare, naturalmente, da Preziosi”.
Filippo Preziosi è l’ultimo a parlare, ma, naturalmente, è anche quello più preciso nei giudizi.
“Quando è tornato ai box dopo la prima uscita, il cuore mi batteva a mille: è stato emozionante sentire le sue prime valutazioni. Poi, mi sono buttato sul computer a vedere i dati. E’ stupefacente il modo che ha Valentino di descrivere quello che succede sulla moto, la sua calma, la sua attitudine ad analizzare a 360° tutti gli aspetti positivi e negativi della moto. Sinceramente, non me lo aspettavo così. Oggi ha lavorato principalmente sulla GP11 con il motore Big Bang, facendo una sola uscita (5 giri in totale, nda) con la GP11 Screamer, della quale, come ci aspettavamo, ha detto che ha più potenza, ma è meno gestibile. Come set up, siamo partiti da quello utilizzato da Stoner domenica in gara, adattato naturalmente alle misure fisiche di Rossi. Oggi era soprattutto importante far capire a Jeremy Burgess e a Valentino quali sono le reazioni della GP11 alle modifiche: sono molto soddisfatto delle loro valutazioni in questo senso, anche secondo loro la nostra è una moto “normale”. Rossi non ha fatto una sintesi del tipo: “siamo lontani”, ma una serie di commenti sulle caratteristiche positive e negative della Ducati. Il lavoro che gli abbiamo richiesto oggi, non favoriva il tempo sul giro e non sono quindi preoccupato del distacco (1”8, nda) da Lorenzo. Certo, non è che uno fa apposto ad andare piano, ma ci siamo concentrati su altri aspetti. Dentro al box c’è grandissima euforia, ma è normale che sia così: in fondo è come quando esci la prima volta con una ragazza…”.
L’ultima considerazione su Casey Stoner.
“Sinceramente – ride – mi sarei aspettato di vederlo davanti a tutti e domenica, dopo la gara, gli avevo detto che oggi sarebbe stato primo. In realtà è andato fortissimo ed è stato battuto solo da Lorenzo, che non ha cambiato la moto. Ma per me, non è certo una sorpresa”.


Ore 16

VALENCIA – Alle 15.30, il più veloce è Jorge Lorenzo in 1’32”511 (1’32”130 il tempo in qualifica di sabato), che al box ha due moto con il numero uno sulla carenatura: per il momento, Jorge gira solo con la moto in versione 2010.
C’è il sole, ma anche un vento fastidioso: più o meno tutti girano con la dura anteriore e la morbida al posteriore. Al secondo posto Ben Spies in 1’32”878 (1’32”566 in qualifica) e al terzo Casey Stoner in 1’33”261 (1’31”799).
L’australiano, sistemato in un altro box rispetto ai piloti HRC 2010, gira con una piacevole carenatura bianca con l’adesivo di un canguro e il suo numero 27. A vederlo girare in pista, il suo stile è una via di mezzo tra quello di Pedrosa, decisamente più rapido a rialzare la moto, e di Dovizioso, che invece sta piegato più a lungo. Stoner va già velocissimo (non è una sorpresa), ma la sua Honda è apparentemente molto più stabile della Ducati.
Al quarto posto Dani Pedrosa in 1’33”336 (1’32”603), quindi Marco Simoncelli, Andrea Dovizioso e Colin Edwards.
Valentino Rossi è ottavo in 1’33”882 (1’32”330 sabato con la Yamaha M1): dal vivo, non c’è una grande differenza con lo stile di guida Yamaha. Rossi sembra già bello aggressivo e sempre pulito, con una GP11 più stabile del passato, forse perché i tempi sono ancora alti.
Per il resto, va detto che al momento Randy De Puniet è più veloce e più bello da vedere in sella di Loris Capirossi (1’34”142 per il francese, 1’35”243 per l’italiano), mentre i debuttanti,o comunque i piloti al ritorno in MotoGP, come Toni Elias, stanno naturalmente prendendo le misure alle moto.


Ore 13

VALENCIA – C’è il sole, la temperatura comincia a scaldarsi, quasi tutti i piloti scendono in pista. Dopo la seconda uscita di Valentino Rossi, ecco i primi commenti di chi gli sta vicino.
Filippo Preziosi, direttore tecnico Ducati: "E’ stata una grandissima emozione sentire le sue prime valutazioni. Poi, mi sono buttato al computer a vedere i dati: sono soddisfatto!".
Alessio Salucci, detto Uccio, amico di Valentino: "Si vive l’aria del debutto alla Ferrari. La prima impressione di Vale è stata che la Ducati ha un bel motore, spinge, ha una bella erogazione , con qualche problemino a centro curva. La prima impressione è quella buona, giusta".
Alberto Tebaldi, detto Albi, amico e braccio destro di Valentino: "Noi tutti siamo entusiasti e lo ringraziamo, perché, ancora una volta, ha alzato il livello della sfida, non solo sportivo. Ieri sera era felice, dentro al box si respira una bell’aria. E’ rimasto impressionato dal motore e non vede l’ora di provare la versione Screamer, che secondo il Batta (Franco Battaini, il collaudatore, nda) spinge ancora di più".


12.30

VALENCIA – Sono le 12.20 quando Valentino Rossi, con una splendida tuta giallo-nera e un casco in tinta con un punto di domanda ben evidente sulla parte superiore – quasi a dire: che moto troverò? – sale sulla GP11 con il motore Big Bang e il 46 giallo sulla carenatura.
Le tribune sopra il box sono piene di appassionati, come se fosse un venerdì di GP e non un martedì di test, davanti al box centinaia di persone.
Vale sale, mette la prima e cala il silenzio: l’emozione è palpabile. C’è il sole, la pista è apparentemente asciutta, anche se, naturalmente, le condizioni sono tutt’altro che perfette.
E’ previsto che Rossi rimanga in pista per un paio di giri, al massimo tre, invece Valentino ne mette insieme dieci.
Questi i tempi:
1. 1’56”783
2. 1’50”276
3. 1’44”773
4. 1’41”811
5. 1’41”008
6. 1’39”370
7. 1’38”411
8. 1’37”784
9. 1’37”329
10. 1’46”453 (box)

Quando rientra al box, immediatamente Valentino viene avvicinato da Jeremy Burgess e Filippo Preziosi, poi arriva lì’amico Uccio, Matteo Flamigni (il telemetrico) e via via tutti gli altri.
Nel box c’è un’atmosfera intensa, quasi magica. Si abbassa la saracinesca, Rossi e i suoi uomini rimangono soli.
Fuori, si avverte l’emozione.


Ore 12

VALENCIA – Il sole è durato pochi minuti, poi sul circuito di Valencia è tornato il freddo. Tutti i piloti sono ai box, ma in borghese. C’è anche naturalmente Valentino Rossi, entrato alle 10.50 dentro alla sua nuova casa.
Fuori dal box, nella pit lane, ci sono centinaia di fotografi, ma anche colleghi, uomini Yamaha, ingegneri della Honda, giornalisti, appassionati.
Alle 11.45 si apre la saracinesca del box di Rossi e alle 11.47 Franco Battaini, tester Ducati, sale in sella alla moto completamente nera, senza numero, e fa due giri. Valentino, intanto, parla fitto con Filippo Preziosi, al suo fianco l’altra Ducati nera, ma con il numero 46 giallo.
La pista comincia ad asciugarsi, ma è ancora in condizioni critiche.
Attorno a mezzogiorno Valentino lascia il box e si dirige nel camion retrostante: è andato a infilarsi la tuta.
Alle 12 e 20 è iniziata la sua avventura in sella alla Ducati. Rossi ha acceso il motore della sua Desmosedici ed è entrato in pista.

Ore 10

VALENCIA – Lo ammetto, sono emozionato: Valentino Rossi sulla Ducati è qualcosa di straordinario per un appassionato di moto italiano. Non mi voglio perdere nemmeno un minuto di questa giornata speciale, così arrivo in circuito attorno alle 8.30: c’è un arcobaleno meraviglioso, ma anche una pioggerellina fastidiosa.
La pista sarà aperta per le prove dalle 10 alle 17, ma, al momento, l’asfalto è completamente bagnato e, difficilmente, qualcuno uscirà immediatamente dai box.
Ieri pomeriggio c’è stato il primo contatto ufficiale tra Valentino e la GP10: il nove volte campione del mondo è stato circa quattro ore al box a sistemare pedane e manubri e a prendere confidenza con la nuova moto, oltre che ad attaccare i suoi adesivi, rito imprescindibile per Rossi. Come ha spiegato ieri l’ingegnere Filippo Preziosi, Vale avrà a disposizione tre Ducati: una GP10 simile a quella utilizzata domenica da Stoner, e due GP11, una con motore big bang evoluto e l’altra con lo screamer.

Per quanto riguarda gli altri, nel box Yamaha Jorge Lorenzo e Ben Spies avranno una M1 in configurazione gara Valencia e una M1 evoluzione, leggermente modificata nel motore e nella ciclistica.
La Honda, finalmente, ha annunciato ufficialmente il rinnovo del contratto con la Repsol per altri due anni e nel 2011 avrà tre moto ufficiali al box. Tanti i pezzi da provare: un telaio completamente nuovo ed evoluzioni di motore: Stoner avrà a disposizione una RC212V 2010 con le specifiche di Pedrosa e un prototipo 2011.
La Suzuki ha purtroppo confermato quanto si sapeva già da tempo: nel 2011 schiererà una sola moto per Alvaro Bautista.
Mentre scrivo, comincia a splendere il sole. Corro ai box a vedere moto e piloti.
A più tardi.


I Test di Valencia in diretta TV

Martedì 9 e mercoledì 10 novembre i piloti della MotoGP saranno impegnati sulla pista di Valencia per i  Test ufficiali di fine stagione.
In occasione di questi test, martedì 9 novembre dalle ore 10:20 alle 12:20 per la prima volta nella storia della MotoGP i test ufficiali saranno trasmessi in diretta dalle maggiori emittenti televisive internazionali (ITALIA 1, BBC, SPORT1 GERMANY, VIA SAT SWEDEN, VIA SAT NORWEN, SPORT TV PORTUGAL, E TVE SPAIN).

Fonte Foto: Video Mediaset



 

Sono stati inseriti 64

Commenti

. Commenta
  • 1. meda.....

    va bene il patos del telecronista, ma ti ho appena sentito su italia uno alle 12:20.... sembrava che la stavi guidando tu..prova a riascoltarti e dimmi che non è vero.... non eccedere nella telecronaca, finisci per togliere troppo il sound desmosedici e l'atmosfera della situazione.
    mixsil01 -
  • 2. Meteo

    Oggi pomeriggio dalle 13 ci sarà il sole!!
    max6707 -
  • 3. E gli altri??

    Che tempi fa stoner, e spiesssssss
    max6707 -
  • 4. Non c'è solo Vale

    Ma parlate anche un po degli altri non c' è solo Vale che sta facendo i test!!!!!
    DesmodaniS4 -
  • 5.

    meda....senti ma....no fa nulla! almeno facce sentì lo screamer dopo!
    spk -
  • 6. Quanto Vale...

    Diretta TV , Meda che impazzisce , il paddoc tutto intero (piloti compresi ) a guardarlo sui maxi schermi come in trance , il sito mediaset che dovrebbe trasmettere in streaming intasato , Preziosi e Burgess con gli occhi che scintillano , Brivio che viaggia in tecnologia stealth che sembra invisibile ed un ragazzo fortissimo con il numero 1 sulla carena e che non si fila già più nessuno come se fosse stato campione del mondo solo per un giorno..............Idolatrato da molti , odiato da qualcuno , ammirato da tutti .... che piaccia o no LUI è il motomondiale e ci conviene tenercelo stretto perchè se no col cavolo che ci farebbero vedere tutto 'sto motociclismo..... avremmo solo calcio.... grazie Vale.
    Gian6601 -
  • 7. se son rose...

    Come sempre si fa un gran chiacchierare vedremo a marzo. Si parlava di Stoner come l'antivale ..poi dopo un mondiale zero Vedremo Lorenzo.
    paolo.paolo581 -
  • 8. I soliti

    bastian contrari per partito preso, pronti li a puntare il dito, è un pò antipatico sto tiro strumentale al giornalista. Ci sono anche gli altri piloti, e ci sono nella misura della loro fama, vedrete che se Lorenzo farà quello che ha fatto VALE o di più, avrà onori e gloria. Il motoclista, il giornalista motociclista, non disdegna imprese e risultati. Questi interventi mi sanno solo di dente avvelenato , tifoseria contro ROSSI, non a caso questo lo possono fare solo dei completi incompetenti. Di fronte al box ci sono tutti , amici e nemici di gara, squadre e tecnici , piloti. Vorrà dire qualcosa o voi solo avete capito cos'è e com'è il motoclismo?
    piega996 -
  • 9. SECONDO i

    Bastian contrari.... qual'era la novità più rilevante di oggi , improntata al futuro a Valencia? Rossi che cambia casacca e prova una cosa nuova o Lorenzo che ha vinto un Mondiale ieri e rimane nella stessa squadra? Poi se lui fa ombra non sarà mica colpa sua, o dei giornalisti, forse è quello che ha costruito , la sua storia , fatta di risultati e di successi. E' automatico.
    piega996 -
  • 10. Rossi è Rossi

    Concordo con piega996, dov'erano tutti? fotografi e giornalisti? Davanti al box ducati, gli altri piloti vengono dopo.
    luker4985 -
  • 11. il sogno

    lo hanno sognato tutti e finalmente si è avverato moto italiana vincente con il pilota italiano piu vincente buon motogp 11 a tutti
    piero8101 -
  • 12. test privati,oppure???

    Io purtroppo lavorando (con le moto,poi...)non ho potuto vedere i test....ma mi sto chiedendo...??dove sono gli altri??i tempi?le impressioni di Stoner,Spies...corre solo Valentino??Mi piacerebbe,da motociclista sapere le impressioni degli altri...vabbe' e' italiano,moto italiana,ma gia' un altro ha fatto cosi',e ci ha regalato un mondiale e si e no che si e' saputo anche se ha fatto un impresa ...Bei tempi quelli di Doohan,Rainey,schwantz.....meno appariscente il mondiale a quei tempi,ma VERO!!!!!
    muscoletto6934 -
  • 13. Invece questo è finto.

    Le moto sono di cartone, le gambe rotte immaginazione, le sportellate delle meline, e tutti i meccanici TOP, gli ingegneri TOP delle comparse. Ti sei accorto che in campo c'è un pilota d'altri tempi, che corre alla maniera d'altri tempi, e non dico il NOME, che c'è uno Spies secondo me uno con la testa alla Kenny Roberts? E Capirossi che non è proprio giovane ma corre con il CUORE malgrado i risultati. Lo spettacolo ancora c'è i campioni pure.
    piega996 -
  • 14. meda è un grande

    meda è un grande proprio perchè riesce ancora a emozinarsi e a trasmettere le sue emozioni. a me a dire il vero mancano le sue vecchie telecronache in cui urlava, saltava e diceva al pilota cosa fare (vedasi l'ultimo giro di philip island del 2004 o 2005 rossi-gibernau). Sta di fatto che la moto è emozione e anche il cronista deve trasmetterla. Anche oggi la telecronaca di quando rossi è salito in sella è stata a dir poco stupenda! GRAZIE MEDA E GRAZIE LORIS!
    Andrea.Torricelli -
  • 15. Un'altra storia.....

    Adesso inizia un'altra era..e mio malgrado tiferò Rossi, non con lo stesso entusiasmo di Meda e Cereghini i quali non si sono accorti con che facilità Lorenzo ( al quale non tifo neanche) lo ha superato..? Ma quella è già storia vecchia. ...CMQ Forza Ducati e un in bocca al lupo a Casey che ci ha regalato un titolo a cui nessuno credeva ed è grazie a lui se Valentino è approdato alla Ducati. VIVA il SOGNO ROSSO
    fabiofirestorm -
  • 16. Precisazione..

    VERO...spettacolo c'e' ancora....il problema e' che sembra lo faccia soltanto uno....io vorrei sapere anche gli altri!!dicevo di Stoner e Spies perche' provano moto NUOVE (anche la M1 ufficiale e' una nuova...non e' tech 3...) Bei tempi anni 90....si parlavi di tutti!!
    muscoletto6934 -
  • 17. MIO MALGRADO

    tiferò ROSSI....dico ma che discorsi sono? Ma chi te lo fa fare? Non faresti meglio a seguire e basta?
    piega996 -
  • 18. Ottavo tempo...

    Solo ottavo tempo per il dottore, mentre Stoner 3 con moto nuova anche per lui...cari rossisti c'è poco da gioire
    prinz3882 -
  • 19. muscoletto...

    caro muscoletto condivido in pieno il tuo commento! un binomio tutto italiano ha già vinto quest'anno scrivendo una pagina importante del motociclismo italiano nel mondo ma qualcuno non si è degnato neanche di accennarlo! e poi sembra che la Ducati sia arrivata alla motogp solo oggi...neanche quando ha vinto il mondiale è stata cosi "osannata"...se si tifa l'italia motoristica lo si deve fare sempre e con chiunque. ci vuole un pò più di obbiettività, soprattutto da chi usa i media per farci vivere questo sport.
    fiora01 -
  • 20. Prinz

    come la fai facile....già hai capito tutto. ma il problema tuo è solo uno...cavalcare la prima notizia al volo per sparare sul tuo solito. Da queste prove caro Prinz non si può dire proprio niente. Stoner non mi ha meravigliato, sa solo dare gas a manetta e senza studiare. I tempi rilevanti sono semmai solo quelli di Lorenzo e Spies. Rossi passeggia.
    piega996 -
  • 21. muscoletto

    Sicuramente hai ragione e con te anche fiora, ma se non ricordo male nel 90 il motomondiale era uno sport di 3° o 4° livello e dovevi dare la caccia alle cronache (come ancora in parte accade per le sbk). Dimentichiamo inoltre che se non ci fosse stata la prova di Rossi in Ducati oggi non avremmo visto un bel niente, come gli anni scorsi peraltro, con buona pace degli anti Rossi.
    pacco999 -
  • 22. una potenza.....

    sarà un'impressione ma spies era un cavallo di super razza in sbk e continuerà ad esserlo anche in motogp...farà mangiare la polvere a tanti...è un ghiacciolo dentro,tanto manico ed emozioni zero...in assoluto il mio preferito....oggi 2° al suo primo anno di motogp con la moto ufficiale...la classe non è acqua....fantastico a dr poco....su meda stendo un velo pietoso visto che abbasso il volume, è di parte in una maniera nauseante... Alessia695
    VampirellaRossa -
  • 23. @piega

    Caro piega, faresti meglio a rimanere in traiettoria! Perchè la figura dell'incompetente la stai facendo tu. Qui non si tratta d'offendere nessuno, semplicemente di vedere le cose con il giusto angolo di piega. Ero a casa e ho seguito la diretta su italia1, a parte le due ore di niente dalle 10 e 30 fino alle 12 e 20 (già questo dovrebbe far riflettere sul popò di paccottaglia che han fatto diventare la classe regina) al momento che Rossi è salito sulla Ducati, ebbene mi sono vergognato per meda, ha iniziato a urlare come davvero, fuori luogo.. Io non sono ne contro Rossi ne a favore. Ma certamente non sopporto gli isterismi, gli sfottò e i cori da curva sud o da curva nord. Questo non è il calcio, il motociclismo è ben altro. é rispetto cmq per gli avversari, rispetto per chiunque sale in sella e mette in gioco la propria vita, anche se sappiamo bene che poi il gioco non ti rispetta quando un pilota nessuno la propria vita la perde.
    albertONE6451 -
  • 24. Come volevasi dimostare

    Vedere Rossi in Ducati devo ammettere é stato veramente emozionante Una nuova sfida con la moto che tutta Italia voleva mettergli sotto le chiappe veramente un bel momento di sport,peccato che sia stato rovinanto dal delirio di Meda e da un totale disinteressamento per tutti gli altri piloti...per non parlare delle fregnacce a scatola chiusa e pronostici su campionati che ancora non si sono corsi e sentenze sui piloti..un bel silenzio non fu mai scritto.
    HOPPER79 -
  • 25. Dal pompone..

    ..al pompato. A parte le battute, ogni commento sui tempi di chiunque mi sembra un pochino azzardato.
    albertONE6451 -
  • 26. Si è così...

    Amo troppo il motociclismo Italiano...e MIO MALGRADO tiferò Rossi caro Piega, se non mi piacesse Prandelli tiferei comunque Italia agli europei...Questo è il concetto. E comunq in bocca al lupo al pesarese! e Forza Ducati, Guzzi (che ho nel cuore), Aprilia ecc....
    fabiofirestorm -
  • 27. ciao pacco

    io il motociclismo l'ho sempre seguito dai tempi di lucchinelli, uncini ecc...sia in tv che in pista dove ancora era umanamente possibile andare a vedere le gare mentre oggi ci vuole mezzo stipendio per seguire due giorni la moto gp al mugello!! in parte hai ragione ma cosi come è apparsa oggi sembra che sia stato fatto uno special dedicato solo a rossi e non un programma sportivo per i tanti appassionati di motociclismo! va dato merito a rossi di aver fatto tanto per il motociclismo ma si rischia di esagerare (e lo dico soprattutto ai tifosi di rossi) per tutto quello che è stato costruito su rossi personaggio mediatico oltre che pilota...se rossi domani decidesse di chiudere con le gare tutto crollerebbe e mi dici su quali specchi si arrampicherebbero i vari meda cereghini reggiani e company? se però fosse stato dato il giusto interesse anche al resto del circus mondiale forse un domani si continuerebbe a vedere il nostro sport preferito cono senza rossi...
    fiora01 -
  • 28. Accoppiata pilota e moto italiani..

    Scusatemi....non è per vis polemica ma parlate di mondiale finalmente vinto da un pilota Italiano su moto Italiana riferendovi a Biaggi ed Aprilia come se fosse la prima volta che una Aprilia vince un mondiale con un pilota Italiano .....ma tutti i mondiali 125 e 250 vinti da Biaggi , Capirossi , Rossi , Melandri , Poggiali , Simoncelli (per citarne alcuni ) non erano titoli mondiali di prestigio almeno uguale a quello SBK ? !!! E' naturale che un eventuale titolo Moto GP sarebbe il titolo dei titoli perchè la Moto GP sarà anche meno spettacolare rispetto alla SBK ma i piloti migliori si trovano li , tant' è che tutti quelli che vincono in SBK provano ad approdare in moto GP con alterne fortune e a tutt' oggi l' unico pilota proveniente dalla SBK che ha vinto un mondiale in Moto GP è Haiden che non lo rivincerà più a meno di trovarsi nel mezzo di una stagione in cui almeno 6 piloti più forti di lui saltano tre quarti di stagione. Per contro abbiamo visto piloti provenienti dal motomondiale dettare i ritmi della SBK (pensate semplicemente ad un Chili come in SBK era competitivo)...La SBK è bellissima e nobilissima ma non annovera tra i suoi top rider un solo pilota in grado di impensierire i fantastici 4 che presto saranno 6 o 7..
    Gian6601 -
  • 29. .....è davvero emozionante....!

    .....non avrei mai pensato di mettere l'odiato n. 46 sulla mia rossa, ma se continua così lo farò quanto prima. W l'Italiaaaaa.......!!!
    Lupus13 -
  • 30. piloti italiani...

    Be' Max e' stato il primo a vincere con aprilia e ancora vince....e poi,prima volta della storia sbk un mondiale!!non e' una favola??e poi se non ricordo male, SPIES viene dalla sbk,e gia' quest'anno si e' affacciato nei primi 3 senza conoscere alcune pista,quindi per l'anno prossimo.....Cmq Biaggi se avesse avuto piu' fortuna(e ce ne' ha avuta poca!!) e fosse stato un po' piu' "politico" nelle dichiarazioni (anche se a me piace cosi', dice le cose in faccia a tutti!)sarebbe stato ancora un avversario tosto in motogp.....
    muscoletto6934 -
  • 31. ....Lorenzo primo...???

    ....ma non è questa la notizia.....! La vera notizia è che si è bloccato il web per il numero di contatti dal mondo che volevano vedere Rossi sulla Ducati....questa è la notizia....!
    Lupus13 -
  • 32. Inutile commentare

    Ciao a tutti! Come sempre se c'è di mezzo Rossi nn si può parlare obiettivamente, e sembra che 1 prova di Rossi su un'altra moto abbia annullato tutto... Ma il "mondialito" che doveva nascere una volta ritornato Rossi chi l'ha vinto? Siete bravissimi a insabbiare tutto quello che va "contro" rossi. è ovvio che la novità attira di più della normalità (lorenzo davanti a tutti). X quanto riguarda i tifosi di Rossi, come mai la motoGp è vista prevalentemente in Italia e in spagna? Forse xkè all'estero sono stufi di vedere SOLO Valentino Rossi....
    Musicnick -
  • 33. Rossi??

    fenomeno, la verità piano piano viene a galla!!!
    max6707 -
  • 34. E per i soliti anti-Rossi... Alka Seltzer!!!

    Fa benissimo contro l'acidità di stomaco, ragazzi, anche quella cronica. Perchè c'è poco da fare: continuerete a masticare amaro. Come dice luker 4985... Rossi è Rossi, alla facciazza vostra ;-)
    bornfree65 -
  • 35. Albertone

    non capisco gran parte del tuo discorso, se non il fatto che mi accusi di essere tifoso. Aborro questo termine e rispondo a tutti gli incompetenti tifosi in questo modo proprio perchè non amo i tifosi di qualsiasi genere figuriamoci nel motociclismo. Rossi non ha bisogno di avvocati difensori è già tutto scritto negli annali e nella storia motociclistica anche se si ritira domani. Da qui l'interesse esagerato (forse) dei media per questo evento, ti ricordo che accadde la stessa cosa quando andò in YAMAHA. Qui i veri tifosi ciechi e incompetenti sono solo quelli che scrivono in articoli in cui si parla ddi Rossi , sparandogli contro appena si palesa un argomento a loro favore, contro i giornalisti che ne scrivono e contro i simpatizzanti. Credo chi chi inmoto ci va e sul serio, non al bar non può fare a meno di ammirare ROSSI, proprio perchè intuisce e inizia a capire che cosa ci vuole in qualità per raggiungerli, li il manico ce l'hanno tutti dal primo all'ultimo, forse anche nella gente comune che non ha avuto successo c'è qualche manico all'altezza, ma è il cervello che gira a mille mila giri rispetto a Uno Stoner o a un paventato ammazza Rossi qualsiasi. Hanno gia preso quei tempi per sputare sentenze, valgono poco oggi. Ce n'è solo uno che vedo rilevante ,il tempo di Spies e quel tempo lo sai cosa dice? Che Lorenzo ha già le sue rogne da grattare e ce l'ha il muro affianco. Se Meda grida, o non vi piace , sono gusti. Ma ROSSI un Motociclista non lo può discutere se è motociclista. Motociclista con la M maiuscola perchè di parvenue era piena anche l'EICMA e temo che la maggioranza di questi che scrivono qui siano di tal livello.
    piega996 -
  • 36. Albertone

    Ho letto i tuoi precedenti interventi un pò in giro, ma l'ho fatto dopo che ti ho risposto , non capiterà più.
    piega996 -
  • 37. Referendum......... via Meda dalla tv

    Se non ci mettono lo zampino..Spies campione del mondo
    w enduro -
  • 38. Gia fabiofirestorm

    Hai spiegato bene, ho capito. Mentalità e modi prettamente da tifoso di calcio. guarda il calcio e tifa
    piega996 -
  • 39. Per Gian6601....

    I mondiali 125 e 250 valgono chiaramente decisamente molto meno di un mondiale SBK con il livello che ha raggiunto oggi, senza alcun dubbio. Tu dici "La SBK è bellissima e nobilissima ma non annovera tra i suoi top rider un solo pilota in grado di impensierire i fantastici 4". Sei sicuro ? Bè, basta aspettare qualche mese, poi vediamo se Ben Spies ( il primo pilota di derivazione SBK dai tempi di Rainey-Schwantz-Doohan ad avere una opportunità e una moto ufficiale e competitiva) non impensierirà mai i fantastici 4.
    Mansell01 -
  • 40. decimo tempo

    domani il ragazzo deve poi fare i tempi, perche' guareschi lo ha gia' detto ,tra' i denti,"oggi non siamo andati tanto forte"...poi chissa', l' anno prox vincera'.....
    urr71 -
  • 41. Fantastico!!!!!!!!

    Per il mondiale 2011 il pilota più tosto sarà Ben Spies!!!!!!!!!!!!!
    ettore_6 -
  • 42. Avra' bucato?

    Con non estimatore di Rossi, mi auguro che per la prima volta in carriera faccia un bel buco nell'acqua. Proprio non lo sopporto il suo muso !
    Bobo200907 -
  • 43. tifo, ma con giudizio

    Rossi è un campione e non si discute. Spero solo che il prossimo anno l'entusiasmo per l'abbinata Rossi-Ducati non tolga a telecronisti e giornalisti il giusto distacco e la lucidità per raccontarci e farci assaporare al meglio anche le performance di tutti gli altri.
    Andrea20082008200809 -
  • 44. follia da stadio

    Io fossi in Rossi vedendo tutta questa euforia ai limiti della follia me ne andrei a gnocca alla domenica!! Poi quando si è ritornati un pò alla realtà e alla normalità, con la Ducati ci vincerei anche un campionato. La cosa bella è che il prox campionato vedremo cose nuove , il cambio di piloti nelle varie marche a mio avviso darà non poca adrenalina in più. Come sempre vincerà il migliore lamps
    aguzzino -
  • 45. Su Spiess...

    sono sicuro che arriverà ad essere costantemente con i primi. E' un dato di fatto , però , che i piloti più forti del momento sono tutti ex campioni del mondo o quasi (vedi Stoner e Dovizioso ) della 250. Se un mondiale 250 vale più o meno di un mondiale SBK bisognerebbe chiederlo a Biaggi , è l' unico che può dircelo con certezza..
    Gian6601 -
  • 46. MA LA PIANTATE.!!

    Ma dico io ..c'e' ancora gente che mette in discussione ROSSI. 9 mondiali non dicono niente?....ieri Rossi non e' stato il piu' veloce ,e con questo?? ...la parola TEST non vuol dire GARA..... L'anno prossimo sara' un gran campionato ! ...
    linusdromico01 -
  • 47. Una cosa è certa

    Sarà un mondiale fantastico. Sinceramente Rossi per il primo giorno ha un pò deluso anche se vuol dire poco un solo giorno di test. Fatto sta che anche Stoner ha cambiato moto e sta andando fortissimo. Vedremo oggi come andrà... non vedo l'ora che inizi il nuovo campionato
    Rocky25 -
  • 48. Ragazzi...

    Passare dalla Ducati alla Honda è un lusso...scendere dal Toro e sedersi su un Pony, come dice Preziosi mi aspettavo Stoner davanti a tutti.. Provate a scendere da una moto che guidate da 7 anni, salire su una ducati e nn poter fare regolazioni di ciclistica ma lavorare solo sul motore...Altro che un 1"8...chiunque pagherebbe 8 secondi... Guardate la progressione dal 56 alto del 1 giro...fa paura...6 decimi tolti ogni giro...sembrava un rolex... Dopo 9 mondiali ancora questi dubbi...siamo proprio italiani ignoranti, la storia non ci insegna mai nulla...QUESTA COPPIA FA PAURA...Non serve andare forte ora..Che lavorino con calma, con dedizione e passione...poi molti di voi si renderanno conto di che è Rossi e di quali fenomeni sono in Ducati!!!Prossimo anno sarà un delirio!!!!
    Alessandro200958 -
  • 49. In più

    Se Lorenzo continua con quest'andatura gli altri dovranno darsi veramente da fare per stargli dietro e batterlo a partire da Rossi e Stoner e di magnifici ora c'è ne ben più di 4 direi anche 5-6...
    Rocky25 -
  • 50. La verità...

    è che Rossi ha si 9 mondiali ma dal 2002 al 2006 li ha vinti senza aveersari, è come se ci fosse stato un buco di talenti, questo non vuol dire che Valentino non sia fortissimo ma un mondiale vinto come quello di Lorenzo ha molto valore perchè lo ha vinto battendo Rossi, Stoner, Pedrosa, Spies, tutti ex campioni del mondo e piloti di gran talento. Ditemi il mondiale vinto da Rossi nel 2002, o nel 2003, o nel 2004 o nel 2005 chi ha battuto? Che moto avevano i suoi avversari? Non dimentichiamoci che ha perso duelli con Gibernau, Barros e anche col giapponese Arada suo compagno di squadra (del quale nessuno o quasi ricorda neanche il nome). Se c'è un pò di obbiettività bisogna dire che Rossi è un punto di riferimento ma non per questo bisogna sminuire il talento di Lorenzo, Stoner etc...
    prinz3882 -
  • 51. per Andrea20082008200809

    Sottoscrivo le parole di Andrea...spero che ci sia un po' più di obiettività nel commentare le corse! I 9 titoli mondiali sono una realtà, ma mi è parso che negli ultimi tempi Rossi abbia perso quel filing degli anni migliori...ed è innegabile che la Ducati nelle ultime gare era una moto molto competitiva..Quindi attendiamo con trepidazione cosa farà, con la speranza che i vari Meda, Cereghini ecc..commentino il tutto senza faziosità dato che c'è gente che ama questo sport a prescindere da Rossi si o Rossi no.
    fabiofirestorm -
  • 52. fiora01

    Risposta più che saggia e veritiera. Pur essendo tifoso di Rossi sia pilota sia personaggio (lo sono diventato però dal 2007) condivido il tuo pensiero ma non credo che la "colpa" sia sua. Anche perchè i costi allucinanti (anche la sbk non scherza) per andare a vedere una gara sono un problema italiano così come gli elevati costi per un amatore che vuol fare una giornata in pista. Se non ricordo male però il boom mediatico è iniziato con Biaggi, anche se allora non era così esasperato. Temo comunque anche io un effetto "Tomba" a fine carriera di Vale
    pacco999 -
  • 53. TEST

    Non darei tanto conto ai risultati di Rossi in questi primissimi TEST, se non altro perchè sono i primi giri in sella a una moto per lui tutta da scoprire e capire.. Di sicuro credo che non farà risultati dalla seconda fila in poi, come credo che non vincerà il mondiale. Le novità su cui potremmo soffermarci sono STONER e SPIES. Su moto nuove (soprattutto STONER) con risultati da primato. Poi vabbè Lorenzo non è una novità, competitivo e lo sarà di sicuro per tutto il nuovo campionato. Se riuscirà a non montarsi la testa e se la sua moto non sarà inferiore alla concorrenza, vincerà il campionato. Sarà sicuramente un campionato battagliato, i miei 3 nomi sono Lorenzo Stoner Spies...
    R1 0201 -
  • 54. Caro Prinz

    Se fossi in te andrei a rinfrescarmi un po' la memoria su quanto accadde nel 2004, quando Rossi iniziò con la Yamaha (ricordi com'era messa la Yamaha l'anno precedente, vero? La prima si classificò settima con Checa, mentre Rossi vinse davanti a Gibernau, Biaggi, Capirossi, Hayden, tutti con le Honda) vincendo subito la prima gara e poi il mondiale davanti alle Honda di Gibernau (secondo a 47 punti...), Biaggi, Barros, e via dicendo. Che non erano propriamente delle pippe. E' vero che magari faticò un po' meno nel 2002, battendo Biaggi, Ukawa, Barros....Vorrei anche ricordare che Rossi partecipo' due volte alla mitica 8 Ore di Suzuka con la Honda VTR bicilindrica, cadendo il primo anno e vincendo alla grande l'anno seguente, ovvero il 2002, rifilando oltretutto 1" al giro al suo compagno Colin Edwards, che con quella moto (o comunque una simile) aveva appena vinto il Mondiale SBK. Ora, Valentino Rossi non ha certo bisogno di difensori d'ufficio, ma davvero non capisco i motivi per cui il valore di un Campione di questo livello - che non esito ad accomunare a due leggende del calibro di Mike Hailwood e Giacomo Agostini, senza il coraggio di stilare una mini-classifica - debba venire sempre sminuito, in particolare dai suoi stessi connazionali. Detto questo, Jorge Lorenzo è un pilota con i controfiocchi, attualmente senz'altro il più forte, e il mondiale l'ha vinto e basta. Anche se Rossi, pur saltando ben 4 gare, alla fine si è piazzato terzo...Saluti a tutti!
    Tanketto01 -
  • 55. @ prinz3882

    per forutna che ci sei te ad illuminarci. Infatti il mondiale di quest'ano (non anno) lo ha vinto perchè ha battuto tutti lui. Ma fammi il piacere!!! Rossi si è rotto alla quarta gara e ha saltato 4gp, Pedrosa si è autoinvestito, quando ha iniziato ad andare forte, Stoner si eliminava da solo dalle gare e Spies era al suo primo anno, dove non aveva una moto ufficiale e non aveva girato mai su alcune piste. Per fortuna che ci sono persone competenti che ci siutano a capire il motociclismo.
    CicoRR -
  • 56. A RIDAJE....

    Adesso viene fuori che Rossi non aveva rivali...negli anni scorsi... Vabbe'... Lo ribadisco Lorenzo e' un gran pilota e molto probabilmente piu' forte dei vari Pedrosa Stoner..., quest'anno probabilmente si, per motivazione e anche per merito... iL PROSSIMO ANNO...sia Rossi che Lorenzo avranno altrettanti piloti motivatissimi...tra i quali Spies!, Stoner,pedrosa, SIMONCELLI, che a parer mio meriterebbe una moto ufficiale.... Rossi..Non si fara' attendere spero che riesca ad isolarsi da tutto questo fermento mediatico e riesca a lavorare bene.. C'e' tanta carne al fuoco...l'anno prossimo credo che il mondiale si aggiudichera' all'ultima gara...
    linusdromico01 -
  • 57. Vi lamentate...

    Vi lamentate che si parla solo di rossi e commentate.Vi lamentate che gira piano e Preziosi ha detto che è rimasto impressionato dalla quantità di informazioni che ha dato il dottore in 10 giri. Lorenzo campione,Spies un'altranno vince,stoner velocissimo... Allora,Lorenzo gira come sabato,non vedo la novità.Se doveva provare cose nuove (visto che lui tira,evidentemente) sono state un buco nell'acqua perchè va uguale.Spies con la moto ufficiale ha fatto qualcosa meglio (c'era da aspettarselo) anche se non mi pare sia molto vicino al compagno di squadra.Stoner ha fatto 1 secondo in più di sabato,e lui il limite lo trova subito...io sarei preoccupato! Se l'avete capito Rossi sta testando motore,ciclistica e sta cercando la quadra.Va piano?Chissenefrega!!!!!!!! A me va già benissimo vedere un pilota italiano come lui su una Ducati...è già bello così.
    motard86' -
  • 58. L'equazione sempliciotta di Prinz

    se dovessero valere le tue analisi. Anche Lorenzo ha vinto facile perchè Rossi si è rotto, Stoner non era in forma e continuava a fare il Rolling Stoner. Pedrosa è mancato con botto finale. Dovizioso non può insidiare oltre la 4 posizione.. e via così... spero in futuro tu continuerai a scrivere qui , e senza cambiare nick, perchè io poi mi ricordo quello che stai scrivendo. Non fai prima a dire che ti sta profondamente sulle balle? Nella vita capita che uno che nemmno conosci ti stia profondamente antipatico. Ma quello diventa un tuo fatto personale, mica crititca o analisi di un pilota o dello sport motociclistico.
    piega996 -
  • 59. Ma nel 2009....

    non ha vinto il mondiale Valentino battendo Lorenzo , Stoner , Pedrosa , ecc. ecc. ? Forse ricordo male ..... Non è che ad ogni mondiale perso si azzera tutto se no anche Doohan a perso contro Criville , Roberts contro Lucchinelli ed Uncini , e così via....Pensate in formula uno Shumaker che quest' anno le ha prese sonoramente da Rosberg...che facciamo gli togliamo tutti i titoli vinti e gli azzeriamo la carriera ?( per inciso ho detestato ,sportivamente parlando ,Shumaker più di qualunque altro pilota , però ha segnato un epoca).
    Gian6601 -
  • 60.

    @ mansello1: ti vorrei ricordare che dopo i fantastici 3 (doohan, schwantz, rainey) ci sono stati altri piloti sbk che hanno avuto moto ufficiali..Bayliss (ducati) edwards (yamaha) hayden (honda)..Starla ancora a menare con le differenze delle due categorie è tedioso e improduttivo, i dati parlano chiaro..Bayliss grande manico in sbk ha vinto una sola gara in motogp da rientrante (capirossi con la stessa moto ha vinto più di lui); Edwards, gran manico in sbk, è stato pietoso e sempre secondo ai propri compagni di squadra..Hayden ha vinto un mondiale come lo ha vinto..La verità è che la sbk è più spettacolare perchè le moto sono più facili da portare al limite.. Ipiloti gp, al contrario, hanno fatto bene in sbk..a parte Biaggi, anche Checa
    luvionaccio -
  • 61.

    @ Prinz: ma cosa vai dicendo!? Mi pare che in questo blog, come altrove d'altra parte, la coperta e la memoria si accorcino di pari passo..ma siamo nell'italietta della dimenticanza..A parte che il compagno di squadra di Rossi di quell'anno non era Harada ma Ukawa (il che è una grossa differenza..) e poi hai dimenticato Biaggi che ha sempre avuto moto ufficiali o semitali e le ha sempre prese..Tant'è che per vincere qualcosa è dovuto andare in sbk..Dire che Barros era un pilotino solo perchè non ha vinto mondiali è da incompetenti (fra l'altro quando ebbe la moto ufficiale dalla honda vinse il suo mondialino con Rossi..)..Il brasiliano è stato compagno di squadra di schwantz ed è stato protagonista di gare memorabili (ma la memoria è corta..)..Ora i Biaggisti insorgeranno e i rossisti plaudiranno..ma io non sono tifoso dell'uno o dell'altro ma amo il motociclismo in toto e ne conosco la storia e mi da ai nervi che ognuno inventi una propria storia per tirare acqua al proprio mulino..Per amor del Vero!
    luvionaccio -
  • 62. x Luvinaccio

    Non so dove hai letto che io ho scritto che Barros etc erano dei pilotini, mai detto, ho detto che erano tutti piloti che non hanno mai vinto un mondiale, percui non mi pare fossere dei fenomeni e nonostante tutto come ricordi tu Barros riuscì a vincere il "mondialino" a parità di moto con Rossi e questo è un merito di Barros ma anche un demerito del dottore.
    prinz3882 -
  • 63. Il " secondo " secondo Meda

    Nelle prove dellultimo GP, Valentino ha accusato un " secondo " circa di distacco da Jorge. Un' inezia che però sarebbe diventata un abisso a parti invertite. Sto pensando che Meda sta a Rossi come Fede sta a Silvio. Un pò di obbiettività non guasterebbe sicuramente.
    stocle -
  • 64. nsu PRINZ anni 70

    Ai miei tempi la prinz era una auto che, specialmente se verde, portava sfiga se la incrociavi . Ricordo che a chi non piace Rossi ed il suo modo di andare in moto rode d'invidia e di conseguenza diventa verde; quindi: "prinz + verde" = tocchiamoci i maroni. Non sapendo come rifarsi i vari antiRossi continunano a scrivere cose senza o con poco senso senza voler guardare i fatti nella loro reale totalità. Lasciateli sfogare; qualsiasi cosa succederà in futuro Vale ha già dato 10 volte tanto, in termini di titoli e soprattutto di spettacolo, rispetto a quello che qualsiasi altro pilota non potrà mai dare. Faccio notare che chi ha piacere per i successi di Rossi durante un campionato gode molto di più degli altri; ma al mondo esistono anche i masochisti......lasciamo che continuino a farsi del male.....!!!!
    pacco999 -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti