MotoGP

test crt

Prima giornata di test CRT a Jerez

Si è chiusa la prima giornata di test privati sul circuito di Jerez. Numerose squadre CRT in pista per provare i settaggi e prendere confidenza con le nuove moto. In pista anche il collaudatore Battaini sulla Ducati GP12

battaini 02 original4

Si è chiusa la prima giornata di test privati in corso sul circuito di Jerez con numerose squadre CRT (Claiming Rule Team) impegnate nel lavoro di sviluppo dei prototipi con i quali debutteranno nella prossima campagna mondiale. Fra i piloti presenti, anche Danilo Petrucci, per la prima volta in sella al prototipo Ioda Racing.


La coppia del team Power Electronics Aspar Team, Aleix Espargaró e Randy de Puniet, è entrata in azione per la seconda volta con la ART (Aprilia Racing Technology), concentrandosi su di un nuovo telaio, un nuovo forcellone, e dei nuovi freni in carbonio. De Puniet si è dichiarato contento della possibilità di confrontarsi in pista con altre CRT, e con moto satellite come quelle di Abraham e Barberá: "Oggi abbiamo lavorato sulle sospensioni e sull'elettronica. Non sono del tutto soddisfatto perché non ho raggiunto le velocità fatte registrare lo scorso novembre, sempre su questo tracciato. Però non mi preoccupo più di tanto visto che avremo la possibilità di lavorare fino a mercoledì".
 

Ha invece abbandonato in anticipo la pista, a causa di problemi fisici, il compagno di squadra Espargaró. "In mattinata ho faticato per raggiungere il ritmo ottimale qui a Jerez, un circuito più veloce di Valencia. Nel corso della giornata le mie condizioni fisiche sono andate via via peggiorando, impedendomi di mantenere la concentrazione. Siamo comunque riusciti a modificare alcuni aspetti del telaio, ma ho preferito chiudere in anticipo la giornata".
 

Mattia Pasini, impegnato nella ricerca di una maggior confidenza con la ART CRT del team Speed Master, ha lasciato la pista dopo aver fatto segnare un crono staccato di 7 decimi da quello di Espargaró.

Prima uscita quest'oggi per Danilo Petrucci in sella al prototipo CRT di Ioda Racing. L'italiano ha avuto modo di sperimentare sia il telaio Ioda che quello Aprilia, facendo registrare il miglior risultato personale alla guida dello Ioda.


Presente anche il collaudatore del team Ducati Franco Battaini, al lavoro sull'elettronica di una versione meno recente del prototipo GP12, e lanciato in una prima uscita con la moto satellite di Karel Abraham, da domani sulla pista spagnola. Non è invece entrato in azione l'americano Nicky Hayden, ancora lontano dalla perfetta forma fisica dopo l'operazione alla spalla subita solo qualche settimana fa.


James Ellison, pilota del team Paul Bird Motorsport, dopo aver ricevuto la moto in mattinata, ha speso la giornata lavorando con la squadra nella ricerca di un set up di base dal quale partire con lo sviluppo, anche se la sua prima uscita sull'asfalto è programmata per domani.

Si unirà al gruppo domani il ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), mentre arriverà mercoledì lo spagnolo Hector Barberá (Pramac Racing).

Tempi non ufficiali del lunedì (registrati dai team):

MotoGP (CRT)
1. Randy De Puniet, ART 1’41.6 (57 laps)
2. Aleix Espargaró, ART 1’42.6 (47 laps)
3. Mattia Pasini, ART 1’43.3 (43 laps)
4. Danilo Petrucci, IODA 1'43.3 (43 laps)

Fonte: MotoGP.com
 

Sono stati inseriti 10

Commenti

. Commenta
  • 1. Danilo

    Ha girato con un motore superstock... almeno 20 cv in meno degli altri... e con i freni in acciaio anzichè in carbonio... Questo è uno forte...
    Alessandro200958 -
  • 2. E' il cosidetto pilota

    veloce , scorrevole....:-)
    piega996 -
  • 3. Diciao che

    Il ragazzino è portato...
    Alessandro200958 -
  • 4. Diciamo

    che non ho condiviso la sua scelta....li se non sarà tra i primi due CRT si brucia. E invece meritava quest'anno la SBK in Ducati, ma temo che anche Checa abbia posto qualche veto . Danilo avrebbe rotto tantissimo le scatole, sicuro nei primi 3.
    piega996 -
  • 5. Nei test scorsi

    le crt prendevano secondi a palate sul giro secco ( se non ricordo male edwards, piu veloce, aveva preso quasi 6 secondi in un giro), che facendo qualche calcolo medio sui 20 giri facevano circa 2 MINUTI!!! Considerando che la media dei circuiti stà intorno al minuto e 40/50, il migliore delle crt verrà sicuramente doppiato, figuriamoci gli altri!!! Petrucci è forte ma con quelle "caldaie" prenderà parecchie bastonate(ovvio).
    alessio200921 -
  • 6. Piega

    Io non lo conosco personaemte, ma gli avrei fatto notare la stessa cosa... Le CRT è vero che sono nuove, ma è altrettanto vero che non sono il futuro della MotoGP. Andare a correre nella massima categoria come prima volta per di più su una CRT, non credo sia proficuo. In SBK avrebbe potuto far bene, ma chissà come mai non ci è andato...
    Alessandro200958 -
  • 7. non ci è andato

    Perchè un posto non glie l'hanno voluto trovare. Ripeto Danilo su quella moto è pilota da doppietta ...insieme a Checa sono sicuro che erano sempre i primi due più veloci. E siccome stanno ripuntando su Checa , giusto o no....le corse sono anche così. Sarei comunque rimasto in ambito SBK magari con u altra ducati che conosce a menadito. .
    piega996 -
  • 8.

    anch'io la penso come piega.è molto forte ma la ducati non gli ha dato per tempo un contratto.sacchi gli ha proposto sta moto con un contratto evidentemente buono e lui ha accettato.magari l'anno prox qualche ducati (o meglio qualche altra moto) la troverà.,
    capodeibriganti01 -
  • 9. Spigatemi

    Perchè in motogp fanno mrno della mrta' dei giri che in SBK ?
    Andrea.Turconi -
  • 10. gap prestazionale

    la domanda è: come faranno le crt a recuperare il gap dalle gp?perche sappiamo bene che le crt non sono il futuro della gp,ma allora come si riempie la griglia?o le case come honda,yamaha e ducati decidono di dare le moto clienti a MENO soldi cosi da far nascere piu team satellite(impossibile),oppure chi decide di usare una crt deve avere bei soldoni da investire in motore,telaio,elettronica di gestione ecc ecc per riuscire a limare via qualche secondo....insomma i costi non si riducono specialmente se si vuole vincere e tutti vogliono vincere!il 2012 nella motogpsarà un gran casino!!!!!
    loris445098 -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti