Un fondo per aiutare i collezionisti di moto d'epoca alluvionate in Emilia-Romagna

Un fondo per aiutare i collezionisti di moto d'epoca alluvionate in Emilia-Romagna
Nico Cereghini
  • di Nico Cereghini
Benito Battilani, che per fortuna non ha subito danni alla collezione di via Poiano a Imola, si è attivato per sostenere i collezionisti meno fortunati. E’ nato un comitato per raccogliere fondi e distribuirli correttamente
  • Nico Cereghini
  • di Nico Cereghini
31 maggio 2023

E’ stato il Resto del Carlino del 31 maggio a pubblicare la notizia: i collezionisti di moto sono in pista per aiutare i colleghi alluvionati della Romagna. A Imola, nei giorni scorsi, è stato costituito un comitato formato dal presidente Benito Renzo Battilani e da Alessio Ridi, Paolo Massari e Giuliano Galassi. Scopo: sostenere gli appassionati di moto storiche e d’epoca colpiti dal maltempo e dall’alluvione.

Il primo obiettivo è preparare uno specifico prontuario, necessario per “dividere in parti percentuali il ricavato per il ripristino degli esemplari danneggiati dall’acqua e dal fango”.

Benito Battilani, che non ha bisogno di presentazioni, subito chiamato precisa intanto di averla fortunatamente scampata, di non aver subìto alcun danno personale; poi ci dà qualche riferimento in più. Di fatto, i proprietari dei pezzi storici coinvolti nel disastro idrogeologico della regione sono invitati a produrre documentazione cartacea e fotografica in modo tale che si possa accertare l’entità dei problemi e distribuire equamente le “quote di sostegno”.

Il materiale andrà inviato al comitato tramite Whatsapp al numero 347 2980268, o via posta elettronica all’indirizzo: [email protected].
Molti enti, club, associazioni e motociclisti si sono già impegnati per divulgare l’iniziativa ed è attivo pure un conto corrente per le donazioni. I bonifici vanno fatti a: IBAN IT62T3608105138280129780139 specificando la causale “moto storiche alluvionate Emilia Romagna 2023”.

Caricamento commenti...