Anticipazioni

Honda CT125 Hunter Cub 2020. Foto e caratteristiche

- Presentato in veste di concept, il CT125 Hunter Cub sarà svelato il 27 marzo, ma già si conoscono le sue caratteristiche. Non si sa ancora, invece, se arriverà in futuro anche Europa
Honda CT125 Hunter Cub 2020. Foto e caratteristiche

Honda ha presentato il CT125 Concept al Tokyo Motor Show lo scorso mese di novembre. Da quel modello di esposizione alla versione di serie il passo è stato comunque breve, tanto che sarà mostrato in veste definitiva nella presentazione virtuale di venerdì prossimo.

Tuttavia questo modello è già presente sul sito web di Honda Giappone con elencate le sue caratteristiche. Vediamo quali sono.

I cambiamenti dalla versione CT110 sono stati importanti, con un design più moderno nel rispetto di uno stile che sottolinea la praticità di utilizzo di una piccola moto tuttofare che è perfetta per le escursioni come per il traffico cittadino.

Lo scarico rialzato con paratia forata fa tanto scrambler, mentre la presa d'aria per la cassa filtro – rialzata sotto l'ampio portapacchi – dà un tocco fuoristradistico in più ed è tecnicamente interessante.
Come il Super Cub C125, arrivato in Italia l'anno scorso, il CT125 ha la sella monoposto (ci sono però le pedane del passeggero e questo fa pensare alla seconda sella offerta in optional e all'omologazione due posti) per lasciare il posto a un utile piano portapacchi di ben 410x480 mm.

Ci sono le luci full led e una strumentazione digitale con quadrante rotondo. Il serbatoio della benzina sale dai 3,8 litri del Super Cub ai 5,3 litri del CT125.

Il monocilindrico quattro tempi, con cilindro quasi orizzontale e raffreddamento ad aria, ha l'alimentazione a iniezione e la potenza è di 8,7 cavalli a 7.000 giri (un poco inferire a quella del Super Cub), ma con un coppia un pochino migliorata: 11 Nm a 4.500 giri.
Honda dichiara un consumo medio, nel ciclo del test nipponico, di 61 km/litro. Il motore è protetto inferiormente da una slitta metallica contro gli urti nei percorsi fuoristrada.
Ha la trasmissione con frizione automatica e cambio a quattro marce, come il Super Cub, ma con la finale rapportata un poco più corta. L'avviamento è elettrico ma c'è anche la pedivella di emergenza.

Il telaio deriva da quello del Super Cub, ma è stato rinforzato e allungato posteriormente. Le sospensioni hanno corsa allungata: escursione forcella da 89 a 109 mm (la luce a terra è salita a 165 mm), le ruote a raggi sono da 17 pollici con gomme più scolpite e i freni sono a disco anche per la ruota posteriore: l'ABS è però monocanale sulla sola ruota anteriore.
Il peso è annunciato in 120 kg contro i 109 del Super Cub.

Poiché ci sono stati brevetti depositati sia negli USA che in Europa, è probabile che il CT 125 Hunter Cub possa essere esportato.
La cosa sarà da verificare e chissà che questo simpatico 125 non arrivi anche da noi, magari già nel 2021.

Il prezzo, in Giappone, supera di circa 300 euro quello del Super Cub, modello che in Italia è in vendita al prezzo di 3.590.000 euro.

  • dava.re.re.re

    bellissimo e immagino divertente e funzionale, ma troppo pesante per essere trasportato con il towcar (honda riesce sempre a far pesare le moto 20-30 kg in piú del necessario) , e poi non si capisce perché honda deve tirarsi la zappa sui piedi facendolo monoposto .. bah ... l'ideale sarebbe una pitbike da 70-80 kg , street legal in europa , con cerchi 19"16", omologata 2 posti, motore 150 semiautomatico (ci si va anche in autostrada x brevi tratti): ne venderebbero a palate . Ci vanno vicino: fx bike , orion 125, kurz 150, polini pitbike, ma nessuna ha tutte la caratteristiche di cui sopra messe insieme ...
  • Egocentrifugato, Bologna (BO)

    61km/l???
    ecco la moto perfetta per i rider che fanno le consegne.
Inserisci il tuo commento

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta