anticipazioni

Nuova Kawasaki Ninja H2 SX. Svelati i documenti di omologazione

- Svelati in rete dai colleghi di cycleworld i doumenti "type approval" europei per la nuova Kawasaki Ninja H2 SX. Non cambierebbe la potenza ma le masse e gli ingombri
Nuova Kawasaki Ninja H2 SX. Svelati i documenti di omologazione

Dopo un anno di assenza dal mercato europeo - in mancanza dell'omologazione Euro 5 - la potentissima Sport Tourer Kawasaki Ninja H2 SX potrebbe tornare presto sul listino Kawasaki. Lo svelerebbe il ritrovamento da parte dei nostri colleghi di cycleworld dei nuovi "type approval" europei per il modello in questione. In soldoni: sono i documenti che identificano le caratteristiche di un modello ai fini omologativi e devono essere modificati ogni volta che interviene in cambiamento sostanziale nelle dimensioni caratteristiche, nella massa o nelle performance della moto cui si riferiscono.

I nuovi documenti parlerebbero di una moto più pesante, più larga e lunga ma della stessa potenza rispetto alla H2 SX che già conosciamo. Sono modifiche frazionali, ma indicative delle novità che potrebbero interessare l'eventuale modello 2022 della supercharged di Akashi. Si era già parlato dell'applicazione dei radar alla H2 SX e le foto spia che circolano da febbraio sul web hanno confermato quello che, del resto, Kawasaki aveva già annunciato, ovvero l'introduzione degli ausili alla guida come il Cruise Control Adattivo, Blind Spot Detection e, in futuro, la connettività più estesa sulle sue moto top di gamma: molto probabilmente le nuove e leggermente più ampie dimensioni sono dovute al posizionamento di radar e - eventualmente - telecamere e l'incremento di peso (vengono dichiarati nei documenti 266 e 267 chili, per due versioni diverse che immaginiamo possano differire soltanto per la dotazione). Se BMW, Ducati e KTM hanno già dotato alcune loro motociclette di questi dispositivi, Kawasaki potrebbe essere la prima giapponese a vantarli su di un proprio modello.

Z H2 Performance
Z H2 Performance

I dati che riguardano l'interasse e, sopratutto, la potenza restano invariati (197 cavalli) e del resto con il passaggio all'Euro 5 in genere si cerca di lasciare il livello delle performance inalterato pur con tutte le ulteriori limitazioni che la normativa più restrittiva impone a livello di rumorosità e, ovviamente, di emissioni; nel caso del 998 cc con compressore centrifugo, capace nelle configurazioni dedicate alla H2 e H2R di erogare potenze molto più elevate, immaginiamo non sarebbe impossibile estrarre dalla vellutata ma poderosa erogazione del quattro cilindri qualche cavallo in più nonostante la mordacchia dell'Euro 5 che in ogni caso viene già rispettata dalla hypernaked Z H2 da 200 cavalli - in listino anche per il 2022 - che condivide con la SX il medesimo motore.

Come sarà quindi la nuova, probabile, Ninja H2 SX? Presumibilmente sarà un upgrade tecnologico della piattaforma già esistente, ancora più raffinata e altrettanto veloce del MY 2020: in ogni caso non resta che attendere le prossime settimane per saperne di più.

 

Fonte: cycleworld

 

 

 

  • Feiber, Acqui Terme (AL)

    Che sia la moto centrale nel famoso banner presente su Kawasaki.com? I cerchi a stella tipici delle H2, però non sembrano intravvedersi. Vedremo, io sono curioso di scoprire cosa si cela sotto il telo della prima moto coperta...Il catalizzatore sembra vagamente simile a quello della Z900. Aaaah che spettacolo sarebbe una bella sportiva con il 900 dello Z!
Inserisci il tuo commento