Novità 2016

Harley-Davidson: ecco la gamma 2016

- Molti aggiornamenti e qualche allestimento in più per la gamma di Milwaukee. Arriva la “S Series” con motore Twin Cam 110b e finiture (ancora) più curate
Harley-Davidson: ecco la gamma 2016

Le aspettavamo da un po’, eccole arrivate – parliamo delle novità 2016 Harley-Davidson. Nessuna rivoluzione, che in quel di Milwaukee avvengono giustamente di rado, ma tanti aggiornamenti piccoli e grandi, qualche allestimento in più e modelli ancora più curati per allettare maggiormente un pubblico che premia sempre di più le bicilindriche americane più famose del mondo.

In attesa delle impressioni di guida ad opera della nostra Cristina Bacchetti, che al momento se le sta godendo sulle strade spagnole, vi raccontiamo cosa cambia in ciascun modello. E quanto costano, già che ci siamo…

Iron 883

La Iron 883, uno dei best seller H-D qui da noi, si rinnova nell’estetica con finiture in nero opaco e sacrificando qualche cromatura, aggiungendo anche alcune novità nella ciclistica che ne migliorano le prestazioni.

Al retrotreno troviamo nuovi ammortizzatori ad emulsione con precarico regolabile su 50mm e chiave di regolazione sottosella, mentre all’avantreno la Iron riceve una forcella a cartuccia. Tutta nuova anche la sella monoposto, più comoda ed elegante. I cerchi sono ora unità in alluminio (rispettivmente da 19 e 16”) a nove razze, con verniciatura nera. Dello stesso colore anche diversi particolari, fra cui il disco freno, il coperchio filtro aria, silenziatori e relativi paracalore.

Le grafiche si dividono fra tre standard (Charcoal Denim, Black Denim, Olive Gold) e una Hard Candy (Gold Flake), tutte con grafica Eagle and Iron Shield sul serbatoio. Prezzo a partire da 10.200 euro.

Forty-Eight

La Forty-Eight segue in buona parte gli aggiornamenti apportati alla Iron: la linea viene aggiornata secondo i canoni Dark Custom, cupi e minacciosi, migliorano il comfort e la coerenza ciclistica.

Anche qui troviamo i nuovi ammortizzatori ad emulsione e la forcella a cartuccia, installata però in questo caso in nuove piastre di sterzo più massicce e rinforzate, che ospitano anche gli indicatori di direzione. La sella viene rivista per un maggior comfort, con i cerchi a nove razze in nero lucido con parti a vista ricavate di macchina.

Le protezioni cinghia sono in nero opaco, mentre i paracalore degli scarichi sono cromati con finestrelle appositamente tagliate per mostrare i silenziatori in nero opaco. Le grafiche sono cinque: Vivid Black, Billet Silver, Velocity Red Sunglo, Olive Gold, Hard Candy Cancun Blue Flake e Hard Candy Gold Flake, tutte con grafiche serbatoio Retro-mod. Il listino parte da 12.500 euro.

Serie S

La “Serie S” è un nuovo progetto Harley-Davidson che coinvolge, in questa prima fase, Softail Slim e Fat Boy, che nella versione “S” ricevono il più potente bicilindrico Twin Cam 110B e una diversa caratterizzazione visiva.

La Softail Slim S (che parte da 21.300 euro) è contraddistinta da una grafica militare, con la stella sul serbatoio e colorazione nera lucida (Vivid Black) o la più coerente Olive Gold Denim. La Fat Boy S (prezzo da 23.300 euro) diventa invece cupa e dark, con livree Vivid Black o Denim Black.

Heritage Softail Classic

La Heritage Softail Classic riceve tutta una nuova dotazione per migliorarne le capacità turistiche, primo fra tutti il nuovo motore Twin Cam 103B, come proclamano orgogliosamente i nuovi coperchi filtro. Qualche sottile modifica anche alla linea, che mantiene forti elementi cruiser pur sapendosi trasformare in una vera turistica con parabrezza e borse.

A proposito di queste ultime, cambia la struttura interna e il sistema di montaggio; per venire incontro alle esigenze dei turisti, inoltre, il nuovo sistema di acceleratore a controllo elettronico viene dotato di cruise control sul blocchetto sinistro.

Le colorazioni sono praticamente infinite, con diverse proposte two-tone e Custom: Vivid Black, Superior Blue, Billet Silver, Olive Gold, Two-Tone Crushed Ice Pearl/Frosted Teal Pearl, Two-Tone Amber Whiskey/Vivid Black, Custom Colour Purple Fire/Blackberry Smoke ed infine Custom Colour Cosmic Blue Pearl. Prezzo a partire da 22.800 euro.

Street Bob Special

Allestimento special per la Street Bob, che mantiene invariata tutta la sua (aggressiva) personalità aggiungendo però alcuni tocchi degni di nota: un bel manubrio drag-bar piatto e cattivo e una sella biposto per chi non vuole rinunciare al passeggero. 15.700 euro.

Road Glide Ultra

Entra a listino anche l’allestimento di punta della Road Glide, denominato naturalmente Ultra – la più protettiva e comoda fra le Touring H-D, che unisce le caratteristiche touring della serie Project Rushmore alle delizie riservate ai fortunati possessori dalla precedente versione CVO Road Glide Ultra (a tuttora in vendita).

Ampissima la scelta di colorazioni, anche in questo caso con proposte standard, Two-tone e Custom: Vivid Black, Superior Blue, Two-Tone Billet Silver/Vivid Black, Two-Tone Mysterious Red Sunglo/ Velocity Red Sunglo, Custom Colour Purple Fire/Blackberry Smoke, Custom Colour Cosmic Blue Pearl. Prezzi a partire da 28.300 euro.

Road King

La Custom Tourer di punta della Casa di Milwaukee (ed anche la più accessibile, con i suoi 23.900 euro del prezzo di partenza) si presenta con piccolissimi affinamenti. La Road King 2016 infatti riceve un alloggiamento trasmissione primaria – con relativo coperchio – a larghezza ridotta, e diverse colorazioni, che comprendono opzioni Custom: Vivid Black, Billet Silver, Velocity Red Sunglo, Two-Tone Crushed Ice Pearl/Frosted Teal Pearl, Two-Tone Deep Jade Pearl/Vivid Black, Custom Colour Purple Fire/Blackberry Smoke e Custom Colour Cosmic Blue Pearl.

 

  • anonym_4218769

    Veramente molto belle.
    Dopo avere letto l'articolo ho deciso di andare a vedere delle Harley dal vivo (abito vicino al concessionario ufficiale di Concorezzo), con l'intenzione di prenotare un test drive con la 883 (vorrei sostituire la mia ncx a brevisimo).
    Beh sono rimasto molto sorpreso dalla scarsa disponibilità di moto (solo 3 modelli presenti, tra cui una 883) e dall'enorme disponibilità di capi di abbigliamento.
    Per quello che riguarda la disponibilità del personale, diciamo che non sono stato degnato di uno sguardo benchè il negozio (definire concessionario un negozio di magliette e giubbotti sembra esagerato) fosse deserto.
    Diciamo che è stato come non fosse entrato nessuno e così è stato anche quando sono uscito (nessuno ha risposto al mio saluto).
    Che dire, test drive rimandato a quando avrò il tempo di recarmi a Milano (proverò a prenotarlo telefonicamente).
    Peccato, avere un conce vicino casa sarebbe stato comodo.
    Saluti a tutti
  • Marco.Rigon, Padova (PD)

    Curioso di provare la Fatboy, sperando di trovare una con lo stage già fatto altrimenti guidi un ferro da stiro (provate un'HD nuova base base e una con lo scarico e filtro, cambia dal giorno alla notte... quelle con stage1 firmeresti il contratto appena dopo il giro di prova..)

    Carina la sella nuova dell'Iron.

    Peccato niente sulle 1200 che, a mio avviso, sono il miglior equilibrio per il normale uso, ed è un segmento dove Harley può portare a casa un valido fatturato.
Inserisci il tuo commento