mercato

Himalayan Adventure Edition: per ora solo in Inghilterra

- Il distributore inglese presenta una versione più ricca e attrezzata per affrontare il fuoristrada a un prezzo molto interessante. Arriverà anche in Italia?
Himalayan Adventure Edition: per ora solo in Inghilterra

In UK debutta una versione speciale della popolare Himalayan, la piccola adventure di Royal Enfield. Si chiama Himalayan Adventure Edition, e ha una serie di accessori originali Royal Enfield già montati di serie: sono infatti comprese le borse laterali in alluminio con staffe, le barre di protezione del motore e i paramani, con un risparmio di circa 150 euro rispetto all'acquisto dei singoli pezzi after market.

Fin dal suo esordio, nel 2016, l'Himalayan ha raccolto un enorme successo in tutto il mondo, grazie al prezzo, ma anche alla qualità complessiva e al piacere che regala alla guida.

Leggi la nostra prova

Il robusto telaio a doppia culla abbraccia il monocilindrico LS410 ad iniezione elettronica da 411 cc, raffreddato ad aria e con un piccolo radiatore dell'olio posto sul lato sinistro che si occupa di tenere sotto controllo la temperatura del motore. Sono 24,5 i cavalli, a 6.500 giri: pochi sì, ma arrivano tutti subito e ben erogati, grazie a una bella coppia di 32 Nm a soli 4.000 giri. Il propulsore poi allunga dolcemente fino ai 6.000 giri, con 120 chilometri orari circa di velocità di crociera…non chiedetele di più!

Le sospensioni sono pensate per essere confortevoli su asfalto, ma anche efficaci in fuoristrada. Troviamo dunque una forcella telescopica da 41 millimetri con una buona escursione di 200 millimetri, e un mono posterioore progressivo con escursione di 180. L'impianto frenante, con ABS a doppio canale non disinseribile, si affida a un massiccio disco da 300 millimetri all'anteriore e a uno da 240 al posteriore.

I cerchi a raggi, da 21 pollici davanti e 17 dietro, calzano gomme tassellate Pirelli MT60 che misurano rispettivamente 90/90 e 120/90, anche qui un ottimo compromesso tra on e off-road.

A livello estetico siamo indiscutibilmente di fronte a una viaggiatrice inarrestabile: minimale, spavalda, snella, con quel tocco retrò dato dal becco proteso in avanti, dal faro e dagli specchietti tondi. Il faro posteriore a LED è l'unico accento moderno che la Royal si è concessa, insieme alla linea scolpita delle due selle, ben imbottite e con una piacevole finitura soft-touch.

La piastra sottocoppa ne sottolinea lo spirito avventuriero, e i telaietti paracolpi laterali, quelli con logo Royal Enfield, possono ospitare una tanica per lato per le riserve di benzina o acqua in vista di un lungo viaggio. Non mancano ovviamente il portapacchino posteriore e la possibilità di alloggiare un bel paio di borse laterali. Tutto su questa moto è pensato per essere robusto, durevole, funzionale, e per riportare il motociclista in una condizione di guida semplice, goduriosa e genuina.
La Himalayan ha un interasse di 1.460 millimetri ed è lunga 2.190; è larga 840 millimetri al manubrio, alta (compreso il cupolino) 1.360, e la luce a terra è di 220 millimetri. La sella, posta a 80 centimetri da terra, accontenta un po' tutte le stature. La moto pesa 185 chilogrammi col pieno, e il serbatoio contiene fino a 15 litri di carburante.

  • lc36Srad750, Empoli (FI)

    Andrebbe anche tutto bene ....poi si arriva a leggere che pesa 185 kg e finisce tutto li!!!!!
Inserisci il tuo commento