Anticipazioni

Zero FXS e Zero DSR 2016

- La californiana Zero Motorcycles, leader fra le moto elettriche, ha presentato la nuova gamma 2016. Sei modelli, fra i quali spiccano la nuova supermotard FXS e l'adventure DSR. Noi le vedremo a Eicma
Zero FXS e Zero DSR 2016

Archiviato il 2015 come migliore anno di sempre, la californiana Zero Motorcycles ha presentato oggi le sue novità 2016. Ci sono due nuovi modelli (FXS di ispirazione supermotard, e DSR con la vocazione dell'avventura), un motore innovativo di nuova concezione, sistemi di ricarica più rapidi e una chimica delle celle avanzata agli ioni di litio che alimenta la batteria, che vanta la maggior capacità ed efficienza sul mercato. Inoltre, Zero Motorcycles ha deciso di ridurre il prezzo dei due modelli base, e potenziare le funzioni e le prestazioni dell'intera gamma. Per il pubblico europeo l'appuntamento con le nuove Zero sarà la presentazione a Eicma.

 

Zero FXS

La Zero FXS, ispirata alle supermoto, promette di trasformare le strade cittadine in un parco giochi urbano, dotata com'è di componenti sviluppati specificatamente per garantire controllo e maneggevolezza sull'asfalto. Il suo motore Z-Force 75-5 a magneti permanenti interni (IPM), è maggiormente efficiente, si raffredda  più rapidamente e gode di una maggiore capacità termica, con prestazioni migliorate in condizioni di guida estreme e velocità sostenute più elevate. Il propulsore Z-Force è montato sulla gamma 2016: Zero DSR, Zero SR, Zero FXS, Zero S ZF13.0 e Zero DS ZF13.0

La nuova Zero FXS eroga una coppia motore quasi istantanea di 95 Nm, ha 44 cv di potenza e un peso di soli 114 kg (133 la versione con maggiore autonomia),e raggiunge i 132 km/h. E' dotata di un pacco batterie modulare brevettato, che può essere rimosso oppure ricaricato nella moto, ideale per l'uso cittadino. Ha l'ABS avanzato, sospensioni completamente regolabili, doppi fari, cerchi in lega e pneumatici sportivi. Il tempo di ricarica va da 1,5 a 8,9 ore, a seconda della capacità del pacco batterie e del tipo di caricatori. Con la presa standard e il caricatore integrato, la versione 3.3 si ricarica completamente in 4,7 ore, e la versione 6.5 in 8,9 ore.

 

Zero DSR

Agli amanti dell'avventura va invece la Zero DSR, una dual sport dalla coppia da 144 Nm adatta all'asfalto come allo sterrato e al fuoristrada. Grazie al nuovo accessorio di ricarica rapida, compatibile con le stazioni di ricarica pubbliche di secondo livello, i tempi si accorciano di tre volte, mentre la nuova chimica del pacco batterie consente maggiore autonomia. Con la potenza equivalente di 67 cv, la velocità massima raggiunge i 158 km/h; la DSR accelera da 0 a 100 in 3,9”, pesa 190 kg e ha consumi equivalenti ad 1 litro di benzina ogni 100 km: il costo di ricarica medio è di 2,7 euro (3,28 con il Power Tank).
La DSR è la versione potenziata della DS. Eroga il 56% in più di coppia e il 25% in più di potenza. Il motore Z-Force, integrato con un'elettronica da 660 A, è dotato di magneti resistenti alle alte temperature, che garantiscono migliori prestazioni. Con un'accelerazione da 0 a 100 km in 3,9 secondi e una coppia di 144 Nm a qualsiasi regime, la DRS può anche essere adatta al traffico urbano. Ha sospensioni Showa regolabili e impianto frenante con ABS Bosch. Il pacco batterie ZF13.0 ad elevata capacità è completato dal caricatore integrato standard, per un totale di 3,8 kW di capacità di carica: fino a 79 km per ora di carica.

Le stazioni di ricarica di secondo livello riducono i tempi di ricarica: l'accessorio Charge Tank triplica la velocità di ricarica del caricatore integrato alla moto. E' stato progettato per le stazioni di ricarica pubbliche di secondo livello (parliamo di Paesi così attrezzati, come gli USA ad esempio, ovviamente) con il rinomato connettore J1772. Il pacco batterie ZF9.8 è ora ricaricabile al 95% in due ore circa. L'autonomia dichiarata è fino a 85 km per ora di carica. Il nuovo caricatore ZF13.0 completa il caricatore integrato standard, per un totale di 3,8 kW di capacità di carica.

 

Più energia e autonomia

La tecnologia di ultima generazione delle celle agli ioni di litio garantisce maggiore energia. Tutti i modelli 2016 beneficiano di queste batterie. Le Zero S e Zero SR hanno un'autonomia fino a 317 km nel ciclo urbano e fino a 158 km in autostrada (dichiarata alla velocità di 113 km/h) aggiungendo l'accessorio Power Tank. L'autonomia delle Zero FX e Zero FXS è stata estesa, grazie alla capacità incrementata del 14% e grazie a una migliore efficienza.

I nuovi modelli della gamma 2016 saranno disponibili presso i rivenditori autorizzati Zero Motorcycles, a partire dal mese di novembre. I prezzi variano da 10.390 a 18.290 euro, in funzione del modello e della versione. Si prevede che l'accessorio Charge Tank sarà disponibile nella primavera 2016, al prezzo consigliato di 2.338 euro. L'accessorio Power Tank, che consente di prolungare l'autonomia della moto, è già disponibile e in vendita al prezzo consigliato di 2.751 euro.

  • maxi63, Varese (VA)

    insomma.....
    tutto bello progetto lodevole indubbiamente,sostenibile anche ma....
    bisogna essere obbiettivi, quanti spenderebbero dai 13000 a oltre 20000 euro?
    la motard è equivalente di una media che costerebbe meno della metà, bella anche l'altra bella ma il costo al km è la metà della benza "non zero" c'è da pensarci bene.
    in italia poi con la "rete" inesistente di punti ricarica scoraggerebbero anche un "verde".
    per l'utente finale non è sostenibile sopratutto per I costi, non basta sapere che fa bene all'ambiente "purtroppo".
  • marc46, San Lazzaro di Savena (BO)

    Ciao a tutti,
    Qualcosa ho provato, sono divertenti, coi freni sul manubrio blocchi dietro girando a destra con facilita' ma l'autonomia e le prestazioni sono da scooter.
    M.
Inserisci il tuo commento